Annalisa pubblica il nuovo disco “Bye Bye”: “Ora mi diverto di più perché sono più serena”

Con “Il Mondo prima di te” e la sua straordinaria voce ha conquistato il pubblico del Festival di Sanremo 2018 arrivando terza. Un successo meritato a coronamento di un percorso musicale che ha visto Annalisa calcare il palco dell’Ariston quattro volte e pubblicare sei dischi. Il nuovo progetto, in uscita il 16 febbraio, si chiama “Bye Bye” (Warner Music), prodotto da Michele Canova e contenente 13 brani inediti, tra cui la canzone sanremese e il primo singolo “Direzione La Vita”. Un disco che segna un cambiamento personale e musicale dell’artista che con “Bye Bye” saluta e ringrazia la sua “vita precedente” per dare inizio a un nuovo viaggio caratterizzato da una maggiore consapevolezza e serenità.

Abbiamo incontrato Annalisa a Milano, ecco cosa ci ha raccontato.

 

Annalisa, al Festival di Sanremo sei arrivata terza. Qual è il tuo bilancio?

“Sono molto contenta di come è andata e orgogliosa di questo Festival, mi sono divertita tantissimo, l’ho vissuto come un’avventura e mi sono sentita parte di qualcosa di bello in cui la canzone è stata rimessa al centro. Ho pensato solo a salire sul palco e a cantare per far arrivare al pubblico la mia canzone “Il mondo prima di te” e questo progetto. Arrivare terza è stato un grande regalo e una gioia inaspettata, tanto che sono salita sul palco emozionata perché avevo già festeggiato in camerino. Infatti non pensavo di classificarmi tra i primi tre. Di solito quando viene letta la classifica si va nella red room. Io ero tranquilla e non mi aspettavo certo di essere chiamata e quando è successo ero in camerino e ho iniziato a saltare e urlare dalla gioia”.

Quest’anno l’emozione è stata uguale o diversa rispetto alle precedenti tre partecipazioni?

“Le esperienze passate mi sono servite più che altro per gestire la giornata. Quando vai a Sanremo devi essere al meglio sia sul palco sia durante la giornata sfruttando l’opportunità di raccontare il tuo progetto anche attraverso i media. Questa volta sono riuscita a tenere botta e ad essere più centrata. Quando sali sul palco però l’emozione è sempre forte, soprattutto la prima e l’ultima sera”.

ANNALISA COVER+

“Bye Bye” è prodotto da Canova. Ci racconti qualcosa in più riguardo la lavorazione del disco?

“Mi sono trovata benissimo, il progetto è stato realizzato in due anni. Ho chiesto a Michele di aiutarmi a trovare la mia zona nel mondo artistico, a capire dove riuscivo meglio essendo un’artista a cui piace sperimentare. Ho iniziato a scrivere canzoni sia da sola che con altri autori, avevamo una rosa di 60-70 canzoni e siamo andati a fare una scelta per arrivare alle 13 contenute nel disco. Ci sono brani con Canova come coautore che derivano da sue collaborazioni con autori americani, ed essendo questi pezzi molto centrati su questo progetto abbiamo pensato a qualcuno che potesse fare un adattamento originale dall’inglese all’italiano e abbiamo interpellato Colapesce”.

E’ un album che racconta un cambiamento. Quanto ti senti cambiata?

“Mi sento molto cambiata. In passato mi chiedevo come mai al di fuori venissi percepita in modo diverso rispetto a quella che sono, e ci tenevo così tanto che non capivo che sforzarsi non aggiungeva niente ma mi faceva arrivare strana. Ho capito che è meglio sbagliare ma essere quello che sei realmente. Sono contenta di come sono oggi”.

_T6A1798

credit foto Luisa Carcavale

Da cosa deriva questo cambiamento?

“Da dove nasca questo cambiamento è difficile dirlo, è avvenuto in modo graduale, mi sono accorta di essere cambiata quando già lo ero, se ci ripenso sicuramente c’è stata una maturazione, sono cresciuta, sono diventata più grande. Quando hai trenta anni il ruolo all’interno della società, della famiglia cambia. Cambia anche quello che vuoi fare e diventa sempre più importante essere felici, pensare meno, farsi meno problemi. Questo mi ha fatto riflettere sul fatto se valesse la pena fare di tutto per accontentare tutti e la risposta è stata no. Quindi tanto vale buttarsi, togliere le impostazioni e piacere innanzitutto a me stessa. Ora mi diverto di più perché sono più serena e mi faccio meno paranoie”.

Un’altra parola chiave del disco è felicità. Cosa ti rende felice?

“Mi rende felice cantare, tornare dalla mia famiglia in Liguria, stare con i miei amici, avere degli animali in casa, ci sono tante piccole cose che mi rendono felice. Spesso si ha bisogno di fare un tuffo nel vuoto per crescere e capire quali sono le cose davvero importanti”.

Tra i progetti futuri ci sono nuove esperienze televisive?

“Tutta colpa di Darwin, Galileo e Einstein mi hanno permesso di unire scienza e creatività. Ora sono in tv ad Amici come tutor, non per dare voti ma per aiutare i ragazzi della scuola a cantare. Non so se in futuro ci saranno altri progetti per la tv, vedremo”.

A maggio ci saranno due anteprime live del Bye Bye Tour il 10 maggio a Roma (Atlantico Live) e il 14 maggio a Milano (Alcatraz)… 

“Le anteprime saranno la rappresentazione del modo in cui imposteremo il live, cercheremo di andare all’essenza delle cose. Canterò le canzoni del nuovo disco e anche alcuni dei miei successi contestualizzandoli in questo progetto”.

DSCF5647.JPG

credit foto FM

Annalisa ci ha anche regalato uno showcase davvero affascinante all’Hotel Viu di Milano interpretando live alcuni pezzi inediti di “Bye Bye”. Qui un estratto di “Bianco nero e grigio”.

 

a cura di Francesca Monti

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...