Il maestro fornaio pugliese Pascal Barbato, ambasciatore del gusto, dallo chef Carlo Cracco a Milano per beneficenza

Orgoglio pugliese, l’“Ambasciatore del Gusto” Pascal Barbato da San Marco in Lamis è stato accolto alla “corte” dello chef stellato Carlo Cracco nel ristorante “Carlo e Camilla in Segheria” a Milano per una cena di beneficenza. Il giovane imprenditore è stato tra i protagonisti dell’appuntamento con l’eccellenza di domenica scorsa, organizzato dall’Associazione Ambasciatori del Gusto per la raccolta fondi a favore del progetto “Fare Formazione”, indirizzato agli studenti del Centro di Formazione professionale Alberghiero di Amatrice.
Lo abbiamo raggiunto mentre continua il suo tour come ambasciatore a Identità Golose, sempre nel capoluogo lombardo, all’indomani della cena di beneficenza. “Abbiamo portato il progetto ‘Paesaggio al dente’ a Milano, è piaciuto a tutti, – così commenta entusiasta Pascal Barbato – e quando anche Carlo Cracco ha espresso compiacimento per la nostra idea, sviluppata assieme ai designers Giulio Mandrillo, Chiara e Laura Pirro di DDuMstudio, mi sono sentito orgoglioso del nostro lavoro e della terra che rappresentiamo, la Puglia. Per me è stato un onore – così stigmatizza Pascal – essere nel gotha della ristorazione italiana. Per altro il fine era nobile, poter raccogliere fondi in favore della formazione dei ragazzi della scuola alberghiera di Amatrice”.

Pascal Barbato, Carlo Cracco e i designers di DDuMstudio

Portatore sano del suo vessillo di “qualità assoluta”, il poeta panettiere, a cui sono state dedicate pagine di riviste importanti come Millionaire, così definito per il suo eloquio colto e una laurea in lettere in tasca, si è occupato del corner del pane con la sua impresa Fulgaro panificatori dal 1890. Nella postazione curata con la sapienza del mastro fornaio che dosa gli ingredienti con dovizia e amore, Pascal ha mostrato agli invitati oltre alle numerose specialità della sua produzione, anche i prodotti tipici della tradizione di un intero territorio. Un progetto innovativo elogiato dallo stesso “Mister Masterchef” Cracco quello proposto e realizzato da Barbato con i designers del DDuMstudio, “il Paesaggio al dente” in cui design, cibo e paesaggio si incontrano dando vita al food scenografico. Vere e proprie installazioni da mangiare sia con gli occhi che con la bocca che raccontano territori a metà tra i mondi dell’infanzia, dell’onirico e del gusto. Così Milano ha incontrato la nostra regione, in una sorta di “Sky bread”, uno skyline fatto di pane e bontà, tra grattacieli e case bianche di Puglia, città e campagna. Tantissime le leccornie protagoniste nella metropoli meneghina firmate dal baffo più celebre del Gargano: fiammiferi, carte, renardini, pollicini ed ovviamente sua maestà il pane.
Il mastro fornaio di San Marco in Lamis era comunque in ottima compagnia: insieme al padrone di casa, lo chef Carlo Cracco, e Luca Pedata, chef resident di Carlo e Camilla in Segheria, c’erano gli altri Ambasciatori del Gusto provenienti da tutta Italia con le loro creazioni: Corrado Assenza (Caffè Sicilia Noto), Cesare Battisti ( Ratanà), Riccardo Camanini (Lido 84), Andrea Graziano con Vittorio e Saverio Borgia (FUD Bottega Sicula), Franco Pepe (Pepe in grani), Marta Scalabrini (Marta in Cucina).

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...