Recensione di Eco di Sirene, il nuovo disco di Carmen Consoli

“Eco di Sirene” (Narciso/Universal Music) è il nuovo disco di Carmen Consoli, nato dopo un tour acustico teatrale che ha riscosso un immenso successo in Italia e in Europa, tanto che da 9 date previste è arrivato a oltre 60 concerti. Il progetto contiene 22 brani, tra cui due inediti, Uomini topo e Tano, arrangiati e orchestrati magistralmente dalla Cantantessa, insieme a Emilia Belfiore al violino e a Claudia Della Gatta al violoncello.

Canzoni in cui Carmen, con la consueta scrittura diretta e poetica al contempo, racconta la nostra società, sempre più improntata all’individualismo e al profitto e dove si ha sempre meno tempo per sognare e confrontarsi, analizzandone le problematiche e la condizione femminile. In particolare in Uomini Topo l’artista immagina una storia in cui il Dna di un essere umano viene combinato con quello di un topo per aumentarne la resilienza, in un tempo in cui si è persa l’empatia tra le persone, mentre Tano, in lingua siciliana, racconta in chiave ironica uno spaccato di vita d’altri tempi ma ancora attuale, in cui le donne sopportavano gli uomini e i loro comportamenti anche violenti.

Il disco ha un sound essenziale ed è stato registrato in presa diretta nel mitico Forum Village di Roma su nastri analogici arrivati appositamente dalla Germania. Questo ha fatto sì che canzoni come “Fiori d’arancio”, “In bianco e nero”, “Amore di plastica”, “Mandaci una cartolina”, “Parole di burro”, assumessero una veste nuova e dei colori diversi rispetto alle versioni originali, mettendo ancora più in risalto la profondità della musica di Carmen Consoli, che con la sua voce seducente e incantevole, riesce a trasmettere emozioni e a trasportare il pubblico in un viaggio musicale intenso attraverso le storie da lei cantate, tra riflessioni e impressioni personali.

Il risultato è un disco che ammalia, come l’Eco delle Sirene, e conferma ancora una volta la versatilità di Carmen Consoli, capace di passare dal rock al folk, dalla dimensione acustica a quella orchestrale con la classe, la poesia e l’eleganza che le sono proprie. Un album che va ascoltato e gustato delicatamente per poterne assaporare tutte le infinite sfumature.

Questa la tracklist di Eco di Sirene:

Uomini topo
Parole di burro
Mio zio
Mandaci una cartolina
Pioggia d’aprile
L’ultimo bacio
AAA Cercasi
Eco di sirene
Sulle rive di Morfeo
L’eccezione
Amore di plastica

Tano
Fiori d’arancio
Perturbazione atlantica
‘A finestra
In bianco e nero
Maria Catena
La notte più lunga
Il sorriso di Atlantide
Blunotte
Sud Est
Venere

di Francesca Monti

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...