Due violente esplosioni nella zona del porto di Beirut, in Libano, hanno causato 50 vittime e 2.750 feriti

Due violente esplosioni nella zona del porto di Beirut, in Libano, hanno causato 50 vittime e 2.750 feriti. E’ questo il tragico bilancio provvisorio del ministero della Salute libanese.

I soccorritori sono al lavoro per cercare di salvare le persone intrappolate sotto le macerie di diversi edifici crollati a causa della deflagrazione. Sull’autostrada costiera ci sono detriti e auto distrutte e anche l’aeroporto internazionale Rafic Hariri ha subito dei danni. Sono stati colpiti in maniera non grave anche due militari italiani del contingente presente in Libano.

Secondo una fonte della sicurezza le esplosioni sarebbero state provocate da un carico di nitrato di sodio usato per i composti esplosivi, sequestrato un anno fa e tenuto in un deposito. Un’enorme nube tossica, provocata dall’incendio, sovrasta Beirut. La Croce Rossa Libanese ha rivolto un appello urgente per chiedere di donare il sangue.

credit foto © copyright Ansa/Epa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...