‪Martedì 26 ottobre su Retequattro, al centro del nuovo appuntamento con “Fuori dal coro”, un primo bilancio sull’obbligo di green pass sul posto di lavoro

Martedì 26 ottobre, in prima serata su Retequattro, al centro del nuovo appuntamento con “Fuori dal coro”, condotto da Mario Giordano, un primo bilancio sull’obbligo di green pass sul posto di lavoro a una decina di giorni dalla sua entrata in vigore, con un’inchiesta della trasmissione che mostrerà come non siano rari i casi di persone che non rispettano questa misura. E ancora, un reportage dall’Austria, dove si sta valutando di introdurre un lockdown per i soli non vaccinati se la situazione dei contagi dovesse peggiorare.

Con ospiti Stefano Puzzer, uno dei fondatori e portavoce del Coordinamento 15 ottobre, Nunzia Alessandra Schilirò e Nicola Porro, ampio spazio sarà poi dedicato alle manifestazioni contro il certificato verde e in particolare, alla protesta dei portuali di Trieste.

A seguire, un approfondimento sul caro vita: mentre gli stipendi degli italiani negli ultimi decenni non hanno conosciuto aumenti, i prezzi dei generi di prima necessità continuano a crescere in modo significativo gravando pesantemente sulle famiglie.

Come di consueto, con aggiornamenti e nuovi casi, continua l’impegno di “Fuori dal Coro” a sostegno dei proprietari che si ritrovano le proprie case occupate.

E ancora, un’inchiesta sul mondo della prostituzione minorile: ultimo in ordine di tempo il caso di Bologna, dove i carabinieri hanno scoperto festini a base di droga e sesso in alcune prestigiose ville sui colli bolognesi, avvenuti anche durante i periodi di lockdown.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...