DAVID DI DONATELLO 2019: “Dogman” di Matteo Garrone è il miglior film, Elena Sofia Ricci la miglior attrice protagonista, Alessandro Borghi, miglior attore, ha dedicato il premio a Stefano Cucchi. Tutti i vincitori e le dichiarazioni

Questa sera a Roma si è tenuta la cerimonia di consegna dei David di Donatello 2019, gli Oscar del cinema italiano, condotta da Carlo Conti e trasmessa in diretta su Rai 1.

“Dogman” di Matteo Garrone ha vinto i premi come miglior film e miglior regia e quello per il miglior attore non protagonista con Edoardo Pesce. Elena Sofia Ricci per “Loro” è stata premiata come miglior attrice protagonista, mentre Alessandro Borghi come miglior attore per “Sulla mia pelle”. Miglior attrice non protagonista Marina Confalone per “Il vizio della speranza” di Edoardo De Angelis.

Super ospite dell’evento il tenore Andrea Bocelli, eccellenza italiana nel mondo, che ha cantato “Nelle tue mani” e duettato con il figlio Matteo sulle note di “Fall on me”.

Nel corso della serata sono stati ricordati alcuni grandi personaggi recentemente scomparsi tra cui Bernardo Bertolucci, Ermanno Olmi, Ennio Fantastichini, Fabrizio Frizzi.

Ecco tutti i vincitori della 64a edizione dei David di Donatello:

D2s3hg5WwAA0TiG

David per il miglior film, consegnato da Piera Detassis, a “Dogman” di Matteo Garrone, che ha vinto anche quello per la miglior regia, consegnato da Stefano Accorsi: Grazie di cuore. Senza grandi attori non si va da nessuna parte, grazie a Marcello Fonte e a tutto il cast e a tutti coloro che mi hanno dato una mano a realizzare questo film. Non ci aspettavamo che andasse così bene, siamo stati fortunati. Oggi c’è la tendenza a vedere film a casa, in digitale, ma credo sia importante tornare al cinema e far sì che le sale diventino sempre piu’ grandi”.

D2slJiGWsAAjdH3

credit foto twitter Radio2

David alla migliore attrice protagonista, consegnato da Raoul Bova che ha ricordato l’iniziativa della Moviement di tenere i cinema aperti anche in estate, ad Elena Sofia Ricci per la sua straordinaria interpretazione in “Loro”: “Grazie, non ci credo, voglio ringraziare la produzione, la Indigo, mio marito che mi ha tanto sostenuto, Toni Servillo che è stato un collega e un compagno di lavoro meraviglioso, tutti i componenti della troupe e Paolo Sorrentino. Vorrei dedicare questo premio alle mie figlie Emma e Maria, auguro a loro e a tutti i giovani di poter vivere della loro passione come è successo a me. Grazie ai giurati, a voi che mi avete votato e sostenuto”.

2019 ?David di Donatello Awards?

credit foto Ansa

David al miglior attore protagonista, consegnato da Uma Thurman, ad Alessandro Borghi per “Sulla mia pelle”: “Grazie Alessio Cremonini per la tua amicizia e per il tuo talento, a Jasmine Trinca che è meravigliosa, ad Andrea Occhipinti per il coraggio, alla famiglia Cucchi per essersi fidati di me, grazie a tutte le persone che arricchiscono la mia vita e che accompagnano il mio lavoro e lo rendono meraviglioso, grazie alla mia famiglia. Questo premio è di Stefano Cucchi ed è un premio che voglio dedicare agli esseri umani e all’importanza di essere considerati tali a prescindere da tutto”.

D2sVHohW0AA4dcQ

David alla miglior attrice non protagonista, consegnato da Isabella Ferrari, a Marina Confalone per Il vizio della speranza: “Il regista Edoardo De Angelis ha raccontato la nostra terra, la Campania, e io voglio dedicare alla nostra terra questo premio, ai napoletani che hanno buona volontà e in particolare al mio compagno Gigi che ha molta buona volontà con me“.

Premio al miglior attore non protagonista, consegnato da Enrico Brignano, a Edoardo Pesce per “Dogman” che conquista il suo primo David di Donatello alla prima candidatura: Vorrei ringraziare i membri dell’Accademia del David di Donatello per questo Premio che vorrei condividere con il resto del cast, grazie a Matteo Garrone per avermi scelto. La dedica è per la mia famiglia e in particolare per mia madre“.

Miglior film straniero è “Roma” di Alfonso Cuaron:E’ un grande onore essere qui stasera a celebrare il cinema italiano che è stato una guida illuminante nella mia formazione artistica. Ringrazio il cast, Gianluca Farinelli, la Cineteca di Bologna, Andrea Occhipinti, Netflix. Viva l’Italia, viva il Messico, via il cinema“.

D2scz9mWoAAzjzv

credit foto David di Donatello

David speciale alla carriera a Tim Burton, regista di “Dumbo”, nei cinema dal 28 marzo, consegnato dal Premio Oscar Roberto Benigni: “Sono cresciuto con i film dei grandi registi come Fellini, Dario Argento, sono emozionato di essere qui stasera. Ricevere questo premio da Roberto è uno dei più grandi onori della mia vita“.

David speciale alla musa di Quentin Tarantino Uma Thurman:Mia madre mi ha insegnato ad essere molto indipendente e ho sempre avuto una grande determinazione nel voler fare l’attrice. Con Quentin abbiamo fatto tre film insieme, lavorare con lui è stato il piu’ grande onore della mia vita. Qui in Italia ho iniziato la mia carriera, a Cinecittà con il film di Terry Gilliam“.

David Speciale al maestro del cinema italiano Dario Argento, premiato da Stefania Rocca: “Sono quaranta anni che faccio cinema ed è il mio primo David, sono molto felice. Vorrei ringraziare Piera Detassis e l’Academy“.

David Speciale alla scenografa Francesca Lo Schiavo, tre volte Premio Oscar:E’ un onore e una gioia, sono grata a tutti i membri dell’Academy per avermelo assegnato, questa serata è la celebrazione del grande cinema italiano. Lo voglio dedicare a tutti i registi con cui ho lavorato che attraverso il loro genio mi hanno insegnato a guardare oltre il possibile. Lo dedico ai giovani e spero che alcuni di loro scelgano di fare il mio lavoro“.

Premio per la miglior sceneggiatura non originale, consegnato da Serena Rossi, recentemente protagonista nel ruolo di Mia Martini del film “Io sono Mia”, a Luca Guadagnino, Walter Fasano, James Ivory per “Chiamami con il tuo nome”.

Premio al miglior regista esordiente, consegnato da Tim Burton, ad Alessio Cremonini per “Sulla mia pelle”, che ha vinto anche il David Giovani, assegnato da 3.000 studenti degli ultimi due anni delle scuole secondarie

D2seyBQWkAA-FXL

credit foto David di Donatello

Premio alla miglior sceneggiatura originale, consegnato da Stefania Sandrelli, a Matteo Garrone, Ugo Chiti e Massimo Gaudioso per “Dogman”

Miglior canzone originale: “Mistery of love” di Sufjan Stevens per “Chiamami con il tuo nome” di Luca Guadagnino

David per il Miglior autore della fotografia: Nicolai Brüel per “Dogman”.

David alla Migliore costumista: Ursula Patzak per “Capri-Revolution”

Premio speciale per il Film con il maggior numero di presenze in sala: “A casa tutti bene” di Gabriele Muccino

Miglior Musicista: Sascha Ring e Philipp Thimm per “Capri – Revolution”

Miglior scenografo: Dimitri Capuani per “Dogman”

D2smWEdWsAA8pRC

credit foto David di Donatello

Premio per il miglior documentario a Nanni Moretti per “Santiago, Italia”

Miglior acconciatore: Aldo Signoretti per “Loro”

Miglior truccatore: Dalia Colli e Lorenzo Tamburini per “Dogman”

Miglior montatore: Marco Spoletini per “Dogman”

Miglior produttore: Cinema 11 e Lucky Red per “Sulla mia pelle”

Miglior cortometraggio: “Frontiera” di Alessandro Di Gregorio

Migliori effetti visivi: Victor Perez per “Il ragazzo Invisibile – Seconda generazione”

Miglior suono: “Dogman”

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...