A Tv7 i medici in trincea, le ‘camere con vista’ e Alberto Angela con le sue Meraviglie

La scaletta di Tv7, che andrà in onda venerdì 17 gennaio a mezzanotte su Rai1, sarà variegata e completa. Lombardia e Puglia per ‘Medici in trincea’, il reportage che racconta schiaffi, insulti, coltelli, sequestri. Il 10% dei lavoratori della sanità, nell’ultimo anno, ha subito almeno un’aggressione, il 4% minacce con una pistola. Da Milano a Taranto, Tv7 ha raccolto le loro storie. Cronache di un paese incattivito. E in cui i tagli alla sanità hanno finito per intasare i reparti di emergenza, impoverendo il servizio e alimentando la rabbia dei cittadini.   Si tornerà poi in Lombardia per raccontare ‘Tre camere con vista’: quindici minuti per sistemare una stanza, massimo venti. Tre camere in un’ora. Dodici in quattro ore. È la regola che devono rispettare molte lavoratrici delle ditte di pulizie in appalto negli hotel di lusso del centro di Milano. La denuncia parte dai sindacati e la conferma arriva dalle voci di alcune di queste donne che hanno deciso di raccontare a Tv7 le condizioni a cui devono sottostare. Se non si riesce a rispettare i tempi, la stanza viene “decurtata” dallo stipendio e se non si raggiungono gli obiettivi si rischiano anche sanzioni e addirittura il licenziamento.
Spazio, poi, alle politiche internazionali con ‘I grandi nemici’. Dopo l’uccisione di Qasem Soleimani da parte degli Stati Uniti, una mossa senza precedenti nel quadro delle storiche tensioni tra Washington e Teheran, e dopo i raid iraniani che hanno colpito due basi americane in Iraq, il rischio di un’escalation sembra per il momento scongiurato. Ma è davvero così o il conflitto cova sotto le ceneri? E quali sono le ragioni che hanno indotto Trump ad una mossa mai osata prima di lui? E le conseguenze?. E per restare in Medio Oriente, il Faccia a faccia’: sulla tv irachena è andato in onda di recente un drammatico faccia a faccia fra una ragazza yazida di 18 anni ridotta in schiavitù dall’ISIS e il suo principale aguzzino, arrestato. Un forte, teatrale, di certo discutibile confronto che ha riportato, però, l’attenzione su una tragedia che non si è affatto conclusa e che il mondo invece ha preferito dimenticare.
In Italia si ritornerà per parlare di acqua, quella che non c’è. La mancanza di acqua impoverisce un pezzo di Sicilia. Nella piana di Catania si vive in costante stato di siccità, soffrono le piante e soffrono gli agricoltori che su questa terra avevano investito. Una crisi, questa, legata allo stato del Consorzio di Bonifica. Nei bacini, infatti, l’acqua ci sarebbe ma nei campi arriva a singhiozzo perché la rete idrica oltre ad esser vecchia è anche malridotta e colpita da continui guasti.
Una finestra sarà, poi, aperta anche elle ‘Meraviglie’ di Alberto Angela: le telecamere di Tv7 per la prima volta sono andate sul set del il programma che ha segnato una nuova stagione di record di ascolti per Alberto Angela. “Il successo mi fa quasi paura”, ha confessato Angela che racconta delle sue passioni (disegnava uomini primitivi da bambino), dell’amore per l’armonia dei corpi (mamma Margherita è stata una ballerina di danza classica) e della sua concezione della vita.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...