CALCIO: L'”Allianz Stadium” di Torino ospiterà la finale della Champions League Femminile 2022

L’Allianz Stadium di Torino ospiterà la finale della Champions League Femminile del 2022. Lo ha deciso il Comitato Esecutivo della UEFA che si è riunito ad Amsterdam. Un successo per la candidatura predisposta dalla FIGC in sinergia con il Governo, la Città di Torino, la Juventus F.C. e numerosi stakeholder, che conferma l’Italia protagonista in campo internazionale, dando seguito ai grandi eventi calcistici disputati negli ultimi anni nel nostro Paese.

Si giocherà in un impianto già passato alla storia del calcio femminile nella scorsa stagione, con il record di spettatori (circa 40.000) fatto registrare in occasione del big match di Serie A tra Juventus e Fiorentina. L’Italia tornerà ad ospitare la finale della UEFA Champions League Femminile sei anni dopo quella andata in scena il 26 maggio 2016 allo stadio ‘Città del Tricolore’ di Reggio Emilia.

“L’assegnazione della finale di Champions League del 2022 rappresenta un grande successo per l’Italia, ma soprattutto per il calcio femminile italiano, e ringrazio per questa opportunità il Comitato Esecutivo UEFA e in particolare i rappresentanti italiani che, pur non votando, hanno supportato il nostro lavoro. La candidatura proposta dalla FIGC, insieme a Juventus e Città di Torino, d’intesa con il Governo, ha nel piano di sviluppo di questa disciplina il suo punto di forza. Il Mondiale in Francia ne è stato un chiaro esempio, perché è anche attraverso la spinta mediatica e la legacy dei grandi eventi che il movimento femminile può continuare a crescere. La Federcalcio ne è consapevole, tanto da riconoscere il calcio femminile quale asset strategico, insieme al calcio giovanile e al miglioramento delle infrastrutture, su cui impostare il programma di potenziamento dell’intero movimento. L’auspicio è che per questa affascinante sfida si possa qualificare una squadra italiana”, ha dichiarato il Presidente della FIGC Gravina.

“Siamo orgogliosi di ospitare a Torino la finale della Champions League Femminile 2022. Dietro a questa assegnazione si cela un gran lavoro di squadra, iniziato ancor prima del mio arrivo in Divisione. Era importante raggiungere questo traguardo per dare ancor più visibilità a tutto il movimento. Sarà la prima edizione della maggior competizione continentale per club con la nuova formula UEFA a 16 squadre, con quattro gironi da quattro e sfide di andata e ritorno tra tutte le partecipanti”, ha dichiarato la presidente della Divisione Calcio Femminile, Ludovica Mantovani.

Grande soddisfazione è stata espressa anche da Milena Bertolini, ct della Nazionale Femminile, impegnata in Portogallo nell’Algarve Cup: “Attraverso l’assegnazione della finale di Champions League all’Italia viene riconosciuto tutto il lavoro fatto dalla FIGC per promuovere il calcio femminile. Credo che la scelta dello stadio di Torino rappresenti un premio anche per quanto la Juventus, come anche altri club, insieme alla Federazione, sta facendo per la crescita del movimento”.

credit foto FIGC

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...