Golden Globes 2019: trionfa “Bohemian Rhapsody”, premiato come miglior film drammatico e per il miglior attore protagonista, Rami Malek. Tre statuette per “Green Book”, due per “Roma”, una per “A Star Is Born”. Tutti i vincitori

Questa notte a Beverly Hills si è tenuta la 76a edizione dei Golden Globes, i premi della stampa estera assegnati dalla Hollywood Foreign Press Association (HFPA). “Green Book” ha trionfato conquistando tre premi (miglior attore non protagonista con Mahershala Ali, miglior commedia e miglior sceneggiatura), mentre “Roma” di Alfonso Cuarón è stato eletto miglior film straniero e ha vinto anche il premio per la miglior regia.

Due statuette per “Bohemian Rhapsody”, premiato come miglior film drammatico e per il miglior attore protagonista, Rami Malek, che interpreta magistralmente Freddie Mercury.

“A Star Is Born”, che aveva cinque nomination, ha vinto la statuetta per la miglior canzone, “Shallow”, cantata da Lady Gaga.

Glenn Close, per l’interpretazione in The Wife, ha vinto il Golden Globe come miglior attrice drammatica, mentre Olivia Colman ha conquistato quello come miglior attrice di commedia per “The Favourite”.

Tra le serie premiate “The Americans”, “The Kominsky Method” (che ha vinto la statuette come miglior serie brillante e come miglior attore per Michael Douglas) e “The Assassination of Gianni Versace”. A Carol Burnett e a Jeff Bridges sono andati invece i Golden Globes alla carriera.

Questi tutti i vincitori dei Golden Globes 2019:

MIGLIOR FILM DRAMMATICO: Bohemian Rhapsody

MIGLIOR ATTORE DRAMMATICO: Rami Malek per Bohemian Rhapsody

MIGLIOR ATTRICE DRAMMATICA: Glenn Close per The Wife

MIGLIOR FILM COMMEDIA: Green Book

MIGLIOR ATTRICE COMMEDIA: Olivia Colman per The Favourite

MIGLIOR ATTORE COMMEDIA: Christian Bale per Vice

MIGLIOR SCENEGGIATURA: Green Book

MIGLIOR REGISTA: Alfonso Cuarón per Roma

MIGLIOR FILM STRANIERO: Roma di Alfonso Cuarón

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Mahershala Ali per Green Book

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Regina King per Se la strada potesse parlare

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE: Shallow del film A Star Is Born, cantata da Lady Gaga

MIGLIOR COLONNA SONORA: First Man

MIGLIOR CARTOON: Spider-Man Into the Spider-Verse

MIGLIOR SERIE TV DRAMMATICA: The Americans

MIGLIOR ATTORE IN SERIE TV DRAMMATICA: Richard Madden per Bodyguard

MIGLIOR ATTORE IN SERIE TV COMMEDIA: Michael Douglas per The Kominsky Method

MIGLIOR LIMITED SERIES O FILM PER LA TV: The Assassination of Gianni Versace

MIGLIOR SERIE TV COMMEDIA: The Kominsky Method

MIGLIOR ATTORE IN LIMITED SERIES: Darren Criss per The Assassination of Gianni Versace

MIGLIOR ATTRICE IN SERIE TV COMMEDIA: Rachel Brosnahan per La fantastica Signora Maisel

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN SERIAL TV: Patricia Clarkson per Sharp Objects

MIGLIOR ATTRICE IN SERIE TV DRAMMATICA: Sandra Oh per Killing Eve

MIGLIOR ATTRICE IN LIMITED SERIES: Patricia Arquette per Escape at Dannemora

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN LIMITED SERIES: Ben Wishaw per A Very English Scandal

credit foto Ansa/Epa

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...