ANTONELLA ARANCIO: IL GRANDE RITORNO CON IL SINGOLO “QUEL VUOTO IMMENSO”

E’ da poco uscito il singolo “Quel vuoto immenso”, scritto, composto e interpretato da Antonella Arancio, per l’etichetta discografica indipendente Iced Not Music di Alessandro Gigli. La produzione artistica è di Cosmo Masiello che ha curato anche gli arrangiamenti.

Un grande ritorno, non solo musicale ma anche mediatico, quello di Antonella Arancio che negli anni 1994 e 1995 aveva riscosso grande consenso al Festival di Sanremo con i brani Ricordi del cuore (nuove proposte) e Più di così (categoria Big) – entrambe prodotte dal grande Franco Migliacci.

“Mi piace pensare che la gente ascolti questo brano e un po’ si immedesimi nella propria storia”. Nel brano sono presenti metafore che possono ricondurre a una storia d’amore quando si parla di vuoto immenso. “In realtà, per me, quel vuoto immenso è stato quello dalla musica; parlo nello specifico del periodo in cui mi sono allontanata dalle scene musicali”.

Il brano si apre con “Antologie di fiori e lacrime”: tutto può finire, tutto può cambiare e nel caso dell’esperienza di Antonella si parla del successo. “Mi è mancato tanto il contatto con il pubblico, fare dischi, il mondo della discografia e i grandi concerti”. Nonostante l’assenza mediatica ha continuato a fare musica e oggi si ripropone con una marcia in più, lasciando alle spalle quel pizzico di rabbia e di malinconia. “Non so fare a meno di te”, recita una parte della canzone; ed è proprio vero: Antonella non riesce a fare a meno della musica.

antonella arancio 03

La linea melodica del brano richiama “atmosfere celtiche” di cui Antonella è appassionata ascoltatrice; è stata fondamentale la contaminazione con le tendenze moderne per evitare uno stile troppo “di nicchia”. L’arrangiatore Cosmo Masiello, con maestria, ha alternato uno stile elettronico con l’inserimento classico degli archi: “Ho finalmente raggiunto un bel traguardo musicale e di alta qualità”. Aggiunge: “Cercherò di adattarmi ai tempi mantenendo sempre integra la mia personalità”.

Tutto è partito dalla musica: “Le mie canzoni non nascono mai a comando”. L’ispirazione di Antonella nasce mentre lavora, guida, cammina: sono i momenti ideali in cui riesce a comporre. “Il brano è nato mentre guidavo. Avevo chiara l’idea della canzone al punto che presi il telefonino e registrai la melodia per non dimenticarla”. Le parole sono state composte in una seconda fase, in un momento di pensieri e solitudine.

L’estate di Antonella (con la sua band) si concentrerà sui concerti, spettacoli e ospitate mentre il prossimo grande obiettivo per l’autunno sarà quello del Festival di Sanremo. “Voglio ripropormi con una maturità e una consapevolezza oggi più forte”.

Oggi è mamma ma questo non cambia il suo spirito di sentirsi per certi versi ancora bambina: “Mia figlia ha quattordici anni e ama la musica anche se balla: fortunatamente è intonata e canta molto bene!” e aggiunge: “Neanche la musica riesce ad emozionarmi quanto mi emoziona mia figlia che è l’amore più grande della mia vita”.

“Devo ringraziare moltissimo, tutte le persone che hanno lavorato con e per me; in primis, la mia famiglia che mi ha sempre sostenuta”. Ricorda, con un po’ di nostalgia e commozione, i sacrifici del padre che si alzava prestissimo per andare a lavorare e che la sera la accompagnava a fare gli spettacoli “Non mi ha mai lasciata da sola, anzi, mi ha sempre motivata a fare sempre di più”. Antonella prende d’esempio la grande carica che la sua famiglia le ha dato per riversarla su sua figlia.

“Oggi c’è tanta musica da ascoltare: sicuramente i tempi sono cambiati sia per il modo di farla che di comunicarla. C’è internet e ci sono i social che un tempo non c’erano; noi cantanti degli anni Ottanta e Novanta, abituati al contatto diretto con il pubblico e alle trasmissioni televisive musicali di grande spessore, dobbiamo adattarci. Credo di avere ancora moltissimo da dire e tanto da fare”.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...