Tempo Di Libri: tutti gli imperdibili appuntamenti del 9 marzo

La seconda giornata di Tempo di Libri è all’insegna della Ribellione e propone oltre 200 appuntamenti (qui il programma completo) tra i quali scegliere, temi e ospiti diversi per andare incontro a tutte le vostre passioni. Si comincia di buon mattino con il convegno Ripensare le città attraverso i libri (ore 10.30, Sala Brown 1) a cura del Centro per il libro e la lettura: Ricardo Franco Levi, Oscar Farinetti, Romano Montroni, Marco Cammelli, Flavia Cristiano, Massimo Coen Cagli, Justyna Jochym, Stefano Parise, Vincenzo Santoro, Filippo Del Corno, moderati da Giovanna Zucconi, si confrontano sulla promozione della lettura e sul ruolo delle “Città che leggono”. Complotti, leggende e falsi miti: scienza vs fake news (ore 10.30, Spazio Incontri, a cura del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci) è invece il tema intorno cui ruota l’incontro con Silvio Garattini (direttore dell’Istituto Mario Negri), Luca Martinelli (amministratore di Wikipedia Italia) e Luca Carra (direttore di Scienza in Rete). E se è sempre una buona idea, per grandi e piccoli, andare A lezione di inglese, soprattutto se a tenerla è John Peter Sloan (ore 11, Sala Amber 2), non bisogna perdere di vista le tematiche ambientali e l’impatto delle nostre abitudini quotidiane: di questo e di molti altri aspetti preoccupanti per il nostro Pianeta si occupa Peter Wadhams, tra i massimi esperti mondiali di ghiaccio marino, in dialogo con Mauro Corona e Claudio Smiraglia, nell’appuntamento su Il ghiaccio dell’Artico, termometro del mondo (ore 11, Sala Amber 4). Alle 11.30 nello Spazio Comune di Milano arriva BookCity, che presenta l’edizione del 2018 e in particolare, nell’ambito delle iniziative della rete delle Città della letteratura Unesco, l’avvio della collaborazione con Dublino: si intitola infatti Milano e Dublino Città della letteratura Unesco l’incontro che vede la partecipazione di Piergaetano Marchetti, presidente dell’Associazione BookCity Milano, Achille Mauri, presidente dell’edizione 2018 di BookCity Milano e Renata Sperandio, direttrice dell’Istituto italiano di Cultura di Dublino, modera Stefano Parise, direttore del Settore Biblioteche del Comune di Milano. Passando all’economia, arriva in Fiera il Presidente della Consob Mario Nava, che con Mariangela Pira propone L’educazione finanziaria alla portata di tutti (ore 11.30, Sala Amber 1), per acquisire qualche utile competenza in più e comprendere meglio questo settore, mentre il nostro passato recente è al centro di Rai Storia presenta: “Il ‘68” (ore 12, Spazio RAI), con Paolo Mieli, Mauro Canali e Alberto Melloni impegnati a ripercorrere la rivoluzione politica, culturale e sociale di quegli anni. A proposito di vita privata, invece, il direttore artistico di pordenonelegge, Gian Mario Villalta, riflette sul delicato tema dei Rapporti familiari e limiti invalicabili (ore 12.30, Caffè letterario) insieme a Luigi Zoja, mentre gli appassionati di fumetti non possono perdere il focus sulla Rivoluzione graphic novel, in compagnia di Gud, Simona Binni, Vanni Santoni, Sualzo, Renata Gorgani, Pico Floridi, Emanuele Di Giorgi, Massimiliano Clemente (ore 13, Sala Amber 2, a cura di Il Castoro e Tunué). Ultra-Dorfles (3D Produzioni) è invece il documentario-omaggio con Gabriele Raimondi dedicato all’eclettica carriera di Gillo Dorfles, a pochi giorni dalla sua scomparsa, in anteprima per il pubblico di Tempo di Libri (ore 14.30, Sala Amber 1).

Il pomeriggio si apre su Don Giussani: oltre il muro dei sogni (ore 15, Sala Volta), con Don Julián Carrón, suo successore, e Gianni Riotta, per tornare a parlare di fede come esperienza rivoluzionaria nella vita dei giovani, e non solo. Sempre alle 15 il Premio Letterario Europeo Luka Bekavac guida alla scoperta della Slavonia, terra sospesa tra bellezza e dolore (ore 15, Sala Bianca, Cofinanziato dal programma Europa creativa dell’Unione europea), regione della Croazia martoriata dalla guerra degli anni ’90, discutendone insieme a Ljiljana Avirovic e Cristina Battocletti. Alle 16 è in programma il secondo appuntamento della striscia quotidiana Leggi, vivi, FAI, a cura del Fondo Ambiente Italiano, iniziata ieri e che oggi vede Giulia Maria Crespi illustrare ad Andrea Kerbaker La fondazione del FAI come atto di ribellione (Sala Volta), mentre sempre alle 16, nello Spazio Incontri, arriva il direttore del Salone del Libro di Torino Nicola Lagioia, per un ricordo di Alessandro Leogrande, insieme a Goffredo Fofi e Alessandro Beretta, perché La sua esistenza ti obbligava a essere più intelligente. Dal paesaggio all’arte il passo è breve e allora ecco I ribelli dell’Arte, protagonisti alle 16 in Casa Corriere con Flavio Caroli e Roberta Scorranese, mentre alle 16.30 nell’Arena Robinson si trascorre Mezz’ora con Lella Costa e Anna Bandettini sul risveglio femminile, dalla liberazione del ’68 alle battaglie di oggi. Alle 17, fra i diversi appuntamenti in calendario, si può scegliere se seguire la riflessione sociale e politica sul lavoro con Gad Lerner e Giuliano Pisapia che si occupano di Concetta, una storia operaia (Sala Volta), avventurarsi con Nicolai Lilin e Carlotta Monni alla scoperta de La lingua segreta dei tatuaggi (Sala Amber 3), o domandarsi se per la nostra corsa allo sviluppo non sia Tempo di decrescita (Sala Amber 5) e “abbondanza frugale”, con Serge Latouche e Sandro Antoniazzi. Per chi invece volesse passare ad un’attività pratica, alle 17.30 nel Laboratorio di Tempo di Libri A Tavola Monica Sartori Cesari insegna Come diventare cuochi provetti partendo da zero (per iscrizioni atavola@tempodilibri.it).

Sempre alle 17.30 siamo tutti invitati ad una vera e propria festa di compleanno, quella per Mafalda: in Italia da 50 anni (Sala Amber 2): Paola Calvetti e Fulvio Scaparro condividono con il pubblico curiosità, video e fumetti sulla bambina tenera e impertinente amata dai lettori di tutte le età. Alla stessa ora, poi, se siete aspiranti scrittori non potete proprio mancare allo Speed Date Letterario di IoScrittore (Sala Amber 4, a cura di Gruppo editoriale Mauri Spagnol), che vi dà 5 minuti di tempo per presentare il vostro romanzo e ricevere consigli (prenotazioni su http://www.ioscrittore.it/tempodilibri– speeddate). Alle 18 c’è la “chiamata alle armi” Bambine ribelli alla riscossa, con Francesca Cavallo e Elena Favilli che insieme a Bruno Ventavoli presentano 100 nuove storie di donne coraggiose (Sala Volta, a cura di TuttoLibri – La Stampa), e ben due rivoluzioni storiche a confronto: quella russa, al centro della riflessione di Ezio Mauro e Massimo Bernardini nell’incontro L’anno del ferro e del fuoco (Sala Amber 1), e quella più recente delle “primavere arabe”, con Yasmine El Rashidi e Viviana Mazza che ripercorrono con L’estate delle rivoluzioni interrotte (Spazio Incontri). E se Franco Arminio ricorda Gianni Celati per il ciclo Maestri (ore 18, Sala Amber 3, a cura di “Doppiozero”), sempre alle 18 al Bar Sport IBS.IT arrivano Beppe Baresi, Gianpiero Marini, Carlo Muraro e Ivano Bordon, moderati da Andrea Mercurio, per L’Inter ha le ali, nel giorno in cui la squadra compie 110 anni! Ancora Storie Ribelli sono quelle narrate da Luis Sepúlveda e Ranieri Polese (ore 18.30, Sala Brown), a partire da una lunga vicenda umana, politica e civile vissuta nel segno della libertà, mentre alle 19 nella Sala Brown 3 arriva a Tempo di Libri il re del legal thriller John Grisham: Benvenuti al Rooster Bar, dove con Gianrico Carofiglio lo scrittore statunitense affronta un argomento di grande attualità non solo in America – gli interessi e i profitti maturati nel grande business delle scuole private e dei prestiti studenteschi. Sempre alle 19, chi ama le saghe di Harry Potter, Trono di Spade o Le Cronache di Narnia deve accorrere nella Sala Brown 1 per l’incontro (a cura di Fondazione Fiera Milano e in collaborazione con Meet the Media Guru) con il produttore crossmediale Eddie Newquist, curatore di mostre itineranti di enorme successo con protagonisti proprio i personaggi di quelle storie; gli innamorati della Città Eterna e del suo crocevia di strade da tutto il mondo sono invece chiamati a seguire Eraldo Affinati nel secondo appuntamento del ciclo Le Vie dei Canti, a cura di Silvio Perrella, iniziato ieri e che oggi ricorda come Tutte le strade portano a Roma. Nella Sala Amber 5, sempre alle 19, omaggio a Carlo Porta, cantore di Milano, con la poetessa Patrizia Valduga che legge alcune sue liriche insieme all’attrice Anna Nogara. Cambiando del tutto argomento e atmosfera, alle 19 nel Lab. Buzzati 1 c’è il secondo appuntamento con Osho (iniziato giovedì e in programma fino a domenica, stesso orario e sala): si parla di rivoluzione interiore per una ribellione responsabile e consapevole, con Anand Videha che accompagna alla riscoperta della propria interiorità partendo dagli insegnamenti di Osho negli anni della contestazione e della lotta armata. Si passa poi alla politica con il grido dantesco Ahi serva Italia, di dolore ostello, scelto da Luciano Fontana, Massimo Gramellini e Venanzio Postiglione per discutere di partiti che si sgretolano, gruppi politici allo sbando e leader incapaci di restare al timone (ore 19.30, Sala Brown 2), mentre in contemporanea Lorenzo Marone, Fabio Genovesi e Trejolie con Il supereroe della porta accanto (Sala Amber 2) si rivolgono al pubblico e soprattutto ai giovanissimi per avvicinarli a tematiche di impegno civile e sensibilizzarli sul valore delle storie e delle parole. Fra gli appuntamenti della serata, poi, alle 21 c’è l’anteprima del documentario Antonio Tabucchi – Se di tutto resta un poco (Sala Amber 2, in collaborazione con laeffe ed Echivisivi), diretto da Diego Perucci, e arrivano anche Gino Castaldo e Luca De Gennaro per Il romanzo della canzone italiana (Sala Amber 3), retrospettiva nostalgico-sentimentale attraverso il panorama musicale del Novecento.

Anche venerdì il programma per i ragazzi è ricchissimo, a cominciare da uno dei protagonisti più amati: Alessandro D’Avenia, che alle 10.30 nella Sala Brown 3 affascina l’uditorio spiegando perché Ogni storia è una storia d’amore, partendo dal bellissimo mito di Orfeo ed Euridice. E a pochissimi giorni dalle elezioni, non poteva mancare anche per i più giovani l’invito alla riflessione civile: ecco allora l’ex magistrato Gherardo Colombo impegnato a discutere di Costituzione e diritto alla cittadinanza (ore 10.30, Sala Amber 3), mentre la giornalista e scrittrice Zita Dazzi mette l’accento sul dramma delle migrazioni e di chi lascia tutto portando così solo Una valigia piena di speranza (ore 11.30, Lab. Unicorno), tema al centro anche riflessione e della narrativa di Carlo Greppi, che invita tutti a Bruciare la frontiera (ore 12.30, Spazio Incontri). Alle 12 invece, nello Spazio Pirelli, è tempo di laboratorio: Dino Buzzati e i marziani alla scoperta della gomma (a cura di Fondazione Pirelli) spiega ai più piccoli misteri e segreti dei “pneumatici intelligenti”, partendo da I perché ai quali lo scrittore rispondeva sul “Corriere dei piccoli”. Nel pomeriggio, fra i tanti eventi in calendario, Erica Bertelegni e Marina Migliavacca invitano all’avventura e svela La chiave dell’amicizia (ore 14, Lab. Unicorno), mentre Francesca Malzani e Carla Ghitti sfidano a combattere gli stereotipi nell’appuntamento A step forward. Accorcia le distanze (ore 15, Lab. Unicorno, a cura di Università degli Studi di Brescia), che coinvolge i partecipanti in un gioco di ruolo per sperimentare il binomio giustizia-inclusione.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...