SERIE A 30a giornata: La Juventus travolge il Torino per 4-1 e conquista il 200° Derby della Mole. Vittorie anche per Milan e Sassuolo

Nella 30a giornata del campionato di Serie A la Juventus ha travolto il Torino per 4-1 vincendo il Derby della Mole numero 200, il primo giocato a porte chiuse, portandosi a +7 in classifica sulla Lazio.

Protagonista della serata è stato Gigi Buffon che a 42 anni e con un contratto prolungato fino al 2021 con la società bianconera, è diventato con la presenza odierna il recordman assoluto con 648 partite giocate in Serie A, staccando Paolo Maldini a quota 647.

La Juventus è passata in vantaggio al 3′ con Dybala che ha tolto dal cilindro un’altra magia, saltando con una serpentina due avversari e battendo Sirigu con il sinistro. Il raddoppio è arrivato al 29′ con Cuadrado che, su tocco d’esterno di Ronaldo lanciato in profondità dalla Joya, ha anticipato Lyanco con un doppio passo e ha firmato il 2-0. Al 51′ il Torino ha accorciato le distanze con Belotti che ha trasformato un rigore concesso dall’arbitro Maresca per un tocco col braccio di De Ligt in area. Nella ripresa al 60′ Cristiano Ronaldo con una punizione capolavoro ha messo la palla all’incrocio dei pali firmando il 3-1 e all’87’ un’autorete di Djidji entrato in scivolata su un cross di Douglas Costa ha portato il punteggio sul 4-1.

Il Milan ha espugnato l’Olimpico e ha superato la Lazio per 0-3. I rossoneri hanno sbloccato il match al 23′ con un destro dal limite di Calhanoglu e hanno raddoppiato al 34′ con Ibrahimovic che ha trasformato un rigore concesso per un fallo di mano di Radu in area. Nella ripresa al 14′ Rebic ha firmato il tris con un gran gol: ha controllato la palla su assist di Bonaventura e di destro ha battuto Strakosha.

Il Sassuolo ha battuto il Lecce con un netto 4-2. I padroni di casa hanno aperto le marcature al 5′ con un pallonetto di Caputo ma al 27′ Lucioni ha riportato il risultato in parità. Nella ripresa i neroverdi sono andati in rete al 18′ con Berardi su rigore concesso per un fallo di Paz su Ferrari e al 22′ il Lecce ha nuovamente pareggiato sempre dagli undici metri con Mancosu, che ha realizzato un penalty assegnato per un fallo di Marlon ai danni di Babacar. Al 33′ il Sassuolo è tornato in vantaggio con un preciso sinistro di Boga e al 38′ Muldur con un millimetrico diagonale ha siglato il poker.

F.M.

credit foto Ansa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...