SERIE A: la Juventus vince il Derby d’Italia battendo l’Inter 2-0 e torna al comando della classifica. Tutti i risultati dei recuperi della 26a giornata

La Juventus ha vinto il Derby d’Italia battendo 2-0 l’Inter nel recupero a porte chiuse della 26a giornata del campionato di Serie A rinviata la scorsa settimana per l’emergenza coronavirus.

All’Allianz Stadium, dopo un primo tempo che ha regalato poche emozioni, i bianconeri hanno sbloccato il risultato al 59′ con una zampata da pochi passi di Ramsey, deviata da De Vrij. Al 68′ è arrivato il raddoppio grazie ad una meravigliosa perla di Dybala che dopo una doppia finta in area si è portato la palla sull’esterno e con un sinistro delizioso ha superato Handanovic. La Juventus torna così al comando della classifica a +1 sulla Lazio.

La Spal si è imposta per 1-0 a Parma. A decidere il match è stato un gol su rigore di Petagna al 26′ della ripresa, concesso per un fallo di Alves su Valoti.

Il Genoa ha espugnato San Siro battendo il Milan per 2-1. Il Grifone è passato in vantaggio al 7′ con Pandev che da due passi ha superato Begovic e ha raddoppiato al 41′ con una zampata di Cassata su assist di tacco di Schone. Nella ripresa i rossoneri hanno accorciato le distanze al 30′ con Ibrahimovic.

La Sampdoria si è imposta in rimonta per 2-1 sul Verona. Gialloblu avanti al 32′ del primo tempo con un tiro ravvicinato di Zaccagni, nella ripresa al 32′ Quagliarella ha firmato il pareggio e al 41′ ha siglato anche il gol della vittoria blucerchiata trasformando un penalty concesso per un tocco di mano in area di Dawidowicz.

Pareggio a reti bianche tra Udinese e Fiorentina, con Milenkovic che ha colpito un palo sul finire del primo tempo.

Il recupero della 26a giornata è stato caratterizzato da incertezze e polemiche, infatti dopo l’approvazione da parte del Premier Conte del decreto legislativo con le restrizioni per contenere la diffusione del coronavirus il Ministro dello Sport Vincenzo Spadafora aveva chiesto la sospensione temporanea del campionato, concordando con il pensiero espresso da Damiano Tommasi, Presidente dell’AIC. La partita Parma-Spal è così iniziata con 75 minuti di ritardo.

“Condivido le dichiarazioni di Damiano Tommasi, Presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, e mi unisco alla sua richiesta. Non ha senso in questo momento, mentre chiediamo enormi sacrifici ai cittadini per impedire la diffusione del contagio, mettere a rischio la salute dei giocatori, degli arbitri, dei tecnici, dei tifosi che sicuramente si raduneranno per vedere le partite, solo per non sospendere temporaneamente il calcio e intaccare gli interessi che ruotano attorno ad esso”, ha affermato in una nota il ministro Vincenzo Spadafora.

F.M.

credit foto Ansa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...