ALLE OGR DI TORINO LA RASSEGNA “FORTE MOVIMENTO” PER IL SALONE DEL LIBRO: Dal 10 al 13 maggio, sul palco della Sala Fucine arrivano Carmen Consoli, Vasco Brondi / Le luci della centrale elettrica, OGR SoundSystem, Wu Ming Contingent e Pierpaolo Capovilla. Aperte le vendite dei biglietti

Dal 10 al 13 maggio le OGR di Torino – ex officine ferroviarie riqualificate e restituite alla città grazie all’intervento della Fondazione CRT – presentano Forte Movimento, una nuova rassegna musicale pensata come omaggio al Salone Internazionale del Libro di Torino, ai suoi temi e al suo pubblico, e il cui titolo – oltre a evocare musicalità e ritmo – richiama con leggerezza l’omonimo romanzo di Jonathan Franzen, uno tra i massimi scrittori contemporanei il cui esordio nel 1988 coincide con la nascita del Salone stesso.

Curata dal Direttore Artistico Nicola Ricciardi e dal Direttore del Salone Internazionale del Libro di Torino Nicola Lagioia, la rassegna rappresenta una riflessione intorno alle parole e alla loro relazione con la musica. Carmen Consoli, Vasco Brondi / Le luci della centrale elettrica, OGR SoundSystem, Wu Ming Contingent e Pierpaolo Capovilla sono i protagonisti di quattro concerti unici ritagliati lungo i confini tra arti performative e scrittura.

Forte Movimento mira infatti a offrire uno sguardo composito sul rapporto tra testi e suoni – dal cantautorato alla sperimentazione linguistica, dalla teoria critica al meta-teatro – confermando l’approccio multidisciplinare delle OGR e la scelta dell’ibridazione di linguaggi attraverso l’incontro con le eccellenze del territorio. In sintonia con il tema della 31^ edizione del Salone – “Un giorno, tutto questo” – il programma musicale sottolinea inoltre la volontà condivisa di guardare al futuro interrogandosi sulla contemporaneità.

FORTE MOVIMENTO

10 maggio > Carmen Consoli

11 maggio > Vasco Brondi / Le luci della centrale elettrica

12 maggio > OGR SoundSystem

13 maggio > Wu Ming Contingent, Pierpaolo Capovilla

Gli appuntamenti musicali si svolgono tutti nella Sala Fucine delle Officine Nord.

CARMEN CONSOLI

Giovedì 10 maggio

Sala Fucine

Giovedì 10 maggio, Carmen Consoli suona in punta di plettro accompagnata da violino e violoncello. Il concerto alle OGR sarà la prima occasione per ascoltare dal vivo la cantautrice siciliana dopo il lancio del nuovo album Eco di Sirene. Un grande progetto discografico con 22 brani registrati in presa diretta con arrangiamenti e orchestrazioni nuove per chitarra e archi, arricchito da due brani inediti, spiazzanti e provocatori: Uomini Topo Tano.

INFORMAZIONI PRATICHE

Carmen Consoli

10 maggio 2018, ore 21.00

Sala Fucine

OGR – Officine Grandi Riparazioni

Corso Castelfidardo 22, Torino

Ingresso 25 €+ dp.
Biglietti disponibili: http://bit.do/ForteMovimento-OGR

VASCO BRONDI / LE LUCI DELLA CENTRALE ELETTRICA

Venerdì 11 maggio

Sala Fucine

Venerdì 11 maggio, Le luci della centrale elettrica, progetto artistico/musicale di Vasco Brondi, cresciuto tra Ferrara e l’Emilia, presenta uno spettacolo pensato ad hoc per le OGR e ispirato ai temi cardine del Salone 2018. Terra spirituale e tecnologica. Canzoni e letture sull’altro ieri e su dopo domani è un concerto site-specific che porta alle OGR la scrittura originale e la forza espressiva fuori dal comune che contraddistingue l’artista.

INFORMAZIONI PRATICHE

Vasco Brondi / Le luci della centrale elettrica

11 maggio 2018, ore 21.00

Sala Fucine

OGR – Officine Grandi Riparazioni

Corso Castelfidardo 22, Torino

Ingresso 10 €+ dp.

Biglietti disponibili: http://bit.do/ForteMovimento-OGR

OGR SOUNDSYSTEM

Sabato 12 maggio

Sala Fucine

Sabato 12 maggio, arriva il terzo appuntamento di OGR SoundSystem, rassegna a cadenza mensile che trae ispirazione dal Warm Up del MoMA PS1 di New York. In occasione del Salone la serata sarà dedicata a un tema particolarmente presente nella teoria e nella critica letteraria contemporanea, l’accelerazionismo, offrendone un’interpretazione in chiave musicale ed elettronica. La controversa filosofia desidera ridefinire il domani esasperando i processi latenti dell’oggi, e si è velocemente riversata nel mondo dell’arte, delle culture digitali e della musica indipendente contemporanea con un nuovo approccio hi-tech. L’inusuale lettura sarà affidata come di consueto a un rooster di dj, musicisti e produttori selezionati in collaborazione con il festival di musica avant-pop Club to Club.

INFORMAZIONI PRATICHE

OGR SoundSystem

11 maggio 2018, ore 22.00

Sala Fucine

OGR – Officine Grandi Riparazioni

Corso Castelfidardo 22, Torino

Ingresso 10 €+ dp.

Biglietti disponibili: http://bit.do/ForteMovimento-OGR

WU MING CONTINGENT, PIERPAOLO CAPOVILLA

Domenica 13 maggio

Sala Fucine

Domenica 13 maggio, Wu MingContingent e Pierpaolo Capovilla, voce del gruppo rock Il Teatro degli Orrori, alternano musica, teatro e poesia in una serata dedicata al tema della follia.

Wu Ming Contingent guidato da Wu Ming 2 presenta La Terapia del Fulmine, un racconto sulla pratica dell’elettroshock, attraverso musiche, testimonianze, carte processuali, pagine di diario e testi originali composti per l’occasione: dal primo esperimento di Ugo Cerletti, a Roma, nel 1938, passando per le sevizie del professor Coda, la ribellione di Antonin Artaud, le poesie di Alda Merini, le ossessioni di San Giovanni Calabria.

Sulla follia e il suo doppio, la stigmatizzazione sociale, l’esercizio del potere statuale sul corpo dell’individuo, indaga Interiezioni. Duplice rapina poetica e fuga a gambe levate dagli orrori dell’ideologia psichiatrica, lo spettacolo meta-teatrale di Pierpaolo Capovilla i cui testi sono tratti da Incubi e Supplizi, scritti da Antonin Artaud nel 1946, nel manicomio di Rodez.

INFORMAZIONI PRATICHE

Wu Ming Contingent, Pierpaolo Capovilla

11 maggio 2018, ore 21.00

Sala Fucine

OGR – Officine Grandi Riparazioni

Corso Castelfidardo 22, Torino

Ingresso 5€+ dp.

Biglietti disponibili: http://bit.do/ForteMovimento-OGR

UN GIORNO, TUTTO QUESTO.

CINQUE DOMANDE SUL FUTURO CHE CI ASPETTA.

Dal 9 al 20 maggio

Duomo

La collaborazione tra OGR e il Salone Internazionale del Libro trova un ulteriore spazio di contaminazione nel Duomo, cuore delle ex officine, all’interno del quale è allestito Un giorno, tutto questo. Cinque domande sul futuro che ci aspetta. Il display espositivo, realizzato dal collettivo di architetti Parasite 2.0, ospita e presenta una serie di possibili risposte alle cinque domande sulla contemporaneità, suggerite dal Direttore Lagioia, e che hanno accompagnato lo sviluppo del tema del Salone 2018: Chi vogliamo essere? Perché mi serve un nemico? A chi appartiene il mondo? Dove mi portano spiritualità e scienza? Che cosa voglio dall’arte: libertà o rivoluzione? Testi, disegni, file audio e video danno vita a un coro multiforme di voci per immaginare il futuro riflettendo sul presente, che sarà accessibile gratuitamente dal 9 al 20 maggio.

INFORMAZIONI PRATICHE

Un giorno, tutto questo.

Cinque domande sul futuro che ci aspetta.

9 – 20 maggio 2018

Duomo
OGR – Officine Grandi Riparazioni

Corso Castelfidardo 22, Torino

Ingresso gratuito

Dal giovedì alla domenica: 11:00 – 19:00
Venerdì: 11:00 – 20:00

 

Scheda OGR

 

Le nuove OGR di Torino: da ex-officina per i treni a spazio per la ricerca artistica e tecnologica nel cuore della città

Le OGR – Officine Grandi Riparazioni di Torino, sono un nuovo centro di produzione culturale e di sperimentazione interdisciplinare di oltre 35.000 metri quadrati, interamente riqualificato dalla Fondazione CRT e inaugurato il 30 settembre scorso.

Le OGR di Torino nutrono l’ambizione di far convivere tre anime – l’arte in tutte le sue declinazioni, la ricerca scientifica, tecnologica e industriale, il food & beverage – in connessione con i talenti, le best practice e le eccellenze internazionali.

Nel 2013 la Fondazione CRT ha acquistato l’area in stato di degrado e l’ha riqualificata: il più grande investimento diretto su un unico progetto, oltre che uno dei maggiori esempi di venture philanthropy oggi in Europa.

Dopo 1.000 giorni di lavori, le ex officine dei treni sono rinate come Officine delle idee, della creatività, dell’innovazione: artisti di fama mondiale, tra cui William Kentridge, Arturo Herrera, The Chemical Brothers, Giorgio Moroder, hanno contribuito a realizzare la grande festa di inaugurazione – il Big Bang – durata due settimane e gratuita per tutti.

Il programma del 2017 è continuato coinvolgendo in diverse collaborazioni artisti del calibro di Liam Gillick, Wolfgang Tillmans & Powell, Kraftwerk, Kamasi Washington, Noa, Ezio Bosso, Vinicio Capossela, Paolo Fresu, Dervisci Rotanti di Siria e altri.

Il 2018 vede protagonisti nomi importanti dell’arte e della cultura contemporanea come Tino Sehgal, Susan Hiller, Rokni Haerizadeh, Mike Nelson, Blonde Redhead, John Cale, Arto Lindsay, New Order, Yann Tiersen, Michael Nyman. Le esibizioni di artisti di questo calibro, insieme a progetti come OGR SoundSystem, alla collaborazione con il Torino Jazz Festival e con il Salone Internazionale del Libro di Torino, qualificano le OGR come un vero e proprio centro di sperimentazione tra i più produttivi e dinamici a livello europeo.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...