INTERVISTA CON CRISTIANA CAPOTONDI: DAL SUCCESSO DI FUORICINEMA AI PROSSIMI PROGETTI

E’ indubbiamente una delle attrici piu’ versatili e amate dal pubblico per la sua capacità di regalare emozioni attraverso le sue interpretazioni di personaggi femminili dalle molteplici sfumature, ma è anche l’ideatrice, insieme a Cristiana Mainardi, di un bellissimo festival, Fuoricinema, la cui terza edizione si è svolta a Milano presso CityLife, dal 14 al 16 settembre, riscuotendo un immenso successo.

Abbiamo fatto una piacevole chiacchierata con Cristiana Capotondi. parlando non solo della kermesse milanese, ma anche dei prossimi progetti e di molto altro (grazie allo Studio Sottocorno e a Valentina Tua).

Domenica si è chiusa la terza edizione di Fuoricinema, che anche quest’anno ha riscosso un grandissimo successo. Qual è il bilancio?

“Il bilancio è molto positivo, l’introduzione delle anteprime di cinema e serie televisive è stata la novità che ha registrato maggior successo, abbiamo anche dovuto mandare via a malincuore molte persone perché l’arena è uno spazio aperto ma ha anche le regole di sicurezza di un teatro, quindi non abbiamo potuto ospitare tutto il popolo milanese. Quest’anno c’è stata anche un’altra ottima novità, un premio deciso con il nostro partner Che Banca!, chiamato Fuoricinema Che Banca! che ha l’obiettivo di sostenere i giovani talenti e che è andato a Donato Carrisi. E’ un premio in denaro e per noi significa essere al fianco di un giovane artista nella fase di ricerca di un produttore per un nuovo progetto. Che Banca! ci ha scelto perché ha riscontrato un forte gusto cinematografico nei loro clienti. Peraltro tutte le aziende che hanno collaborato con noi in qualità di sponsor sono attente alla nostra industria. Nella terza edizione abbiamo inoltre spaziato maggiormente tra cose autorali e tagli editoriali particolari, come l’omaggio a Ermanno Olmi raccontato attraverso il suo rapporto con Renzo Piano, fino alla comicità di Bergonzoni, passando per Luca e Paolo e per i talenti del web che poi diventano talenti del cinema, come Frank Matano, analizzando il ruolo che la digitalizzazione sta avendo nella nostra industria”.

fuoricinema

Terza edizione che ha avuto come tema la macchina del tempo, una scelta importante visto che nella società di oggi che va sempre piu’ veloce spesso non c’è tempo per il confronto e per le relazioni dirette con gli altri…

“Fuoricinema invece è un indicatore opposto rispetto a questa tendenza. A fine manifestazione veniamo inondate sempre di mail di ringraziamenti da parte del pubblico, durante gli incontri le persone hanno alzato le mani per fare domande dalla platea, quindi il confronto e l’incontro, come operatori, li stiamo misurando con un trend diverso rispetto a quello di chiusura che potrebbe essere l’unico indicatore come effetto portato dai social”.

Fuoricinema, ideato da lei e da Cristiana Mainardi, dimostra anche che quando le donne uniscono le loro forze possono creare progetti validi e interessanti… 

“Sì, non so perché qualcuno abbia ancora dei dubbi sulla collaborazione tra donne (sorride)… Io penso sia una cosa straordinaria”.

Conclusa la terza edizione della kermesse, state già pensando alla quarta?

“Assolutamente sì, è un Festival in continuità, abbiamo iniziato nel 2016 dando lo stimolo al Comune di Milano per la realizzazione di una settimana dedicata al cinema, siamo particolarmente fiere e felici di questo, perciò vedremo che direzione prendere il prossimo anno dal punto di vista della tematica. Da lì in poi lavoreremo sul resto”.

capotondi

I personaggi da lei interpretati ultimamente, penso al film “Io ci sono” su Lucia Annibali, alla serie di Rai 1 Di padre in figlia e al film di Marco Tullio Giordana Nome di donna (che verrà proiettato anche al Lavazza Italian Film Festival di Sydney e che è tra le 21 pellicole selezionate per la candidatura italiana all’Oscar 2019 per il miglior film straniero) sono tutte donne molto forti, che affrontano anche importanti battaglie sociali. Come avviene la scelta e la caratterizzazione di un personaggio?

“La scelta è legata a donne, nel caso ad esempio di Lucia Annibali, che sono protagoniste anche di un’emergenza sociale, oppure nel caso di Di padre in figlia a donne che hanno costituito l’impresa al femminile in una parte vitale, il Nordest, che ha una spinta imprenditoriale notevole, infine Nome di donna, la cui storia è stata scritta prima che arrivasse l’ondata del #Metoo e il caso Weinstein, parla di una donna che combatte per lavorare e far crescere sua figlia, senza scendere a compromessi, denunciando le molestie subite sul luogo di lavoro, con un sistema mediatico che influenza l’opinione pubblica e l’effettivo ruolo che la giustizia ha nel decidere riguardo queste vicende. Vengo attratta da tematiche legate all’attualità e nell’interpretare personaggi positivi che siano di insegnamento perché, di fatto, sono delle persone con le quali hai a che fare per un lungo periodo della tua vita. E’ come se scegliessi un’amica, quindi la scelgo in base alla stima che ho verso di lei”.

A quali progetti sta lavorando?

“Ho appena finito di girare il film di Luca Miniero che si chiama “Attenti al gorilla” con protagonista maschile Frank Matano. Nel cast ci sono anche Lillo Petrolo, Francesco Scianna e Diana Del Bufalo. Il film uscirà nei cinema a Natale”.

Per concludere, sappiamo che è una grande appassionata di calcio, nonché tifosa della Roma. Cosa ne pensa della Serie A 2018/2019?

“E’ stato il weekend dello sblocco di Cristiano Ronaldo, da campione qual è ha iniziato segnando una doppietta e sono felice perché la sua presenza ha portato una grande attenzione mediatica sul nostro campionato. Le altre squadre sono corse ad acquistare rinforzi di prestigio per cercare di sostenere la forza della Juventus, che con Cristiano Ronaldo ha compiuto un ulteriore salto di qualità. Per quanto riguarda la Roma lotteremo per entrare in Champions, qualche anno fa puntavamo anche alla vittoria del campionato, ora invece penso che il principale obiettivo sia qualificarci alla massima manifestazione europea”.

di Francesca Monti

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...