Venerdì 8 dicembre, a Stoccolma, si è svolto un concerto in onore dei premi Nobel 2017 diretto dal Maestro Gustavo Dudamel

Venerdì 8 dicembre, a Stoccolma, si è svolto un concerto in onore dei premi Nobel 2017 nell’ambito del programma ufficiale della settimana Nobel, a cui hanno preso parte i vincitori del prestigioso premio e le rispettive famiglie, e i membri della famiglia reale, ospiti della Fondazione Nobel.

Questo evento segue la tradizione dei precedenti concerti del premio Nobel, che hanno visto esibirsi artisti come il violoncellista Yo-Yo Ma, Sir John Eliot Gardiner e il Monteverdi Choir, il pianista Martha Argerich, il pianista Lang Lang, il soprano Renée Fleming e i direttori Christoph Eschenbach, Riccardo Muti e Gianandrea Noseda, sempre in collaborazione con la Royal Stockholm Philharmonic Orchestra. Il concerto di quest’anno ha visto Gustavo Dudamel dirigere l’orchestra in un programma che ha messo in evidenza il collegamento tra musica, scienza e scienze umanistiche: la Jupiter Symphony di Mozart e la sprach Zarathustra di Strauss.

Dudamel ha forti legami con la Svezia. Prima di assumere la carica di direttore artistico della Filarmonica di Los Angeles nel 2009, Dudamel fu direttore principale della Sinfonia di Göteborg (tra il 2007 e il 2012) ed è membro dell’Accademia reale svedese di musica.

L’impegno di Dudamel per i giovani e la musica è alimentato dalla sua esperienza in Venezuela, nell’ambito di El sistema, un programma avviato da José Antonio Abreu nel 1975. Oltre al suo costante impegno nei confronti dei bambini, insegnanti e orchestre di El sistema in Venezuela, Dudamel dedica gran parte del suo tempo all’educazione e ai programmi che promuovono il cambiamento sociale attraverso l’arte. “la musica più che cambiare la mia vita, mi ha dato la vita. È quindi il mio più grande desiderio per i giovani di tutto il mondo condividere quel dono e l’esperienza della musica che ha il potere di guarire, unire e ispirare”

In collaborazione con la Fondazione Nobel e El sistema Svezia, Dudamel ha creato una “giornata di musica Nobel” l’8 dicembre che ha visto i bambini fare musica nelle loro comunità, e anche il debutto di una nuova “Orchestra del futuro”, composta da studenti di El sistema provenienti da 5 continenti e 12 paesi che si è esibita sotto la Guida di Gustavo Dudamel ad un evento pre-concerto a Konserthuset Stoccolma prima dei premi Nobel.

Dall’autunno 2012, la Royal Stockholm Philharmonic Orchestra ha collaborato con El sistema Södertälje in Svezia, dove i musicisti si incontrano regolarmente con i bambini per officine e mini-concerti.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...