PCP Piano Che Piove: la band in concerto a Milano il 28 novembre con il suo “slow-pop”

Tornano in concerto a Milano i PCP Piano Che Piove – Sabrina Botti alla voce, Claudio Resentini al basso e il chitarrista Ruggero Marazzi – Mercoledì 28 Novembre allo Spazio Bistrot “L’impasto” (Viale Monza 54, Milano, ore 21) con il loro “slow-pop”.

E’ uscito in questo periodo il nuovo singolo e video Acqua, secondo brano tratto dal nuovo album “Il Tram e la Luna”, una canzone d’amore dedicata alla terra e a Milano, la loro città.
Come racconta l’autore Ruggero Marazzi “Milano è una città d’acqua. L’immensa opera dei fontanili attraverso la quale, più di mille anni fa, i monaci cistercensi hanno trasformato le paludi in terreno asciutto e fertile; la rete dei navigli e la darsena che per secoli è stata uno dei porti commerciali più importanti d’Italia.Via Laghetto, via Molino delle armi, il canale Vetra, la Vettabia, utilizzata come canale navigabile (vectabilis) fin dai romani. Ogni angolo della cerchia antica di Milano parla di acqua e di lavoro con l’acqua, anche se oggi, purtroppo, non ne parla quasi più nessuno”.
Il concerto, in cui la band propone una miscela di melodia tipica della canzone d’autore e atmosfere latin jazz, è incentrato sul nuovo disco di inediti Il Tram e La Luna, già disponibile in formato CD, in digital download e su tutte le piattaforme di streaming, ma la scaletta prevede anche alcuni brani del disco di debutto e alcune cover, in un percorso musicale coinvolgente.
L’album è stato anticipato dal singolo Tango Sbagliato nel cui video, diretto da Emilio Pastorino, ricorre il tema del “sogno” che è un po’ il filo conduttore del disco. La vita della protagonista si snoda, tra personaggi reali e fantasticati, in un alternarsi di realtà e sogno… il tram e la luna.  Il video è online sul loro canale Youtube.
Il Tram e La Luna arriva a circa due anni di distanza dal precedente In viaggio con Alice – apprezzato dalla critica e tra i 50 candidati al Premio Tenco come “opera prima” – e rappresenta una nuova consapevolezza, un punto di svolta nella scrittura dei testi e nella ricerca sonora, creando un elegante mix tra canzone d’autore e atmosfere swing-latin jazz.  La maggior parte delle canzoni contiene riferimenti al tema del sogno, non inteso come meta ideale ma come elemento quotidiano, riempitivo degli spazi che la nostra mente crea fra un pensiero e l’altro.  Il disco ha anche una particolarità nella veste grafica: titoli e note sulla copertina e anche sulla serigrafia del cd sono scritti anche in linguaggio “braille”,  così da consentire anche ai non vedenti di poterlo leggere.
“Nel disco non c’è un elemento predominante, ci sono un paio di temi più presenti di altri che sono la città e il sogno (il tram e la luna) – racconta Ruggero Marazzi –  La città è il luogo dove le cose si svolgono, e quindi sfondo quasi permanente, mentre il sogno (volontario più che involontario) è presenza costante delle nostre vite, ci aiuta a costruire scenari, a smussare spigoli, a comporre e ricomporre.” – e prosegue – “La scelta di una produzione ‘quasi live’ e priva di suoni campionati, è voluta anche per lasciare ai suoni e alle parole il compito di trasmettere emozioni. I testi, infatti, pur trattando diversi temi, sono accomunati proprio dalla volontà di catturare sensazioni, di scattare “fotografie” della realtà, restituire l’idea di un’emozione”.
La tracklist:  01. Jack  02. La bellezza e la fortuna 03. Il turno di notte 04. Acqua 05. Tango Sbagliato 06. Non è così 07. Elogio della fabula 08. Angelina 09. Salvami
Il nome PCP Piano Che Piove è uno scherzo, un gioco di parole, un invito alla calma.
La band guidata da Ruggero Marazzi, anche autore dei brani, passando per rock, country e sonorità jazz, ha raggiunto ora un’identità acustica, coltivando il gusto della sintesi e delle armonie leggere, in antitesi al sensazionalismo sempre più presente nelle forme della comunicazione contemporanea. Ruggero Marazzi, Sabrina Botti, Claudio Resentini, sono musicisti con un lungo cammino live in Italia e non solo, con la voglia di portare le canzoni ovunque, a coloro che almeno una volta si sono emozionati per un ricordo associato ad una musica o un testo.  Nel 2015 è uscito l’album “In Viaggio con Alice”, apprezzato dalla critica e tra i 50 candidati al Premio Tenco, un bel riconoscimento per un disco d’esordio.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...