Stasera a Petrolio su Rai 1: “Fragile Italia”, Duilio Giammaria incontra due testimonial d’eccezione: Paolo Nespoli e Helen Mirren

Petrolio torna lunedì 18 settembre, alle 23.35 su Rai1, dopo aver passato le vacanze a esplorare il nostro paese. Dalle magnifiche Dolomiti sino alla scintillante Sicilia, l’Italia visto dall’alto offre una ancor più lucida visione delle sue opportunità ma anche delle sue fragilità. Nell’estate segnata dagli incendi, dal nuovo terremoto di Ischia, dalle alluvioni che hanno flagellato il centro nord e provocato vittime a Livorno, la questione della tutela del territorio è sempre più dì attualità. Abbiamo imparato le lezioni del passato? Quali sono gli esempi più virtuosi di territori che si sanno organizzare e crescere e quelli in cui incuria, degrado e problemi non risolti, si accumulano?
Nel corso della puntata, dal titolo “Fragile Italia”, Duilio Giammaria incontra due testimonial d’eccezione, impegnati nella battaglia a difesa dell’ambiente: l’astronauta Paolo Nespoli, dalla Stazione Spaziale Internazionale in esclusiva per Petrolio, e l’attrice premio Oscar Helen Mirren, che dall’amato Salento richiama l’attenzione di media e scienziati sul dramma della Xylella. “Guardare la terra da qui mi ha fatto capire sempre di più in quale prezioso e fragile ecosistema viviamo e come lo stiamo cambiando, spesso e volentieri in maniera incontrollata consumando sempre meno razionalmente le risorse di cui disponiamo – ha detto Paolo Nespoli nel corso della registrazione del programma – Dovremmo essere tutti più consapevoli e adoperarci per mantenere la terra e il suo ecosistema nel migliore dei modi. Vivere qui in orbita con risorse limitate è una lezione quotidiana che mi piacerebbe un giorno condividere con tutti”. Dallo spazio alle campagne salentine, dove gli ulivi secolari sono aggrediti dal batterio killer. Helen Mirren lancia un appello: “Questi alberi sono una parte della storia d’Italia, come le opere d’arte a Roma o a Firenze. Sono arrivata qui dodici anni fa, negli ultimi due anni ho visto un cambiamento enorme. Io sono una voce ma visto che sono un’attrice posso attirare l’attenzione di tutto il mondo e raccontare questo problema”. Petrolio torna dunque ad indagare sulle fragilità del nostro paese, a raccontare le storie di incuria ma anche gli esempi più virtuosi di territori che cercano di cambiare rotta: una visione dall’alto dell’Italia, bella, fragile, da proteggere.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...