Intervista con Giovanni Nuti che ci presenta “Accarezzami musica”: “Porto avanti le opere di Alda Merini mettendoci tutto il mio cuore”

di Francesca Monti

Quando poesia e musica si incontrano, si fondono e diventano una sola anima generano delle emozioni intense e profonde. E’ quello che è riuscito a fare il musicista e interprete Giovanni Nuti, che dopo aver collaborato con Alda Merini per 16 anni ha voluto omaggiare la grande poetessa con un progetto unico e speciale, realizzato con umiltà e delicatezza, nato dalla riconoscenza nei suoi confronti e dal desiderio di far avvicinare alla poesia quelle persone che ancora non conoscono questa meravigliosa arte.

E così i versi poetici di Alda Merini, che con le sue parole riusciva ad entrare nell’anima delle persone, assumono nuovi colori grazie alla musica di Nuti, diventando ancora più magici.

Esce il 20 ottobre nei negozi di dischi e nelle librerie “Accarezzami Musica – Il canzoniere di Alda Merini”, un cofanetto (targato Nar International/Sagapò) con tutta la produzione in musica della poetessa milanese, frutto dell’esclusiva collaborazione con Giovanni Nuti, un’edizione speciale con 6 cd, 1 Dvd, 114 canzoni di cui 13 inedite, 21 brani con la voce recitante di Alda Merini, duetti di Nuti con 29 artisti ospiti (Renzo Arbore, Fabio Armiliato, Peppe Barra, Alessio Boni, Lucia Bosè, Sergio Cammariere, Rossana Casale, Fabio Concato, Aida Cooper, Valentina Cortese, Simone Cristicchi, Daniela Dessì, Grazia Di Michele, Marco Ferradini, Eugenio Finardi, Dario Gay, Enzo Gragnaniello, Monica Guerritore, Mariangela Melato, Iskra Menarini, Milva, Andrea Mirò, Rita Pavone, Omar Pedrini, Piccoli Cantori di Milano, Daniela Poggi, Gigi Proietti, Enrico Ruggeri, Lina Sastri).

I due CD inediti, “Il muro degli angeli” sono disponibili anche on line, sugli stores digitali. Il progetto è stato realizzato con il sostegno della Fondazione Gianmaria Buccellati, grande orafo milanese e mecenate. E’ inoltre in radio il singolo “Il mio amore ha 4 gatti”, che vanta la partecipazione speciale di Renzo Arbore.

Abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con Giovanni Nuti. Ecco cosa ci ha raccontato.

Giovanni, com’è nato il progetto “Accarezzami Musica – Il canzoniere di Alda Merini”?

“Innanzitutto quando Alda Merini era ancora in vita volevo farle questo omaggio, perchè tutti la amano, dagli artisti della musica, a quelli del teatro, della pittura, della scultura, e non ci sono riuscito. Quindi mi sembrava bello realizzare questo Canzoniere, come lei lo definiva, anche se con i suoi testi diventano più che canzoni per i messaggi profondi che la sua poesia racchiude. Allora ho pensato di fare un disco a lei dedicato e ci siamo lasciati guidare dalla passione comune, infatti sono arrivate le persone giuste, che hanno accettato gratuitamente di collaborare, facendo un atto d’amore nei confronti di Alda Merini. Sono felice e onorato che molti grandi artisti abbiano accettato di affiancarmi in questo progetto, che nasce come un disco d’amore e li ringrazio di cuore. Quando le anime si somigliano si pigliano. Sono tutte persone meravigliose, umanamente parlando, al di là del talento”.

Come mai hai scelto di intitolare il cd “Il muro degli angeli”?

“Il muro degli angeli perchè Alda Merini un giorno mi dettò una poesia che si intitola Il Bacio, in cui dice: “Tutti mi guardano con occhi spietati / non conoscono i nomi delle mie scritte sui muri / e non sanno che sono firme degli angeli / per celebrare le lacrime che ho versato per te”. Alda infatti era solita scrivere con il rossetto appunti, disegni e numeri telefonici, sulla parete che stava dietro la testata del suo letto e lo chiamava Il muro degli angeli. Quando lei è passata nell’altra dimensione c’è stata una battaglia, fortunatamente vinta, perché volevano abbattere quel muro, che è stato poi salvato e portato nella Casa Museo. Quindi Il muro degli angeli mi sembra un bel titolo e poi nel disco ci sono due angeli, Mariangela Melato e Daniela Dessì”.

In quanto tempo è stato realizzato questo progetto?

“C’è voluto tanto tempo perchè mettere d’accordo le persone non è facile, indicativamente sono stati necessari quattro-cinque anni”.

Ph. Grittini Merini Nuti (1)

credit foto Giuliano Grittini

Hai collaborato per 16 anni al fianco della grande Alda Merini. Qual è l’insegnamento più importante che ti ha lasciato?

“Mi diceva sempre “sei più pazzo di me”, lavorare con lei ha rafforzato la mia follia positiva, visto che anche la sua era una follia creativa. Mi ha lasciato la gioia, mi ha insegnato a non abbattersi mai anche di fronte alle difficoltà, nella vita bisogna gustarsi tutto anche l’inferno, come ha fatto lei”.

C’è una canzone tra quelle di questo progetto a cui sei più legato?

“Sono legato a tutte, non posso sceglierne soltanto una”.

Presenterai Il “Canzoniere” di Alda Merini con tre serate evento a Milano, Bologna e Roma e sul palco saliranno grandissimi ospiti…

“Saranno tre spettacoli incredibili con tantissimi ospiti e a scopo benefico. A Milano ad esempio ci sarà la partecipazione di Carla Fracci, che vorrei danzasse sulle note dell’Albatros. Lei è una grandissima danzatrice e sarebbe bello vederla volteggiare con questa canzone in sottofondo. Pensa che Alda Merini per anni diceva “Io e Nuti in scena siamo come la Fracci e Nureyev”, non l’ho mai detto pubblicamente, magari lo farò in occasione di questo concerto. Ovviamente con questo paragone intendeva il carisma, l’affiatamento, la capacità di trasmettere emozioni. Lei aveva tutto ciò anche senza ballare, quando era in scena arrivava una grande energia. Io invece non so se sono come Nureyev…(sorride)”.

Merini-Nuti - Poema croce Duomo MI - Ph. Grittini

credit foto Giuliano Grittini

In che modo la poesia si sposa con la musica?

“La poesia ha una musicalità intrinseca, quindi uno che ha un po’ di talento e che è fortunato se riesce a cogliere queste note e questi suoni che la poesia porta dentro di sé, li amplifica e questo permette alle due arti di sposarsi. Anche perchè non è possibile musicare una poesia in dieci minuti, e Alda mi dava un quarto d’ora, o veniva la musica o non veniva. Devo dire che è sempre arrivata. Io sono solo un tramite che trasmette alla gente le emozioni che arrivano dalle parole”.

Questo progetto nasce anche con l’idea di avvicinare la gente alla poesia…

“Certamente, oggi se accendi la radio o guardi la tv vengono trasmesse solo notizie drammatiche, quello che interessa è fare audience raccontando le tragedie, il dolore degli altri. Io sono invece convinto che la bellezza salverà il mondo e nella bellezza rientra indubbiamente la poesia di Alda Merini. Io continuo a portare avanti il suo nome perché lei si è affidata a me, mi ha chiesto di lasciare queste impronte sulla terra, di portare avanti le sue opere. Ed io lo faccio con tutto il cuore”.

Cofanetto ext cover

Il “Canzoniere” di Alda Merini sarà presentato in 3 speciali serate-evento: ALDA MERINI – “IL CONCERTO” con Giovanni Nuti e Monica Guerritore, e numerosi artisti ospiti.

Venerdì 20 ottobre, ore 21.00, TEATRO DAL VERME – MILANO. Il ricavato verrà donato all’associazione CITY ANGELS (Nata a Milano nel 1994 per volontà di Mario Furlan ha lo scopo di assistere gli emarginati e tutelare i cittadini vittime della delinquenza. Ad oggi si contano 17 sedi sul territorio italiano ed 1 in Svizzera, maggiori informazioni: www.cityangels.it).

Durante la serata interverranno: Rita PAVONE, Fabio CONCATO, Lucia BOSÈ, Fabio ARMILIATO, Aida COOPER, Grazia DI MICHELE, Marco FERRADINI, Daniela POGGI, Omar PEDRINI, Andrea MIRÒ, Dario GAY, PICCOLI CANTORI di Milano. Con un omaggio a Daniela DESSÌ e la partecipazione straordinaria di Carla FRACCI

Lunedì 23 ottobre ore 21.00, TEATRO SISTINA – ROMA. Il ricavato verrà donato al CONSIGLIO ITALIANO PER I RIFUGIATI (Organizzazione umanitaria attiva dal 1990 su iniziativa delle Nazioni Unite, l’obiettivo è di difendere i diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo. Il CIR opera a livello nazionale, europeo ed in Nord Africa, maggiori informazioni: www.cir-onlus.org).

Durante la serata interverranno: Renzo ARBORE, Enzo GRAGNANIELLO, Rita PAVONE, SIMONE CRISTICCHI, Grazia DI MICHELE, Fabio ARMILIATO, Daniela POGGI, Iskra MENARINI, Dario GAY. Con un omaggio a Daniela DESSÌ

Giovedì 2 novembre ore 21.00, TEATRO DUSE – BOLOGNA. Il ricavato verrà donato al CONSIGLIO ITALIANO PER I RIFUGIATI.

Durante la serata interverranno: Fabio ARMILIATO, Iskra MENARINI, Grazia DI MICHELE, Marco FERRADINI, PICCOLI CANTORI di Milano, ospite speciale Roberto VECCHIONI. Con un omaggio a Daniela DESSÌ

 

Un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...