Il mondo ha dato il benvenuto al 2021

Il mondo ha dato il benvenuto al 2021 in modo diverso rispetto alla tradizione, a causa della pandemia. Nella maggior parte dei Paesi la gente ha festeggiato il nuovo anno nelle proprie case in quanto le restrizioni vigenti non permettevano festeggiamenti in strada o veglioni.

I primi a salutare il 2021 sono stati gli abitanti dell’Isola di Natale e di Samoa, nell’Oceano Pacifico, gli ultimi sono stati quelli delle Hawaii e dell’Alaska.

La Nuova Zelanda è stata tra le pochissime nazioni a celebrare il nuovo anno con festeggiamenti classici e i fuochi d’artificio che hanno illuminato Wellington e Auckland in quanto il coronavirus nella terra dei kiwi è stato debellato con successo. In Australia, lo straordinario spettacolo pirotecnico nella baia di Sydney è stato ammirato dagli australiani dalle proprie abitazioni.

In Giappone è stato annullato l’evento pubblico che vede la presenza dell’imperatore Naruhito e la famiglia imperiale, a Pyongyang, nella Corea del Nord, la gente ha assistito in piazza a un concerto e uno spettacolo di fuochi d’artificio mentre la Corea del Sud ha vietato i raduni con più di cinque persone.  A Hong Kong, per il secondo anno consecutivo, i giochi pirotecnici sono stati cancellati, così come in Cina lo spettacolo di luci a Pechino mentre a Wuhan, epicentro della prima ondata del coronavirus, migliaia di persone hanno festeggiato il Capodanno per le strade.

A New York Times Square è rimasta chiusa al pubblico, ospitando solo alcuni lavoratori in prima linea nella pandemia insieme alle loro famiglie, che hanno assistito alla discesa della tradizionale sfera di cristallo gigante e si è poi tenuto un concerto in streaming a cui hanno preso parte diversi artisti come Jennifer Lopez. A Johannesburg, in Sudafrica, si è svolta invece una veglia in memoria delle vittime del Covid. In Brasile a Rio de Janeiro, cancellati i festeggiamenti a Copacabana.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In Europa fuochi d’artificio a Londra, a Madrid alla Puerta del Sol, a Mosca in Piazza Rossa, ad Atene e a Roma, mentre a Milano si è tenuto l’evento in streaming Pensieri illuminati, a Bruxellese e a Parigi uno spettacolo di luci, infine a Berlino il tradizionale evento alla Porta di Brandeburgo è stato sostituito con un festeggiamento virtuale.

credit foto Ansa

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...