GIOCHI OLIMPICI INVERNALI PYEONGCHANG 2018: MERAVIGLIOSA MEDAGLIA DI BRONZO PER FEDERICA BRIGNONE NEL GIGANTE

Una grandissima Federica Brignone ha conquistato la medaglia di bronzo nel gigante alle Olimpiadi Invernali di PyeongChang 2018,  coronando così una stagione in cui è salita quattro volte sul podio in Coppa del mondo. La ventisettenne valdostana dei Carabinieri è la terza italiana di sempre a conquistare una medaglia olimpica nel gigante, dopo Giuliana Chenal-Minuzzo, bronzo nel 1952 a Oslo, e Deborah Compagnoni, campionessa olimpica nel ’94 a Lillehammer e nel ’98 a Nagano.

Dopo la prima manche c’erano quattro azzurre fra le prime dieci, con Manuela Moelgg prima e Federica Brignone, terza, Marta Bassino quinto e Sofia Goggia decima. Nella seconda frazione Federica ha disputato una buona gara chiudendo al terzo posto, dietro alla norvegese Ragnhild Mowinckel, per soli 7 centesimi e a Mikaela Shiffrin, medaglia d’oro.

Soddisfatta e felicissima Federica Brignone: “Vincere una medaglia olimpica è il sogno di tutti gli sportivi. Sono veramente felice perché non è così scontato ottenerla anche se sei sempre tra le migliori, in questo sport infatti conta tantissimo la pressione. So di non aver sciato al mio massimo ma sono comunque felice perché è bastato per salire sul podio. Nella prima manche eravamo tutte tese, soprattutto le favorite: per me l’importante era tenere il loro passo e poi giocarmi tutto nella seconda discesa. Dedico questa medaglia anche a me stessa, forse non l’ho mai fatto ma quest’anno non sapevo nemmeno se sarei riuscita a fare la stagione eppure sono riuscita a vincere una medaglia qui a PyeongChang. Una dedica particolare inoltre va a mio fratello che è qui, mi segue e mi sta sempre vicino. La prima gara è andata bene e ora sarò più libera e tranquilla di godermi questa Olimpiade e continuare con, speriamo, dei buoni risultati. E’ stato un momento difficile per me esultare nel momento in cui Manuela Moelgg non ha fatto podio: era o me o lei, ma io sono affezionatissima ed è stato emozionante per me, ma stavo male per lei visto che è anche la sua ultima Olimpiade. Lo sci è uno sport individuale e sono felice per me e penso di meritarmi questa soddisfazione. 
Riportare una medaglia all’Italia dopo 20 anni è un sogno per me, rappresentare il tuo paese è una cosa bellissima oltre che un onore. Tra la prima e la seconda manche ho tifato per i ragazzi dello sci e mi dispiace tantissimo per Paris (che ha chiuso al quarto posto la discesa maschile, vinta da Aksel Lund Svindal, ndr), però mi è servito per staccare un po’ e togliere l’ansia dell’attesa“.

credit foto Fisi

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...