Lo sguardo sull’attualità di “Tv7”: dalle proteste negli USA all’arte di Ligabue

Nella puntata di Tv7 in onda venerdì 5 giugno, alle 23.40 su Rai1:

VOCI DELLA PROTESTA – Reportage dal cuore delle proteste che per una settimana sono dilagate negli Stati Uniti dopo la brutale uccisione da parte della polizia di George Floyd, a Minneapolis. Le voci di chi è sceso in strada a New York, la soddisfazione di vedere agli arresti i poliziotti autori della violenza, fatto mai successo nei numerosi precedenti, ma anche la consapevolezza che la protesta va avanti.

PARADOSSI – Dal Veneto al Piemonte alla Lombardia, inchiesta di Tv7 sui lavoratori della Sanità. Le testimonianze di infermieri, operatori socio – sanitari, medici e specializzandi che denunciano come la retorica sull’eroismo non compensi le carenze strutturali in cui si trovano a operare. Un infermiere italiano spende l’83% del proprio salario in beni di prima necessità, un collega tedesco il 40. La mancanza di personale costringe i medici ospedalieri a straordinari frequentissimi, spesso non retribuiti. Gli specializzandi, a volte costretti a lavare a casa le divise dei reparti Covid, ora sono rimasti esclusi dal bonus per lo sforzo degli ultimi mesi. E così via di paradosso in paradosso, in una discesa che ha reso l’Italia terra di emigrazione anche in campo sanitario.

CONSEGUENZE – Aumenta l’uso di ansiolitici e tranquillanti, cresce il numero di persone che convivono con stati d’ansia, attacchi di panico e depressione, così come il numero dei suicidi e dei tentati suicidi: sono le conseguenze psicologiche dei mesi di paura e solitudine appena trascorsi. A Tv7 le storie di chi, durante il lockdown, ha sentito il proprio carico di sofferenza moltiplicarsi. Un dolore di cui bisognerà occuparsi, anche con servizi pubblici da rafforzare in previsione di una nuova ondata di richieste. Saranno 300mila, secondo la Società Italiana di Psichiatria, le persone che avranno necessità di curare il disagio mentale, un terzo in più rispetto allo scorso anno.

SARDEGNA PER TUTTI – Le spiagge della Costa Smeralda sono deserte, gli hotel chiusi, i ristoranti vuoti. La Sardegna senza turisti, a giugno, non si era mai vista. Reportage di Tv7 in alcuni dei luoghi simbolo delle vacanze estive in Italia, dove i primi turisti arriveranno solo a luglio. Metà dei 100.000 lavoratori stagionali del settore rischiano di restare senza impiego per l’estate, con ripercussioni devastanti per l’economia dell’isola. E questa sarà la prima stagione senza Air Italy, compagnia aerea messa in liquidazione a febbraio che conta 550 dipendenti a Olbia. Il loro futuro, come quello della stagione turistica sarda, è più incerto che mai.

DI NUOVO IN CAMPO – Il mondo del calcio si rimette in moto e dovrà fare gli straordinari per recuperare il lungo stop imposto dalla pandemia. Non è solo sport ma è anche un settore produttivo che nel nostro Paese vale quasi 5 miliardi di fatturato e un Pil dell’1,7 per cento. Ma di contro sarà un calcio con gli spalti vuoti e con l’incognita di un nuovo e definitivo stop in caso si registrassero casi di positività tra i giocatori. A Tv7 parlano il presidente della Federcalcio, Gabriele Gravina, e Marco Tardelli.

VENI, VIDI, BICI – In Italia è scoppiata la ‘Bicimania’: +200% le vendite rispetto all’anno scorso di biciclette elettriche e non, monopattini e hoverboard. Il contributo fino a 500 euro pensato dal Governo per acquistare mezzi alternativi di mobilità ha colpito nel segno. Tv7 propone uno spaccato dell’Italia a due ruote ascoltando la voce di neofiti, appassionati e gente comune che ha deciso di ‘svoltare’ verso un trasporto responsabile, ecologico e sano. Questo il nuovo orientamento post covid?

L’ARTE DEI PAZZI – “La vicenda umana di Antonio Ligabue e il suo genio creativo testimoniano la forza di chi non vuole accettare compromessi”. Incontro con Elio Germano, appena insignito dei Nastri d’Argento per il film “Volevo nascondermi” e Orso d’argento a Berlino per la straordinaria interpretazione di Ligabue, il pittore esponente della “arte brut”. Ma che cosa rappresenta nel nostro paese questa forma di arte? Lo abbiamo chiesto a Bianca Tosatti storica d’arte che sta lavorando alla realizzazione del primo centro studi in Italia. Poi il racconto di Silvana Crescini che per 20 anni ha guidato l’atelier di pittura di Castiglione delle Stiviere. Malati psichiatrici gravi, autori di reati, hanno creato opere di valore artistico indiscutibile.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...