Hands, l’inno alla pace e alla verità per Giulio Regeni

Un inno alla pace per Giulio Regeni e per tutte le persone vittime di tortura. L’iniziativa, che sarà presentata ufficialmente il 25 gennaio nel terzo anniversario della scomparsa del ricercatore italiano, porta la firma del cantautore Marcello Mereu, in arte March., e del coro del Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico (UWCAD).

UWCAD è la sede italiana dei Collegi del Mondo Unito, istituzione internazionale sui cui banchi si sono formati sia Regeni che il cantautore (Regeni ha frequentato per due anni il college statunitense UWC-USA, mentre March. ha frequentato la sede italiana UWCAD).

Hands – questo il titolo della canzone dedicata a Giulio Regeni – è stata scritta e prodotta da March. insieme ai musicisti Alessandro Cirone e Mika Somppi, mentre il coro è diretto dal maestro Stefano Sacher.
Nel videoclip che accompagna il brano, diretto da Chiara Messineo e ambientato a Londra (guarda qui il video: https://youtu.be/S2RYG9GwQxI), compaiono alcuni degli studenti che frequentano attualmente la sede americana del college.

“Il 25 gennaio – spiegano i protagonisti dell’iniziativa – è una data che non dovremmo mai dimenticare. E’ il giorno in cui la scomparsa di Giulio ha colpito la famiglia e gli amici più stretti, i compagni di collegio e di università, i colleghi e tutti noi, italiani e non, che anche solo per poco abbiamo sfiorato la sua vita e ne abbiamo condiviso i valori”.

Il progetto è supportato attivamente sia da Amnesty International Italia che da Pan Intercultural Arts. Amnesty International Italia ha apprezzato il progetto in quanto permette di parlare di una causa che sta loro a cuore in maniera diversa e creativa, sottolineando i valori di pace, tolleranza, giustizia e verità che la stessa ONG promuove abitualmente e che sono anche il fulcro della campagna #veritàpergiulioregeni.
Pan Intercultural Arts, invece, èun’organizzazione no-profit che da trent’anni lavora per favorire lo sviluppo di una società aperta e inclusiva attraverso la creatività e la valorizzazione della ricchezza culturale. Pan lavora con persone che spesso vivono ai margini della società come richiedenti asilo, giovani donne sfuggite al traffico della prostituzione, alla tortura; ragazzi cresciuti in realtà dove la violenza sembra l’unica possibile opzione, e coloro che vivono in zone colpite da disastri naturali e conflitti sociali. Nonostante i traumi sofferti, i ragazzi di Pan scoprono, grazie al teatro e alla musica, un modo nuovo di esprimersi, trovano fiducia in sé stessi, ricominciano a credere nel proprio futuro e nelle proprio idee e imparano a condividerle.

L’intero progetto è a scopo benefico e la canzone è scaricabile gratuitamente dal sito dell’etichetta discografica Cello Label (www.cellolabel.com).

«Con questa canzone – conclude il cantautore March. – vogliamo dare il nostro contributo affinché non ci si dimentichi di Giulio. Il brano è dedicato anche a tutti coloro che hanno subìto torture e che non si arrendono nella ricerca della giustizia, continuando a lottare per i valori in cui credono. Un modo per far si che questo avvenga è condividere il brano e diffondere il nostro messaggio.»

La canzone Hands è inclusa nell’album di March. Safe & Unsound, disponibile in tutte le piattaforme digitali online e sul sito dell’etichetta discografica Cello Label che lo ha pubblicato lo scorso 7 dicembre 2018 (www.cellolabel.com).

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...