Il 2018 comincia con Sfera Ebbasta e il suo nuovo album d’inediti, “ROCKSTAR”, in uscita il 19 gennaio

Il 2018 comincia con Sfera Ebbasta ed il suo nuovo album d’inediti, “ROCKSTAR”, dal 19 gennaio fuori ovunque.

Prodotto da Charlie Charles, “ROCKSTAR” uscirà in CD, LP e in digitale su tutte le piattaforme di streaming e download. In particolare, sul digitale, la versione standard conterrà undici tracce, mentre la versione internazionale avrà le stesse tracce con l’aggiunta di incredibilifeaturing.A sorpresa anche una special edition con CD, DVD e un inserto fotografico.

Gionata Boschetti in arte  SFERA EBBASTA, classe 1992, è un rapper originario di  Cinisello Balsamo. Insieme a Charlie Charles, suo produttore e amico di sempre, esordisce nel 2015 con il  primo disco “XDVR”. Il singolo “Ciny” che racconta la realtà di strada di Cinisello Balsamo (“Ciny”, appunto) diventa un inno per i ragazzi dei quartieri periferici di tutta Italia. L’album si rivela la novità del panorama rap italiano del 2015 e SFERA EBBASTA – soprannominato “Trap  King” per il nuovo genere musicale che caratterizza i suoi brani- diventa l’artista rap emergente da tenere d’occhio. L’immaginario di Sfera Ebbasta affronta con una spontaneità quasi disarmante le tematiche della vita nei quartieri con lo sguardo critico e attento di chi il quartiere lo ha vissuto per davvero, descrivendo con estrema chiarezza uno spaccato di realtà giovanile comune in molte periferie delle principali città italiane. A settembre 2016  il primo album ufficiale ‘Sfera Ebbasta’ viene pubblicato su etichetta Universal/Def Jam. Sono seguiti mesi ricchi di successi per il rapper di Cinisello: il disco “Sfera Ebbasta” è stato certificato oro e ha superato i 25 milioni di streaming su Spotify;  i singoli “Figli di papà”, “BRNBQ” e “Visiera  a becco” sono stati certificati platino, mentre “Notti” e “Bang Bang” hanno raggiunto l’oro. Da segnalare sono anche le collaborazioni di Sfera con alcuni dei più conosciuti rapper francesi: con SCH ha collaborato nel brano “Cartine Cartier”, mentre  Lacrim ha “preso in prestito” il brano “Figli di papà” e ne ha realizzato una nuova versione in francese intitolata “La Dolce Vita”.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...