Giovedì 26​ novembre, in prima serata su Canale 5, appuntamento con “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban”

Giovedì 26​ novembre, in prima serata su Canale 5, appuntamento con “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban”. 

Il terzo capitolo delle avventure di Harry Potter è indubbiamente uno dei titoli più apprezzati della saga fantasy legata alla serie di romanzi di J. K Rowling. Si tratta, infatti, della pellicola che fa da spartiacque tra i titoli precedenti e quelli successivi. Le atmosfere diventano più dark, andando a scavare nel passato di Harry e introducendo particolari che poi il pubblico ritroverà nei film successivi.

Per Harry è tempo di affrontare il terzo anno alla scuola di Hogwarts ma arriva un nuovo avvertimento da parte di Arthur Weasley, il papà di Ron: un pericoloso criminale e seguace di Voldemort, Sirius Black, è evaso da Azkaban, la prigione di massima sicurezza per maghi. Il preside della scuola, Albus Silente, decide allora di mettere sotto sorveglianza il castello, che viene circondato dai Dissennatori, le terrificanti creature che controllano la prigione e si nutrono della felicità degli esseri umani.
Una volta arrivato a scuola Harry, Hermione e Ron iniziano a seguire nuovi corsi come Cura delle Creature Magiche con Hagrid e Divinazione con la professoressa Cooman. Quest’ultima mette subito in guardia Harry, professonando un pericolo di morte imminente.
Harry, inerme davanti ai Dissennatori, viene aiutato da Remus Lupin, il nuovo professore di Difesa contro le Arti Oscure, che gli insegna l’Incanto Patronus: l’incantesimo per fermare queste creature. 
Il giovane mago scopre inoltre una terribile verità: Sirius Black è il suo padrino e fu proprio lui a tradire i genitori, consegnandoli al Signore Oscuro.

HARRY POTTER E IL PRIGIONIERO DI AZKABAN – CURIOSITÀ

Alfonso Cuarón non voleva dirigere Harry Potter inizialmente. È stato il suo amico, il regista Guillermo Del Toro, a convincerlo a leggere i libri e dare alla storia di Harry un’opportunità.

Il team degli effetti speciali ha impiegato sei mesi per creare i Dissennatori.

Emma Thompson ha sempre dichiarato che ha accettato il ruolo di Sibilla Cooman per accontentare e “impressionare” positivamente la figlia Gaia Wise, di quattro anni.

Il coro di Hogwarts propone una variante della melodia recitata nel “Macbeth” di William Shakespeare da tre streghe. Ad adattarla ci ha pensato il maestro John Williams, affiancato da Alfonso Cuarón.

Questo film segna l’esordio di Michael Gambon nel ruolo di Albus Silente, intrepretato fino ad allora da Richard Harris, deceduto nel 2002. L’attore ha interpretato il ruolo del preside fino al termine della saga.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...