Sisma Marche: Nonna Peppina ha lasciato in lacrime la sua casetta di legno

Giuseppa Fattori, conosciuta come nonna Peppina, 95 anni, è stata costretta a lasciare tra le lacrime la sua casetta di legno, costruita dai familiari dopo il terremoto, in un terreno edificabile di sua proprietà nella frazione Moreggini a San Martino di Fiastra, in quanto ritenuta abusiva. I famigliari hanno deciso di portare la nonna a Castelfidardo, a casa di una delle figlie, anche se sembra sia slittato il sequestro dell’abitazione, disposto dalla Procura di Macerata in attesa del riesame. Una vicenda assurda e vergognosa. A salutare nonna Peppina, per quello che è un arrivederci speriamo temporaneo, c’erano un centinaio di persone. “Oggi per me muore lo Stato” ha detto la figlia Agata, mentre l’altra figlia di nonna Peppina, Gabriella, ha ribadito che “noi non vogliamo andare contro lo Stato. A mia madre abbiamo promesso che la riporteremo qui il 7 ottobre per il suo anniversario di matrimonio”.

Intanto sono già state raccolte oltre 19.000 firme con la petizione lanciata su Change.org e diretta al Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni, affinchè nonna Peppina possa rimanere a vivere nella sua casetta. Per firmare la petizione:  https://www.change.org/p/lasciare-peppina-nella-sua-casetta-di-legno

credit foto Ansa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...