L’appuntamento di Lineabianca, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, in onda sabato 26 gennaio, alle 14.00 su Rai1, sarà un viaggio nel comprensorio sciistico di Aprica

L’appuntamento di Lineabianca, con Massimiliano Ossini e Giulia Capocchi, in onda sabato 26 gennaio, alle 14.00 su Rai1, sarà un viaggio nel comprensorio sciistico di Aprica, tra la Valtellina e la Valcamonica, in Lombardia.
Quota 2.911  metri sul livello del mare: sulla vetta del monte Torena, nella spettacolare cornice di un panorama mozzafiato sulla vallata dei laghi Barbellino artificiale e Barbellino naturale, il conduttore del programma sarà con Lino Zani ed una guida alpina.
Un piccolo agriturismo immerso nel verde, la produzione di formaggi, un’accoglienza fatta di gesti semplici e spontanei, la passione per la propria terra, le tipiche ricette della tradizione valtellinese: a due chilometri dal centro abitato, con Amanda, giovane imprenditrice, storie di vita quotidiana.
Una vasta area di oltre 25 ettari, ben delimitata nei suoi confini, un interessante itinerario  didattico – naturalistico attrezzato, facile da percorrere, l’emozione di osservare gli animali in libertà, avvicinandosi fino a pochi metri da loro, senza reti di protezione ed in completa sicurezza: nel Parco delle Orobie Valtellinesi, tra camosci, stambecchi, caprioli e rapaci, alla scoperta delle bellezze dell’Osservatorio Eco – Faunistico Alpino di Aprica, coprogettato e diretto dal Dott. Bernardo Pedroni, biologo naturalista, ed  inaugurato il 25 luglio 1997.
Le vecchie stalle nella parte antica del paese, la trasformazione, a fine 1800, da  piccolo villaggio pastorale e contadino alle prime attività turistiche, l’importanza di una posizione geografica strategica, tra Valtellina e Valcamonica: con una giornalista del TGR Lombardia, storie, personaggi, aneddoti e curiosità di Aprica, il paese “dipinto” della Valtellina, grazie alle opere dell’artista locale Alcide Pancot.
Un dislivello di oltre 1800 metri per una distanza orizzontale di appena 22 chilometri, un tortuoso percorso fatto di 55 gallerie e 196 viadotti: nel cuore delle Alpi, la Linea del Bernina , impropriamente definito il “trenino” del Bernina, formidabile opera di ingegneria ferroviaria, ultimata nel 1910 e patrimonio  Unesco dal 2008.

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...