Paolo Franzato porta l’arte di Karl Valentin al Teatro di Cuasso

Sabato 17 Febbraio 2018, alle ore 21.00, sarà in scena l’ultimo appuntamento della prima parte (autunno/inverno) della Stagione Teatrale 2017-2018 al Nuovo Teatro di Cuasso con la Direzione Artistica di Paolo Franzato.

TEATRO FRANZATO propone lo spettacolo “Tingeltangel” di Karl Valentin, regia di Paolo Franzato. Attori: Monica Anchieri, Raffaele Campolattano, Marcella Magnoli, Roberta Menzaghi, Caterina Murrazzu, Mauro Provvidi, Marco Rodio, Tiziana Rovera, Riccardo Trovato. Traduzione: Mara Fazio. Costumi e accessori di scena: Marcella Magnoli. Acconciature: Michael Muscolino. Tecnico audio: Roberto Tamiazzo. Assistente alla regia: Marco Rodio.

“La comicità più singolare che da tempo mai si vedesse sulla scena: una danza infernale della ragione attorno ai due poli della follia”, così Tucholsky presentava l’arte di Karl Valentin.

Tingeltangel è uno dei più apprezzati e replicati spettacoli teatrali della celebre Compagnia varesina. Del grandissimo autore Karl Valentin, in scena varie drammaturgie tratte dalla raccolta omonima: Teatro dell’obbligo, Lettera d’amore, Al Teatro dei Giardinieri, Nel fienile, Difficoltà di trasporto, Conversazione interessante, Andare a teatro, La lepre arrosto, In farmacia, Lettera alla figlia Bertl, Il rilegatore Wanninger, L’acquario. I Tingel Tangel erano nella Germania degli anni Venti e Trenta locali fumosi, stipati di sedie e tavolini, dove si andava per mangiare e assistere a uno spettacolo. Qui, ogni sabato sera, accorreva una folla di bottegai e impiegati a rimpinzarsi di wurstel e crauti e a dimenticare le privazioni del quotidiano. Questo è il luogo e il tempo che vi proponiamo: su una rabberciata pedana di legno, tra probabili zaffate di birra e sudore, un’orchestrina strampalata e un gruppo di artisti scalcinati si esibiscono: sketch, monologhi, clownerie che si proiettano sullo sfondo di una Monaco muffita, dozzinale e scurrile, malinconicamente gaudente a pochi anni dallo scoppio della I Guerrra Mondiale; logorroici perdigiorno invasati da un’irrefrenabile smania di contraddire gli interlocutori, figurine dalle esistenze scolorite che riproducono meccanicamente situazioni convenzionali e ormai vuote di senso, un catalogo, insomma, di esperimenti falliti, di riti che si sfasciano, di fratture insanabili. Evocazione di un’epoca e una società in cui sembra non esserci più un ordine al servizio degli uomini ma uomini al servizio di un ordine e una comicità – quella di Karl Valentin – che attraverso il ricorso al ridicolo, denuncia l’inadeguatezza di tutte le cose e la coscienza di un mondo nel quale l’uomo ha perso ogni potere e ogni armonia. Che lezione può trarne l’uomo di oggi? Ogni spettatore troverà la sua risposta. Le musiche sono tratte da Luis Enriquez Bacalov, John Lennon & Paul Mc Cartney, Cesare Andrea Bixio, Ennio Neri, Edith Piaf, Casiroli/Consiglio/Rastrelli, Consuelo Velazquez, Eros Sciorilli, Francis Lai, Michel Fugain, Giovanni D’Anzi, Tito Manlio, Ponzoni, Pozzetto, Jannacci, Alberto Lao Schor, Mario Bonavita (Marf).

Teatro Franzato è Compagnia Teatrale, Associazione Culturale e Accademia di Teatro. Fondato e operante a Varese, è attivo a livello internazionale e ha collaborato con realtà artistiche e formative di Belgrado, Bergen, Budapest, Locarno, Strasburgo, Zurigo. Oggetto di studio in varie Università italiane ed europee, sul territorio ha fondato la prima scuola teatrale (con varie sedi in città e provincia di Varese) ed è stato precursore e tuttora modello del teatro contemporaneo, di ricerca e sperimentazione. Direttore culturale e pedagogico è Paolo Franzato, regista, pedagogo, attore, scenografo e psicodrammatista, con 7 titoli accademici e 33 anni di carriera, è tra i principali esponenti europei di Pedagogia Teatrale. Ha studiato e lavorato con i più grandi artisti della scena contemporanea mondiale, tra cui Eugenio Barba, Maurice Béjart, Carolyn Carlson, Lindsay Kemp, Johann Kresnik, Yves Lebreton, Susanne Linke, Marcel Marceau, Kazuo Ohno, Wim Vandekeybus, Sasha Waltz, Maureen Fleming e Chris Odo, Jerzy Grotowski, Akira Kasai, Kayo Mikami, Yoshito Ohno, Pina Bausch, Judith Malina e Hanon Reznikov.

Dal 27 marzo 2018 inizieranno gli eventi della seconda parte (primavera/estate) della Stagione, sia con spettacoli teatrali e musicali, sia con rappresentazioni che coinvolgono il teatro nelle scuole & le scuole di teatro. A tal proposito Vi ricordiamo che sono in corso al Nuovo Teatro di Cuasso anche i Laboratori Teatrali dell’Accademia Teatro Franzato (la terza sede in provincia), registrando un record storico assoluto di iscritti. Molto proficua la rete di collaborazione interistituzionale che  il Direttore Franzato è riuscito a costruire, tanto che le attività della sede cuassese dell’Accademia sono realizzate con il sostegno del Comune di Cuasso al Monte e dell’Associazione “Genitori per la Scuola” di Cuasso Al Monte, con la collaborazione della Pro Loco Cuasso e del Nuovo Teatro di Cuasso, con il Patrocinio dell’Università degli Studi dell’Insubria, della Provincia di Varese e di Endas Varese, con il Tutoring dell’Università degli Studi Milano Bicocca e sono inserite nel Piano dell’Offerta Formativa dell’Istituto Comprensivo Statale “Don Milani” di Bisuschio.

Carnevale a Teatro: Vi aspettiamo in maschera!

Si consiglia la prenotazione

Nuovo Teatro, via Roma a Cuasso al Monte (Va)

Organizzazione Pro Loco Cuasso

info & prenotazioni: tel. 349.7119193

Ingresso 12 euro

sito web: http://www.nuovoteatrodicuasso.it
social: www.facebook.com/nuovoteatrodicuasso

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...