“Andrà tutto bene #iorestoacasa” è la nuova canzone di Davide De Marinis, sostenuta da 70 amici: “Mi auguro che tante persone scarichino il brano per comprare un respiratore pediatrico per l’Ospedale Dono Svizzero di Formia”

Andrà tutto bene #iorestoacasa è la nuova canzone scritta da Davide De Marinis e sostenuta da 70 amici, nata nella sua mansarda nei primi giorni di quarantena e diventata un messaggio universale che ha messo sullo stesso piano tutte le persone, ricche e povere, normali e famose, umili e potenti ed è stato condiviso inizialmente sui social. 

Nel video di Andrà tutto bene #iorestoacasa, l’artista ha coinvolto i suoi amici Luca Abete, Andrea Agresti, Francesca Alotta, Francesco Altobelli, Valeria Altobelli, Audio 2, Marcello Cirillo, Gabriele Cirilli, Cugini di Campagna, Dino, Chicco Fabbri, Sara Facciolini, Marco Ferradini, Roberto Ferrari, Attilio Fontana, Laura Freddi, Giovanna, Eva Grimaldi, Jalisse, Claudio Lauretta, Le Dolce Vita, Matthew Lee, Little Tony Family, Paolo Mengoli, Antonio Mezzancella, Jessica Morlacchi, Neja, Francesco Pannofino, Agostino Penna, David Pratelli, Tiziana Rivale, Ross di Gigi e Ross, Lidia Schillaci e ancora, Abba The Best, Rosario Albanese, Isabella Alfano, Rossella Ambrosini, Turchese Baracchi, Davide Bellafronte, Angelo Carestia, Claudia Conte, Gisella Cozzo, Ilenia De Sena, Irma Di Benedetto, Dj Panico, Gianni Drudi, Marta Charlotte Ferradini, Gama, Giuseppe Gambi, Alessandro Gubbini, l’associazione di Clownterapia “Teniamoci per mano Onlus”, Lara La Zia, Roxana Lefter, Le Ninfe della Tammorra, Mago Heldin, Sophie Magrini, Fabio Mosello, Operapop, Kika Pavesi, Antonella Salvucci, Giorgina Sparkling, Viktoria Subaeva, Ginny Vee, Danny Virgilio, Vittorio Il Fenomeno, Mirko Zullo.

Il video, a scopo benefico, è distribuito su tutte le piattaforme digitali. Le donazioni saranno devolute al progetto AIRVO 2 del Distretto Aurunco per l’acquisto di un respiratore pediatrico da donare al reparto di pediatria e neonatologia dell’Ospedale Dono Svizzero di Formia (Latina). Il progetto nasce in sinergia con l’Associazione nazionale Teniamoci per Mano Onlus, che si occupa di clownterapia in oltre 50 strutture sanitarie in tutta Italia, con il Patrocinio e sostegno della Nazionale Italiana Cantanti attraverso La Partita del Cuore Umanità Senza Confini Onlus.

Oltre alla vendita in digitale del brano e allo streaming è possibile effettuare donazioni libere utilizzando Iban Biper Banca IT30Y0538701609000035058797 intestato alla Partita del Cuore con causale Ospedale Formia Andrà tutto bene.

Davide De Marinis ha lanciato questo suo progetto artistico su Rai1 a Storie Italiane, da Eleonora Daniele.

comunicato-andracc80-tutto-bene

Davide, ci racconti com’è nata la tua nuova canzone “Andrà tutto bene #iorestoacasa”?

“E’ nata i primi giorni di marzo quando iniziavano ad essere trasmessi gli spot in tv con lo slogan “Io resto a casa” con Amadeus e Fiorello. Una mattina mi sono svegliato e ho iniziato a canticchiare “io resto a casa restaci anche tu”, il secondo giorno ho scritto la strofa in cui racconto le azioni che si fanno a casa quando non è possibile uscire: “Utilizzo il mio tempo per scrivere nuove canzoni, per leggere, dipingere, sognare e… pensare a te; e utilizzo il mio corpo per fare, disfare e poi ridere, condividere al telefono, poi chiamami, magari amami…”, il terzo giorno ero davanti allo specchio in bagno e ho iniziato ad automotivarmi gridando in stile Pappalardo “e andrà bene, andrà tutto bene”. Il passaggio successivo è stato unire i tre momenti, riff, strofa e ritornello ed è nato il brano”.

Come hai coinvolto i tuoi amici, ben 70?

“All’inizio questa canzone aveva uno scopo personale di scrittura ma voleva anche essere una campagna di sensibilizzazione per dire alla gente “state in casa così risolviamo prima il problema”. Poi mi sono accorto che era orecchiabile e piaceva alle persone con cui lavoro, Pasquale Mammaro, Andrea Fresu, Mauro Caldera, allora abbiamo pensato di fare un video e ho raccontato il progetto ai miei amici di Tale e Quale Show. David Pratelli è stato il primo a mandarmi un video e da lì è iniziato un tam tam, da Jessica Morlacchi ai Jalisse, da Luca Abete ad Andrea Agresti e siamo arrivati a 70″.

Questa canzone è la prova che la musica unisce ed è importante soprattutto in un momento così difficile….

“Quando inizi un’avventura di questo tipo chiedi timidamente agli altri se vogliono prendervi parte. Non mi aspettavo una partecipazione così numerosa e sono felicissimo del risultato.  E’ bello sentire cantare insieme tutte queste voci che hanno dato qualcosa in piu’ al brano, che è molto positivo ma al tempo stesso ricorda qual è la regola che dobbiamo rispettare e ti dà speranza. La musica in un momento come questo unisce ed è importante perchè rende meno tristi le giornate”.

Un brano che ha anche uno scopo benefico…

“Grazie ad alcuni amici di Francesco Pannofino abbiamo conosciuto l’Associazione nazionale Teniamoci per Mano Onlus che ci ha segnalato che all’Ospedale Dono Svizzero di Formia (Lt) mancava un respiratore pediatrico per il reparto di neonatologia, sperando che non lo debbano usare mai. Poi abbiamo ottenuto il sostegno della Nazionale Cantanti grazie a Titti Quaggia, unendo le forze con un conto corrente a cui si può fare un’offerta e mettendo in vendita in tutti i digital stores la canzone. Mi auguro che tante persone scarichino il brano e che tutti insieme possiamo raggiungere questo importante traguardo. Se tutti rinunciamo a un caffè riusciremo a comprare il respiratore”.

Quale futuro pensi possa avere la musica dopo la pandemia?

“I primi a chiudere sono stati cinema, teatri, luoghi di aggregazione, e probabilmente saranno gli ultimi a riaprire. La musica live che ad esempio faccio io si svolge in estate, nelle piazze, con la band, penso sia difficile che a breve possano esserci concerti all’aperto. La prima cosa però è risolvere l’emergenza sanitaria. Appena le autorità ci diranno che è possibile riprendere con le dovute precauzioni si ripartirà. E’ importante anche aiutare le maestranze, i piccoli musicisti, i tecnici, chi lavora nel settore e attualmente è fermo non si sa fino a quando”.

Potrebbe essere una soluzione temporanea la creazione di una piattaforma culturale online dedicata alla musica, al teatro, al cinema?

“Secondo me sì. In queste settimane sui social c’è stato un moltiplicarsi di lodevoli iniziative personali perchè le persone hanno modo di abbracciarsi e sentirsi virtualmente. Se progetto istituzionale andasse in porto ben venga, ma sarebbe un pagliativo, non la soluzione”.

Come stai trascorrendo queste giornate a casa?

“Leggo, scrivo, rifletto. Adesso che sono fermo a casa scopro ancora di piu’ quanto mi piaceva la mia quotidianità, quelle piccole cose a cui spesso non si dà importanza. Sono contento di aver scritto questa canzone perchè mi sta riempiendo le giornate con la promo e le interviste in tv, su Rai 1, Tv 2000, Rai Italia per gli italiani nel mondo. Mi sono molto appassionato a questo progetto”.

Per acquistare il brano:

https://orcd.co/andratuttobene

di Francesca Monti

 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...