“Casadei la dinastia del liscio” è la nuova puntata di “Unici” che giovedì 17 agosto, alle 21.15, su Rai2, celebra gli ottanta anni di Raoul Casadei e i 90 dell’Orchestra

Il folklore romagnolo diventato liscio negli anni ’70 ha trovato nei Casadei la sua espressione massima e la sua iconografia: gli strumenti musicali, le divise, gli autobus e il ballo come filosofia del vivere. “Casadei la dinastia del liscio” è la nuova puntata di “Unici” che giovedì 17 agosto, alle 21.15, su Rai2, celebra gli ottanta anni del “re del liscio” Raoul Casadei e i 90 dell’Orchestra fondata dallo zio Secondo, autore di Romagna Mia, una delle 10 canzoni italiane più popolari nel mondo, che con 4 milioni di copie vendute, è un vero e proprio inno nazionale.

Il liscio, in quasi un secolo di storia, è diventato sinonimo di allegria, spensieratezza, positività e ottimismo. Una storia lunga tre generazioni raccontata a colpi di mazurka, valzer e suoni brillanti e veloci del clarinetto e del sassofono, strumenti solisti sapientemente utilizzati nelle orchestre che hanno fatto ballare milioni di italiani.

Giorgio Verdelli, autore e regista di Unici, attraverso la voce dei protagonisti, racconta la carriera di una famiglia e di un successo nato e cresciuto in Romagna, patria di anarchici e dittatori, la terra che ha dato i natali al brigante cortese “Il passatore” e a Federico Fellini. Terra di grandi passioni e di tavole infinite dove il divertimento diventa arte, business, lavoro e impresa sociale.

Il programma racconta le storie di un’Italia di provincia che assomiglia ad un film in bianco e nero che col tempo diventa a colori. Un pezzo del nostro passato recente che non rinuncia alla contemporaneità e attraverso nuovi arrangiamenti e contaminazioni anima ancora le nostre serate, specialmente quelle estive, con le mille orchestre che girano per balere, rotonde sul mare e feste di paese.

La puntata è un vero e proprio viaggio attraverso il grande repertorio storico di quegli anni, partendo dagli esordi di Secondo Casadei e dai racconti della figlia Riccarda, per arrivare al liscio dei giorni nostri. Al timone ancora lui, Raoul, che alla vigilia dei suoi 80 anni apre il cassetto dei ricordi per regalare ai telespettatori, tra i tanti momenti inediti, anche una lettera esclusiva che Renato Carosone scrisse al “re del liscio” e alla figlia Carolina nel 1993.

Colonna sonora della trasmissione i grandi classici dei Casadei, da “Ciao mare” a “Simpatia”, da “Io cerco la morosa” a “Romagna mia”.

E ancora le ultime produzioni con l’Orchestra guidata oggi da Mirko Casadei, figlio di Raoul e le collaborazioni celebri con artisti come Gloria Gaynor. Non solo, immagini esclusive e di repertorio si arricchiscono di molte ed eccellenti testimonianze: Goran Bregovic, Samuele Bersani, Mara Maionchi, Paolo Fresu, Roy Paci, Fio Zanotti, Andrea Mingardi e molti altri protagonisti della musica e della vita dei Casadei.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...