Ensi racconta il nuovo disco “Clash”: “Voglio dimostrare che attraverso il rap si può parlare anche di vita e di quotidianità”

Ensi è un rapper ma non ama seguire le mode del momento come fanno altri suoi colleghi, preferisce invece attraverso la sua musica raccontare quello che vive e che sente in maniera diretta e realistica, sia quando parla di sentimenti personali sia del mondo del rap.

Il 1° febbraio Ensi pubblica il nuovo disco “Clash” (Warner Music), che è stato anticipato dal singolo “Clash Freestyle” e che contiene anche il featuring con la super star della dancehall giamaicana Agent Sasco che ha collaborato con Kendrick Lamar nella hit mondiale “The Blacker the Berry”.

Ensi, il tuo nuovo disco “Clash” si compone di due anime, una piu’ rap e una piu’ profonda e personale. Cosa ci racconti a riguardo?

“In effetti questo disco sembra diviso in due parti, una in cui vado in profondità, dove parlo di cose piu’ personali e una piu’ legata al rap, che è il carattere principale di questo lavoro, perchè volevo mettere le maiuscole sulle lettere R, A e P, in un momento così globalmente variopinto a livello musicale. L’esigenza comunicativa che ho è quella di un ragazzo di 33 anni con un figlio, che vuole dimostrare che attraverso il rap si possa parlare anche di vita, di quotidianità”.

Da cosa nasce il titolo Clash?

“Il fatto di aver chiamato il disco Clash che tradotto significa scontro si ripercuote anche nei brani dell’album, nella prima parte è uno scontro legato al mondo del rap, il manifesto, il voler cementificare il mio status, dall’altro il clash emozionale legato alle mie paure, alle domande, ai punti interrogativi e a brani piu’ intimi come Complicato, Fratello mio, Thema Turbodiesel in cui ripercorro la mia storia. Non avevo un messaggio unico da portare, è un’unione di tante cose. Spesso l’immaginario del rap è sballiamoci, droghiamoci, forever young, fa parte del linguaggio di questo genere musicale ma dall’altra parte mi sembra onesto, da artista, parlare anche di altre cose. Il rap fortunatamente ti dà la possibilità di fare breccia ovunque e di parlare di aspetti della vita che magari in una società in cui si sono persi i valori come quella odierna fanno meno rumore. Ho sempre filtrato la mia vita attraverso la mia forma d’arte. Pensare che il rap sia solo per bambini è sbagliato. Se hai almeno 25 anni hai le chiavi per sbloccare quello che dico”.

Tra i temi di questo disco c’è anche l’amore…

“Arrivare in profondità con i testi credo sia intrinseco in ognuno di noi. Chi conosce la mia discografia sa che ho sempre mischiato le mie carte migliori. Oggi essendo cresciuto ho calibrato meglio i due aspetti, l’essere freestyle cattivo e incazzato e quello che ti parla delle sue problematiche, dell’amore, del distacco, dei rapporti in maniera matura. L’amore non deve essere per forza descritto a tinte rosa”.

Cosa ci racconti riguardo il brano Vita intera?

“Vita intera è il brano piu’ diverso del disco a livello della forma, come cadenza, come flow e questo mi ha aiutato a far uscire i concetti che di partenza erano su una base piu’ cupa, invece con quella versione che poi ho registrato ha un’atmosfera piu’ speranzosa. Io sto insieme alla mia compagna, che è anche la madre di mio figlio, da 12 anni, so che è fuori dagli standard del tipico rapper ma cerco di raccontare questi sentimenti in maniera carnale e poetica, parlando degli alti e bassi della vita di coppia. Infatti nel testo dico “se qualche sogno poi non si avvera per tutti gli altri abbiamo una vita intera”. Quando scopri che la stessa cosa che ti motivava da ragazzino, cioè tirare fuori quello che senti, è ancora presente vuol dire che stai seguendo la strada giusta”.

Com’è nata la collaborazione con la star della dancehall Agent Sasco?

“Sono stato felicissimo di questa collaborazione, Agent Sasco è una super star della dancehall. La musica giamaicana mi ha influenzato molto negli ultimi anni. In alcuni miei dischi preferiti i cantanti giamaicani sono entrati nel mondo del rap e hanno spaccato tutto, così ho voluto provare anch’io e l’ho fatto in due modi: con Agent Sasco e con Attila che è italiano per avere una contaminazione diversa e ancora piu’ interessante, portandoli sulle mie basi. Sono contento di essere riuscito a realizzare una collaborazione di questo tipo, soprattutto perchè oggi l’Italia sembra interessare al mondo a livello musicale. Però la dancehall non vende nulla in Italia e quindi Agent Sasco ha voluto sapere tutto di noi, chi siamo, che musica facciamo, quando ha capito che abbiamo le palle ha detto ok. Ed è uscito un pezzo spettacolare, mi ha fatto un regalo incredibile”.

Chi è oggi Ensi?

“E’ un pazzo che va controcorrente e crede ancora nei sogni. Come rapper mi sento un privilegiato nel senso che ho resistito ai cambi generazionali facendo dischi di livello al di là dei riconoscimenti, e sono rimasto coerente nel mio percorso. L’unica cosa da cui prendo le distanze è questo materialismo e individualismo presente in alcuni testi dei rapper. Spesso in questa società individualista pensiamo a noi stessi invece, forse anche per il fatto che sono padre, penso sia importante prendersi cura anche degli altri. Quello odierno è per certi versi un rap che spara nell’acqua, si discosta e si dimentica del valore culturale, d’altra parte la modalità con cui viene fatto rispecchia i nostri tempi. I ragazzi si sentono rappresentati da noi, quindi bisogna cercare di passare dei messaggi positivi”.

thumb_padxhw0gpamciyf2

Questa la track list di Clash:

  1. CLASH FREESTYLE
  2. DENG DENG feat. PATRICK BENIFEI
  3. MUTOMBO
  4. ROCKER
  5. IVORY FREESTYLE
  6. RAPPER feat. JOHNNY MARSIGLIA & AGENT SASCO
  7. VITA INTERA
  8. THEMA TURBODIESEL
  9. AUTOGRILL FREESTYLE
  10. RAT RACE feat. ATTILA
  11. FRATELLO MIO
  12. COMPLICATO

Ensi incontrerà i suoi fan negli store delle principali città italiane: Venerdì 1 febbraio a  Roma ore 18.00 – Discoteca Laziale, Via Giovanni Giolitti  263, Sabato 2 febbraio a Milano ore 17.00 – Mondadori Duomo e Domenica 3 febbraio a  Torino ore 16.00 – Feltrinelli Stazione Porta Nuova.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...