FORMULA 1: Gp Spagna 2020 – Le qualifiche: Hamilton sigla la pole numero 100 della Mercedes epoca ibrida

Prima fila completata da Bottas, quindi Verstappen e Perez. Imbarazzo Ferrari con Leclerc nono e Vettel undicesimo

Una superiorità incolmabile, che sta svuotando di senso un campionato sempre più simile ad un monomarca tra le frecce nere. Barcellona ribadisce implacabilmente un dominio che dura su questo tracciato addirittura dal 2013. Hamilton sigla la sua pole e la centesima per la Mercedes nell’era ibrida, ipotecando seriamente anche la gara di domani, se le temperature torride non metteranno in crisi le sue gomme favorendo la Redbull di Verstappen.

Q1

Il primo a scendere in pista è Latifi, sul piede dell’1: 19.231, quindi Russel. Tra le prime a muoversi le Mercedes, con Bottas davanti a Hamilton, quindi Verstappen che segna un 1:17:415, poi Bottas quindi Hamilton che sigla un 1:17 basso. Leclerc chiude in 1:17:540, settimo Vettel, quindi la Racing point di Perez e Stroll si installano nella seconda fila virtuale a circa tre decimi da Lewis. A tre minuti dalla fine escono di nuovo tutti, con la McLaren che è molto competitiva nel primo settore ma perde nell’ultimo. Ocon risale decimo, Bottas risale terzo, Albon sesto, Norris fa il decimo, Leclerc quarto. Eliminati Magnussen, Grosjean, Russell, Latifi e Giovinazzi. Bottas stranamente è solo quarto. Tempistiche molto ravvicinate, con poco più di sette decimi tra il secondo e il quindicesimo.

Q2

La Mercedes cambia mappatura inserendo il “bottone magico” e salendo alquanto di motore. Le frecce nere escono subito con gomma rossa. Bottas sigla 1:16152, Hamilton è circa un decimo e mezzo più veloce. Quindi Verstappen, Norris, Albon, Ricciardo e Ocon. La Racing Point posiziona Perez quinto, subito dietro Sainz quarto, Leclerc sale quinto scalzando l’alfiere della Mercedes rosa, pur “con un giro orrendo”. Tutti fuori a tre minuti dal termine, Perez vola nel primo settore e finisce quinto, Stroll è quarto, Gasly con il quinto tempo mette fuori Vettel, primo degli esclusi con un ritardo di due millesimi da Norris e di cinque da Albon.

Q3

Racing Point subito in pista con Stroll e Perez, quindi Bottas, Albon e Hamilton. Le Mercedes point sono velocissime nel primo settore, sul 21:4, con Stroll che chiude in 1:16:589, poi sopravanzato da Perez. Bottas porta il limite a 1:15.643, con Hamilton che lo sopravanza di meno di 60 millesimi, quindi Verstappen a 7 decimi. Leclerc non va oltre il settimo posto ma è distaccato di un secondo e sette decimi. Norris e Sainz con le McLaren non sono così performanti. Verstappen esce per ultimo nel secondo tentativo del Q3. Il boscaiolo ce la mette tutta, fa un grande giro ma rimane a 75 millesimi dal Re Nero. Un dominio della squadra diretta da Toto Wolff che monopolizza la prima fila, il guastatore Verstappen terzo precede le due Mercedes Rosa di Perez e Stroll.

di Nicolò Canziani

credit foto Ansa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...