Intervista all’attore Jack Gallo che si prepara a vivere un 2019 ricco di soddisfazioni

di Patrizia Faiello

Oggi SpettacoloMusicaSport Quotidiano vi propone l’intervista all’attore crotonese Jack Gallo che vanta un curriculum artistico di tutto rispetto, nonché diversi studi nelle migliori scuole di recitazione, che hanno affinato il tuo talento, facendolo conoscere ed apprezzare da un pubblico sempre più vasto. Il suo percorso cinematografico inizia nel 2011 con il film “Ameriqua” con Bobby Kennedy, Giancarlo Giannini e Alessandra Mastronardi. Ha partecipato alla realizzazione di parecchi lungometraggi e cortometraggi solo per citarne qualcuno “L’ultimo Libro” di G. Tarantino, Corto “La Luna” di M. Vito, “DeMentisTorrent” regia di F.Massimoto, – ruolo protagonista (2012), Corto “La Coscienza” di L.Bordon. Nel 2014 ha partecipato al Festival di Cannes, interpretando il ruolo di John Marciano, nello short film sul  proibizionismo e gli affari di contrabbando, ambientato negli anni ’30  intitolato “The Fall of the Marciano Family”.

La sua carriera è in continua ascesa e riscuote un grande successo sul Red carpet al Roma Fiction con “Nero”, la serie televisiva in sei puntate dal genere Noir/Pulp dove ha interpretato Greg. Recentemente lo abbiamo potuto ammirare nel docufilm “Sono Cesare, ma chiamatemi Mimmo” di Orfeo Orlando sulla vita di Cesare. Ha vestito i panni di Lucio l’imbianchino, il migliore amico di Flavio, il barista (interpretato da Giorgio Zanetti) nel lungometraggio sul tema della ludopatia “The gamblers” di Alberto Moroni in cui figura anche Valerio Merola. Ha Pubblicato sui vari social anche la parodia de “Il Padrino II”, nato dalla sua collaborazione con i “Senza Mezzi” preceduto da “Il Padrino”, che ha totalizzato più di 80 mila visualizzazioni sul web,  e “Indiana Jones e il tempio maledetto”. Jack è stato anche testimonial di due spot pubblicitari la Linea 45 Gioielli e la Linea Profumi  Farmacia Santissima Annunziata di cui ne è anche autore. Per la prima volta nella sua carriera ha anche prestato il suo volto ad uno dei protagonisti del romanzo “Spalla@spalla – le (dis)avventure di Carlo&Luana di Christian Coduto, Milena edizioni. Prossimamente lo vedremo sul grande schermo con il film sulla mafia albanese che porta il titolo di “Bastard Karma 2”. Buona lettura!

received_10209081718514284-01

Hai appena finito di girare il lungometraggio “Bastard Karma 2” che sarà distribuito nelle sale cinematografiche a livello internazionale prossimamente. Cosa ti ha colpito della trama?

“Sicuramente lavorare per la seconda volta su un progetto internazionale e per di più su un tema molto delicato, la malavita albanese, come quello del film è ciò che ha catturato sin da subito la mia attenzione. Per un attore riuscire a promuovere la propria immagine anche all’estero è un’opportunità davvero importante oltre che un’esperienza formativa non indifferente”.

Qualche mese fa hai preso anche parte all’ultimo videoclip di Alessandro Canino, “Il nostro amore perfetto”. Cosa è per te l’amore?

!Eh…l’amore è gioia e dolore, incanto e sofferenza. È un qualcosa che ti completa. Si può essere innamorati di una donna, del proprio cagnolino o del proprio lavoro.  L’importante è essere sinceri e trasparenti nelle proprie emozioni”.

whatsapp-image-2018-07-15-at-11.17.08-2-548x480

E’ da poco in distribuzione nazionale anche il dvd della saga di “Non nuotate in quel fiume” nel quale interpreti il colonnello Ciordo. Di cosa parla?

“La saga è composta da due pellicole realizzate tra il 2015 ed il 2016 dirette e sceneggiate da Roberto Albanesi volto noto del cinema indipendente italiano e distribuite dalla Home Movies. Non sono film collocabili in un genere specifico riportano  la storia di un gruppo di personaggi folli che si intreccia con quella di un fiume maledetto”.

Qual è il personaggio che vorresti interpretare nel futuro?

“Mi piacerebbe molto un ruolo drammatico totalmente diverso dal poliziotto, il malavitoso o il personaggio divertente che fino ad ora ho interpretato”.

Se non avessi fatto l’attore cosa avresti fatto nella vita?

“A questa domanda Patrizia non posso risponderti perché sono sicuro che, in un’altra vita, in un altro luogo e in un altro periodo storico…io avrei fatto ugualmente l’attore.  Tra le altre cose, io sono uno di quelli che è in grado di fare di tutto: mi adatto alle situazioni, alle dinamiche lavorative. Però la recitazione fa troppo parte di me e non potrei mai farne a meno”.

C’è qualcosa a cui hai dovuto rinunciare per il lavoro che fai? 

“Forse, alla normalità, ma è una rinuncia che non mi pesa affatto. La normalità è piuttosto noiosa, non trovi?”.

Hai dei progetti in cantiere?

“Ho ricevuto diverse proposte cinematografiche e sto valutando molto attentamente in quali di queste concentrare le mie energie. C’è un altro progetto a cui tengo molto sul quale sto lavorando ma ancora non posso rivelare nulla. Non appena potrò farlo prometto che ti chiamerò e ne parleremo per rivelare qualche anteprima ai miei fan e ai videolettori di SpettacoloMusicaSport Quotidiano”.

Qui il trailer dello spot gioielli Linea 45:

 

 

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...