Emma racconta “Essere Qui- B∞M Edition”: “Mi piacerebbe fare questo mestiere all’infinito”. Intervista

Venerdì 16 novembre esce “Essere Qui- B∞M Edition”, il nuovo disco di Emma che contiene quattro inediti (il nuovo singolo “Mondiale”, “Incredibile voglia di niente”, “Nucleare” e “Inutile Canzone”) e tutti i brani di “Essere Qui”.

L’album oltre che nella versione standard sarà disponibile anche in uno speciale formato Magazine, interamente scritto e ideato da Emma, composto da 8 racconti senza filtri, immagini live e inediti scatti di Toni Thorimbert che ne catturano la vera essenza.

Abbiamo incontrato Emma a Milano per parlare del nuovo progetto. Ecco cosa ci ha raccontato.

EMMA_Cover_Essere qui BOOM Edition deluxe_B (1)

Com’è nata l’idea del formato Magazine?

“L’idea del Magazine è nata perché c’è la volontà di farlo diventare continuativo nelle uscite, mi piacerebbe che si trasformasse in una piattaforma per lanciare giovani talenti. In vista del prossimo tour farò partire un contest per selezionare i ragazzi già pronti che possano ad esempio intervistarmi nel backstage o fare foto, assistendo al concerto da professionisti. In un mondo dove tutto va veloce e un post sui social dura l’istante di un like volevo poter fermare un’emozione e farla rivivere”.

Il magazine, di cui hai curato ogni dettaglio e scritto gli otto capitoli, doveva inizialmente uscire con la prima edizione di Essere Qui…

“L’idea era di farlo uscire con la prima edizione di Essere Qui, ma sarebbe stato il classico libro fotografico, fatto dagli altri. A 34 anni non mi andava di far fare i compiti da altri, volevo qualcosa di mio, è stato abbastanza faticoso, mi sono raccontata senza filtri, ho curato ogni dettaglio, anche stando ore al telefono con il grafico Paolo De Francesco. Ogni colore rappresenta uno stato d’animo, un po’ come nel cartone animato Inside Out. C’è dietro un lavoro di amore e meticolosità. Quando ho fatto leggere il Magazine ai miei amici sono rimasti sorpresi e mi hanno chiesto se l’avessi scritto io (sorride). Per quanto riguarda le foto con Toni Thorimbert abbiamo fatto lo shooting in una giornata nel cortile del suo studio, mi ha fotografato l’anima prima della faccia. Le altre foto dei live sono invece opera di alcune mie amiche appassionate di fotografia”.

Come mai hai scelto la parola Boom che richiama graficamente il simbolo dell’infinito?

“Boom si compone di 8 capitoli e l’infinito è un 8 al contrario. Il simbolo dell’infinito è il primo tatuaggio che ho fatto e c’è anche sotto la scritta del mio primo ep Oltre. La speranza è di fare questo mestiere all’infinito. Il titolo “Boom” è stato scelto perché è stata un’esplosione di idee, un’esplosione di tutto quello che ho dentro”.

Cosa aggiungono al disco questi quattro inediti e cosa ci racconti di Inutile canzone, che porta la tua firma?

“I quattro inediti sono l’atto finale del disco, li avevo già pronti tranne Inutile canzone che ho scritto poco tempo fa. Il titolo è una contraddizione, è ironico. E’ un brano di oltre 6 minuti, che racconta la storia di un ragazzo sconosciuto che ho incontrato una sera in un locale. Non ho inserito questi brani nella prima versione di Essere Qui perché oggi non funziona fare dischi con tante tracce”.

Non hai mai pensato di inserire un duetto nel repack?

“Non faccio mai le cose seguendo le mode del momento, ma seguendo la pancia. Non è mai stato nel progetto di questo disco inserire dei duetti”.

EMMA_MARRONE_foto di TONI THORIMBERT_1 (1)

“Essere Qui” segna un passaggio importante nel tuo percorso artistico, è un disco piu’ maturo, dove canti anche in modo diverso…

“È stato un anno molto difficile, ma sono successe anche tante cose belle. Per me la cosa importante è mantenere intatta la propria personalità, anche se si rischia di più e a livello di classifiche si sta in una posizione arretrata rispetto ad altri. Ho scelto di diventare grande e l’età che ho mi spinge a scrivere altro, a cantare in maniera diversa, anche la mia voce è cambiata. L’abitudine è sicuramente più comoda, ci sono persone che non lasciano il fidanzato e stanno insieme per abitudine, perchè i cambiamenti fanno paura. Io invece fin da bambina, quando vedo che le cose non tornano, cerco di trovare un’altra dimensione. Magari una fetta del mio pubblico non ha accolto bene questo cambiamento, ci può stare”.

A febbraio tornerai live con “Essere qui Tour”, che partirà da Bari. Quali novità vedremo?

“Tornerò all’Exit come resident questa volta, anzi ora la proprietaria sono diventata io. Ci sto già lavorando, la scaletta sarà piu’ lunga del solito con l’aggiunta di questi quattro inediti, sto cedendo in maniera insolita alle richieste che i fan mi fanno sui social, farò il possibile per accontentarli. Sto pensando anche ai cambi e alle cose sceniche”.

Sempre parlando di live, che esperienze sono state quelle di Tokyo e Las Vegas?

“Sono state esperienze bellissime e un grande regalo. Ho avuto la possibilità di entrare in contatto con nuove culture e tradizioni, viaggiando ti rendi conto che il mondo è talmente grande ed è un bene aprirsi e conoscere altre persone. Mi sono anche messa alla prova, a Tokyo ho fatto le interviste in italiano con la traduttrice giapponese perché non parlano inglese. Speravo fosse così anche a Las Vegas invece mi sono cimentata con interviste in spagnolo e inglese: per una come me che alle medie ha studiato francese, e che ha imparato l’inglese ascoltando musica e guardando le serie tv non è stato semplice, ma ho fatto di necessità virtu'”.

EMMA_MARRONE_foto di TONI THORIMBERT_2 (1)

Hai escluso la possibilità di andare al Festival di Sanremo se non come ospite. Quale brano del disco avresti eventualmente portato in gara?

“Se fossi stata paracula mi sarei presentata con Mi parli piano ma visto che non lo sono avrei cantato Sorrido lo stesso o Inutile canzone, brani scritti da me”.

Da venerdì 16 novembre Emma incontrerà i fan durante alcuni appuntamenti instore: venerdì 16 NOVEMBRE a MARCIANISE – CE (Centro Commerciale Campania, S.S. Sannitica, 87 – ore 17.00), sabato 17 NOVEMBRE a BARI (La Feltrinelli Centro Commerciale Mongolfiera S. Caterina, Strada Santa Caterina – ore 15.00), domenica 18 NOVEMBRE a ROMA (Discoteca Laziale, Via Giovanni Giolitti, 263 – ore 17.30), il 19 NOVEMBRE a FIRENZE (Galleria del Disco/Cafè Letterario, Piazza della Stazione – ore 17.30), il 20 NOVEMBRE a BRESCIA (Centro Commerciale Elnos, Via Luigi Einaudi di Roncadelle – ore 17.30), il 21 NOVEMBRE a TORINO (La Feltrinelli, Stazione Porta Nuova Via Nizza 2 – ore 18.00) e il 22 NOVEMBRE a MILANO (Mondadori di Piazza Duomo – ore 17.00).

Queste tutte le date del tour:

15 FEBBRAIOPala Florio di BARI

16 FEBBRAIOPala Calafiore di REGGIO CALABRIA

18 FEBBRAIOPala Sele di EBOLI

20 FEBBRAIOModigliani Forum di LIVORNO

22 FEBBRAIOPala Prometeo di ANCONA

23 FEBBRAIOUnipol Arena di BOLOGNA

26 FEBBRAIOMediolanum Forum di Assago – MILANO

27 FEBBRAIO Pala George di Montichiari – BRESCIA

1 MARZO Pala Lottomatica di ROMA

 

TRACKLIST

  1. Mondiale
  2. Incredibile Voglia Di Niente
  3. Nucleare
  4. Inutile Canzone
  5. L’Isola
  6. Le Ragazze Come Me
  7. Sottovoce
  8. Mi Parli Piano
  9. Effetto Domino
  10. Le Cose Che Penso
  11. Portami Via Da Te
  12. Luna E L’Altra
  13. Malelingue
  14. Sorrido Lo Stesso
  15. Coraggio

di Francesca Monti

credit foto Toni Thorimbert

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...