SCARDA: in radio il nuovo singolo DISTRUTTO, già in playlist su INDIE ITALIA

Da venerdì 10 maggio, è disponibile online e in radio “Distrutto”, il nuovo singolo del cantautore romano di origine calabrese Scarda che ritorna con un brano fresco e immediato che testimonia il suo percorso verso l’ascoltatore con un linguaggio sempre più empatico e immediato senza perdere di vista ciò che rende unico il suo modo di scrivere. Il brano è già entrato in “Indie Italia”, la playlist di Spotify che raccoglie il meglio della nuova scena indie italiana.

So che cosa pensi, dentro a quei silenzi,

Che alla fine è meglio se ci siamo persi,

Io ricordo tutto, io volevo tutto,

Ma l’ho stretto troppo forte e l’ho distrutto

«”Distrutto” riprende un po’ il discorso di “Tormentone”: l’amore che fa male. Un amore finito, distrutto, paradossalmente perché lo si è stretto troppo forte. – commenta Scarda – Sa molto di primavera, non a caso è stata scritta in larga parte in mezzo ai girasoli, durante una vacanza in Umbria. Tengo molto a tutte le frasi che la compongono, e tengo molto al ritmo che ho scelto, volevo che almeno musicalmente scivolasse via in maniera più leggera.»

Intanto continua il successo del tour del cantautore calabro-romano in giro per tutta Italia con un calendario sempre in aggiornamento. Ecco le nuove date:

24 aprile – Secret Show – Caggiano (Sa);

25 aprile – Gapè – Beltiglio di Ceppaloni (Bn);

30 aprile – Poettofest – Cagliari;

18 maggio – Sei tutto l’Indie Fest Vol. III – Roma;

5 luglio – Strange Days Festival – Monteflavio (Rm);

13 luglio – Rocka in Musica – Isernia;

16 luglio – Cantautori in Canottiera – Torino;

31 luglio – Geko – San Benedetto del Tronto (Ap);

21 agosto – Musaic On ApertaMente – Castelbuono (Pa)

“Tormentone” è un disco acustico ma graffiante. Ritornelli semplici e parole schiette cantati dalla voce roca del cantautore calabro-romano che, come cartavetrata, depura la realtà dalle disillusioni. L’elettronica, costante dei gruppi indie degli ultimi anni, qui viene affiancata da arpeggi, accordi e ritmi limpidi che ricordano la migliore tradizione italiana del cantautorato.

 

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...