“Silvio Soldini. Il ritorno” dall’8 settembre all’1 ottobre al MIC – Museo Interattivo del Cinema

Dall’8 settembre all’1 ottobre 2017 presso il MIC – Museo Interattivo del Cinema Fondazione Cineteca Italiana presenta SILVIO SOLDINI. IL RITORNO: in occasione dell’uscita del suo nuovo film Il colore nascosto delle cose, una personale dedicata al regista milanese con la proiezione di tutti i lungometraggi in 35 mm depositati presso l’Archivio Storico dei Film della Cineteca e una selezione dei suoi documentari e cortometraggi.

PROGRAMMA

Venerdì 8 settembre
h 19.15 L’aria serena dell’Ovest
Silvio Soldini, Ita./Sviz., 1989, 110’. Con Fabrizio Bentivoglio, Patrizia Piccinini.
Attraverso il filo rosso dell’agenda smarrita di Veronica, un’infermiera di ospedale refrattaria agli impegni sentimentali, si legano le storie di personaggi confusi e assorbiti dalle proprie carriere.

Sabato 9 settembre
h 15.00 Brucio nel vento
Silvio Soldini, Italia, Svizzera, Germania 2002, 108’. Con Ivan Franek, Barbara Lukêsova.
Tobias vive in Svizzera e lavora come operaio da quando ha lasciato il suo paese natale convinto di aver ucciso l’amante di sua madre.

Domenica 10 settembre
h 17.00 Pane e tulipani
Silvio Soldini, Italia, 1999, 100’. Con Licia Maglietta, Bruno Ganz.
Durante una gita turistica in pullman, Rosalba, viene dimenticata in un autogrill. Un po’ offesa, invece di aspettare che marito e figli vengano a riprenderla, decide di tornare da sola a casa.

h 19.00 Cosa voglio di più
Silvio Soldini, Svizzera/Italia, 2010, 126’. Con Pierfrancesco Favino, Alba Rohrwacher.
L’esistenza di Anna scorre secondo binari ben allineati tuttavia l’incontro con Domenico metterà a soqquadro tutte le sue certezze e le farà scoprire l’amore da un nuovo punto di vista.

Martedì 12 settembre
h 15.00 Femmine, folle e polvere d’archivio
Silvio Soldini, Italia, 1993, 7’.
Il regista è andato a caccia tra le infinità di immagini contenute nell’archivio dell’Istituto Luce, ha indagato tra le pieghe della storia e ha montato, uno dopo l’altro, piccoli frammenti altrimenti destinati all’oblio.

A seguire
Rom Tour
Silvio Soldini, Italia, 1999, 83’.
Lo scrittore Antonio Tabucchi denuncia una situazione scandalosa: alla periferia di Firenze si estendono i campi nomadi. Alla macchina da presa parlano della paura di perdere per sempre la loro cultura e la loro specifica identità.

Mercoledì 13 settembre
h 17.00 Agata e la tempesta
Silvio Soldini, Italia, 2004, 118’. Con Licia Maglietta, Giuseppe Battiston.
Agata ha 44 anni e dirige una libreria. Dopo aver iniziato una problematica relazione con un ventottenne, la sua vita viene sconvolta da un’improvvisa rivelazione.

Giovedì 14 settembre
h 17.00 Fate in blu diesis
Silvio Soldini, Italia, 1994, 40’. Con Evelyn Lukacic, Sandra Zoccolan.
Le fate esistono realmente, si camuffano e parlano tra loro in un linguaggio incomprensibile. Quando una ragazza inizia a sospettare qualcosa, alle fate non rimane che una soluzione: farla innamorare perché dimentichi.

A seguire
Giulia in ottobre
Silvio Soldini, Italia, 1984, 58’. Con Carla Chiarelli, Giuseppe Cederna.
Giulia vive a Milano ed è una ragazza come tante altre. È stata appena lasciata da un uomo e cerca di reagire e trovare qualcosa per cui valga la pena sorridere.

Venerdì 15 settembre
h 17.00 Per altri occhi
Silvio Soldini, Ita./Sviz., 2013, 95’. Con Enrico Sosio, Giovanni Bosio.
Dieci antieroi alla conquista del mondo: tutti loro hanno in comune l’handicap della cecità, ma affrontano la vita quotidiana con caparbietà e determinazione.

Sabato 16 settembre
h 17.30 Un’anima divisa in due
Silvio Soldini, Italia, 1993, 124’. Con Fabrizio Bentivoglio, Maria Bakò.
Pietro, impiegato in un grande magazzino milanese, sorprende una rom impegnata a rubare. Anziché denunciarla decide di farne la sua compagna e parte con lei con l’obiettivo di costruirsi un’altra vita.

Venerdì 22 settembre
h 19.45 Giorni e nuvole
Silvio Soldini, Italia, Svizzera, 2007, 116’. Con Margherita Buy, Antonio Albanese.
Elsa e Michele, una coppia felice, benestante e con un alto livello culturale, stanno per andare incontro ad una crisi che cambierà la loro vita

Sabato 23 settembre
h 15.00 Drimage
Silvio Soldini, USA, Italia, 1982, 20’. Con Michael Sanville, Frances Ketcham.
In una città così grande è difficile trovare un equilibrio tra le parole e i rumori attorno. Improvvisamente, Mike capisce ciò che vuole: partire e andarsene lontano.

A seguire
Le acrobate
Silvio Soldini, Italia, 1997, 120’. Con Licia Maglietta, Valeria Golino.
Un dentino spedito in una lettera fa incontrare due donne che non si conoscevano e che vivono in due città diverse, una a Treviso, l’altra a Taranto.

Domenica 24 settembre
h 17.00 Il comandante e la cicogna
Silvio Soldini, Italia/Svizzera, 2012, 108’. Con Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher.
Sotto le statue di Garibaldi, Verdi e Leopardi si intrecciano i destini di Leo, idraulico con due figli da crescere, e Diana, giovane artista piena di idee e senza una lira.

Martedì 26 settembre
h 15.00 L’aria serena dell’Ovest
Silvio Soldini, Italia, Svizzera, 1989, 110’. Con Fabrizio Bentivoglio, Patrizia Piccinini. Replica

h 17.00 Paesaggio con figure
Silvio Soldini, Italia, 1983, 70’. Con Anni Amati, Carla Chiarelli.
Un uomo si sveglia in una vasca da bagno. Notti fatte di attese e poi un incontro in treno, con una Milano che, fotografata all’alba può confondersi con qualsiasi altra metropoli.

Giovedì 28 settembre
h 17.30 Un’anima divisa in due
Silvio Soldini, Italia, 1993, 124’. Con Fabrizio Bentivoglio, Maria Bakò. Replica

Venerdì 29 settembre
h 15.00 Brucio nel vento
Silvio Soldini, Italia, Svizzera, Germania 2002, 108’. Con Ivan Franek, Barbara Lukêsova. Replica

h 17.00 Il fiume ha sempre ragione
Silvio Soldini, Ita./Sviz., 2016, 72’. Con Alberto Casiraghy, Josef Weiss.
Un ritratto realistico e poetico di due artisti-artigiani che hanno scelto di fare un mestiere antico in un mondo moderno e hanno conquistato il successo più grande.

Sabato 30 settembre
h 15.00 Un albero indiano
Silvio Soldini, Italia, 2014, 40’. Con Felice Tagliaferri, Carmo Noronha, Rosa Mystica Wallang.
Felice Tagliaferri, scultore non vedente, durante un viaggio in India decide di insegnare il linguaggio dell’arte a un gruppo di bambini ciechi, sordi e sordo-ciechi.

A seguire
Quattro giorni con Vivian
Silvio Soldini, Italia, 2008, 45’. Con Vivian Lamarque.
Ritratto della poetessa italiana Vivian Lamarque.

Domenica 1 ottobre
h 17.00 Il comandante e la cicogna
Silvio Soldini, Italia/Svizzera, 2012, 108’. Con Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher. Replica

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...