PREMIO MARIO PANSERI ALLA CANZONE D’AUTORE 2018 IL 21 LUGLIO A CAIRO MONTENOTTE. Ospiti: MORGAN e VITTORIO DE SCALZI fondatore dei New Trolls.

La canzone d’autore, perno imprescindibile della musica italiana, è protagonista sabato 21 luglio a Cairo Montenotte, in provincia di Savona, con la terza edizione del Premio Mario Panseri, il premio nazionalecherende omaggio alla figura del compianto cantautore nato a Roma ma cairese d’adozione con l’intento di offrire una ribalta agli artieri della forma canzone promulgando la semplicità, l’umiltà e il grande valore della musica che ha sempre contraddistinto l’indimenticabile Mario.

La serata prevede l’esibizione dei nove finalisti provenienti da tutta Italia davanti ad una autorevole giuria composta da artisti, giornalisti e operatori culturali/professionisti del settore e la straordinaria partecipazione di Vittorio De Scalzi, che eseguirà alcuni brani della sua ultracinquantennale carriera e di Morgan, padrino e ospite d’onore della rassegna. Appassionato cultore della cosiddetta ‘scuola genovese’ (Luigi Tenco, Bindi e Fabrizio De André in primis, di cui rilesse “Non al denaro non all’amore nè al cielo” nel suo secondo album da solista inciso nel 2005),premierà il vincitore e si esibirà eseguendo al pianoforte alcuni brani. Tra questi, “Sulla spiaggia d’inverno”, uno dei pezzi più evocativi della produzione di Mario Panseri. Proprio di questo brano, Morgan ha recentemente pubblicato, sulla sua pagina facebook, una sua struggente interpretazione accompagnata da un video realizzato con immagini girate dai suoi genitori che riprendono lui e suasorella da piccoli su una spiaggia a Marina di Massa.

Per il video, cliccare qui: https://www.facebook.com/InArteMorgan/videos/1863882187005860/

Prima di lui, il fondatore e leader dei New Trolls, il cantante, polistrumentista e compositore Vittorio De Scalzi, protagonista di assoluto livello della musica d’autore italiana, si concederà al pubblico in una breve intervista per poi passare al live nel quale eseguirà alcuni brani del suo classico e variegato repertorio e del recentissimo album “L’attesa”, pubblicato lo scorso aprile.

L’evento, in programmasabatoin piazza della Vittoria a Cairo Montenotte, è fortemente voluto dall’attuale Amministrazione Comunale del sindaco Paolo Lambertini condividendo motivazioni e obiettivi che mossero nel 2015 l’istituzione della manifestazione, delegandone la direzione artistica alla famiglia Panseri con la collaborazione della giornalista e critico musicale Lucia Marchiò, più il prezioso contributo della Fondazione De Mari.

La Giuria, composta da Andrea Podestà (saggista e studioso della canzone d’autore), Enrica Corsi (Premio Bindi), Armando Corsi (chitarrista, compositore e produttore), Graziella Corrent (Club Tenco), Sabrina Napoleone – Cristina Nico e Valentina Amandolese (Lilith Festival), Ersilia Ferrante (operatrice culturale) e Vittorio De Scalzi, decreterà il vincitore, che oltre alla “Targa Panseri alla Canzone d’autore 2018″, vincerà anche una borsa di studio, l’incisione gratuita di un brano presso il Green Fog Studio di Genova e la possibilità di esibirsi in qualità di ospite in una delle giornate/serate dei premi Tenco e Bindi, manifestazioni partner del concorso.

Questi i nomi dei nove giovani artisti selezionati: Cosimo Morleo  (Torino), Agnese Valle (Roma), Davide Geddo (Albenga – SV), Chiara Ragnini (Genova, imperiese di adozione), Marco Francia (Cairo Montenotte – SV), Lorenzo Malvezzi (Genova), Mauro Pinzone  (Albenga – SV), Stefano Marelli (Tortona) e
Franco Rapillo (Torino).

La serata è condotta dall’attore, autore e socio storico del Club Tenco Daniele Lucca, con interventi della giornalista e critico musicale Lucia Marchiò.

BIOGRAFIA MARIO PANSERI- Sincero e disarmante poeta idealista dai nobili sogni asserviti alla canzone d’autore, la cui forma artistica ebbe origine dal jazz e dai classici, Mario Panseri – faccia simpatica, occhi scuri penetranti un poco mascherati dai folti capelli arruffati e da quei baffi paciosi – aveva due grandi passioni, la musica e il mare.  Venne a mancare improvvisamente il 28 dicembre 1995 a soli 50 anni. Figlio d’arte – mamma Teresa era insegnante di pianoforte, lo zio Nunzio Rotondo un affermato pianista jazz– incontrò la musica prima ancora del sillabario: iniziò a suonare il piano a soli 4 anni e a 6 vinse un concorso, “Il Festival del Fanciullo”, sbaragliando una quarantina di concorrenti suoi coetanei. Sul finire degli anni ’50 la sua famiglia si trasferisce in Liguria, a Cairo Montenotte, ove da adolescente inizierà a muovere i primi passi in una band locale suonando le tastiere. A 23 anni salirà sul palco con Philippe Leroy Ingrid Schoeller e Nunzio Rotondo. Per il canto, viene educato da Gianpiero Reverberie successivamente da Enzo Micocci, col quale strinse grande amicizia. Nelle canzoni – di cui scrive parole e musica – Panseri cerca di tradurre le sensazioni che prova mentre le compone: vede la realtà che lo circonda senza falsi veli, spesso cruda e ingannevole. Al contempo però, si avverte sempre la speranza che l’uomo prima o poi riesca a compiere uno sforzo per ritrovare se stesso. Partendo da una cultura musicale che ingloba Beethoven, Chopin, Bach, Oscar Peterson, Georges Brassens, Leo Ferré, Luigi Tenco come pure Fred Buscaglione, Piero Ciampi, Gino Paoli, alla fine degli anni ’60 avvenne la svolta.Di lui rimangono tre begli album: il primo, omonimo, del 1970; ‘Adolescenza’del 1973 prodotto da Vincenzo Micocci ispirato dal romanzo ‘Agostino’ di Alberto Moravia che collaborò con lui alla stesura di questo; infine “Sulla spiaggia d’inverno” del ’78, un nugolo di 45 giri tra i quali le splendide “Ci siamo lasciati così” e “Oggi, ieri, domani, dopodomani” più alcuni inediti e provini quail “Sono solo una bambina” e “Come un sasso in mare”, cantate da una allora giovanissima Fiorella Mannoia, nel 1970.

PROGRAMMA

Piazza Della Vittoria

Ore 17.00 – Primo ascolto dei finalisti alla presenza della Giuria, aperto al pubblico

SALOTTO MUSICALE: “La canzone d’Autrice – Le donne ce le suonano”, Con Sabrina Napoleone – Cristina Nico – Valentina Amandolese (Lilith Festival)

Ore 21.15: Esibizione dei nove finalisti e conferimento del 1°, 2° e 3° classificato

Esibizione di Luca Fratto in arte Lisbona, vincitore del Premio Bindi 2018

Con l’eccezionale partecipazione di

VITTORIO DE SCALZI (fondatore dei New Trolls)

Ospite d’onore e padrino della manifestazione: MORGAN

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...