«Sulle spalle dei giganti»: il nuovo tema degli Eventi letterari Monte Verità, la cui settima edizione si svolgerà dall’11 al 14 aprile 2019 al Monte Verità di Ascona

I classici possono aiutarci ad affrontare il futuro?
Dopo sei edizioni dedicate ad approfondire il tema dell’Utopia, nel 2019 la manifestazione parte con una nuova proposta tematica e un cambio di ruoli nella direzione artistica da Joachim Sartorius a Paolo Di Stefano.

«Siamo nani sulle spalle dei giganti così che possiamo vedere più lontano di loro». A questo famoso aforisma del pensatore medievale Bernardo di Chartres si ispira la prossima edizione degli Eventi letterari Monte Verità.

Il Monte Verità è stato, per definizione, un luogo di passaggio sulla via che dal Nord portava al Sud, un punto di incontro per scrittori, artisti, filosofi, musicisti e pensatori. Qui riecheggia ancora il dialogo appassionato tra riformatori, anarchici, utopisti sulle sorti dell’umanità. E oggi? Non c’è scenario migliore per incrociare la memoria del Novecento e le sue radici con i migliori progetti e le più vive esperienze in corso nel nostro difficile, controverso, affascinante XXI secolo.

La prossima edizione sarà consacrata al confronto tra passato, presente e futuro, mantenendo un legame intrinseco con il pensiero che animava la comunità che a inizio dello scorso secolo si era stabilita presso il Monte Verità. Gli incontri metteranno in dialogo grandi intellettuali del nostro tempo con i maestri da cui si sono sentiti più sollecitati nel progettare le loro opere creative.

La nuova impostazione del programma viene coordinata da Paolo Di Stefano, che nel ruolo di direttore artistico succede a Joachim Sartorius, ispiratore delle precedenti edizioni. Cambiamento anche nella direzione operativa: dopo sei edizioni Doris Longoni lascia il ruolo di direttore operativo, ruolo assunto da Carmen Werner.

Il festival “Eventi letterari Monte Verità: Sulle spalle dei giganti” è promosso dall’Associazione Eventi letterari Monte Verità. La direzione artistica è affidata a Paolo Di Stefano, in collaborazione con Joachim Sartorius e Karin Graf. L’edizione 2019, che si avvale del sostegno di diversi enti: Dipartimento dell’educazione, della cultura e dello sport della Repubblica e Cantone Ticino, Comune di Ascona, Organizzazione turistica Lago Maggiore e Valli e grazie a importanti partner privati quali la Mobiliare, Raiffeisen e Hertz. Il festival gode inoltre dell’aiuto di Almatrust Stiftung, ed è in fase di trattative con altre importanti fondazioni culturali svizzere.

Maggiori informazioni su: http://www.eventiletterari.ch

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...