Bohémien: il nuovo singolo di Alfaside prodotto da Hertz

di Salvatore Alfieri

La Trap è la corrente più spudoratamente evoluzionista, progressista, provocatoria e sovversiva che questo paese ha avuto negli ultimi anni.  Molti “trapper”, nuovi e non, fanno più o meno sempre le stesse cose, seguendo i canoni, i binari, che questo genera ha imposto. Non tutti riescono a variare nella semplicità, non ci sono tantissimi spunti di originalità, ahimè. Ci sarebbero troppi esempi e nomi da fare ma non sono qui per parlare di loro. Pochi giorni fa ho conosciuto il siracusano Alfaside pronto all’imminente uscita del singolo. Può sembrare il solito pezzo trap fatto a tavolino e lo posso capire, ma vi dico che dietro c’è una sua storia, assolutamente condivisibile, da me in primis. Il nuovo brano infatti, come ci dice l’artista stesso, e’ nato dopo una lunga pausa estiva durante una sua visita a settembre a Bologna. Il tutto per una ricerca di nuove idee, stimoli, curiosità e così tra un portico e l’altro, nasce Bohémien, il nuovo singolo con cui il cantate racconta forze e fragilità dell’artista ai giorni d’oggi, in grado di elevarsi fino al sole ma bruciarsi come il sale in un istante fatto di passioni, emozioni ed esuberi. Il sound, curato dal producer di fiducia e amico Hertz, percorre i maniera perfetta i binari della trap wave italiana, senza purtroppo esporsi troppo, lasciando il ruolo protagonista alla voce. Sinceramente, io avrei azzardato di più visto che la bravura e tecnica non mancano nelle mani di Hertz. Fatto sta che un producer così in Sicilia e’ tanta roba, e’ come cercare l’ago nel pagliaio. Ho uno stile perfettamente paragonabile e proporzionato a producer come AVA o Charlie Charles, ma comunque sottolineo che un po’ di audacia in più non sarebbe guastata, visto che spesso e volentieri le produzioni danno un senso di deja-vu. C’è anche da dire che la semplicità, ai giorni d’oggi e’ sinonimo di bellezza. Meno saturazione ed estremizzazione dell’arte, più semplicità diretta e gustabile. Il testo si sposa perfettamente con il beat, è delicato, un po’ romantico, a tratti amaro e nostalgico. Dentro questo prodotto ci sento la serietà e maturità di Capoplaza, il più giovane e indiscusso esponente della wave attuale, insieme al suo braccio destro, appunto, AVA e sento anche la voglia di fare, strafare e innovarsi che hanno Marracash e Guè, personaggi indiscussi insieme al Plaza e chi non e’ d’accordo dovrebbe studiare e ascoltare un po’ di più musica. Quello che sento in Bohémien, e’ un’innovazione stilistica rispetto ai vecchi brani, anche se già da lì sento delle buone idee come Tranquillo che m’ha colpito particolarmente per il beat e il ritornello e mi ha lasciato parecchio di stucco e che spero porti entrambi ad un miglioramento ancora più evidente. Attendo nuovi lavori. E non deludetemi, date onore alla scena trap siciliana, da adesso ne fate parte anche voi.

download (81)

Chi sono Alfaside ed Hertz?  

Alfaside è un cantautore e vibescreator classe ’96. Cresce in provincia di Siracusa in un paesino di nome Rosolini e sin da piccolo si appassiona alla musica grazie alle influenze familiari. Spinto dall’ascolto, continuo e giornaliero, di vari generi musicali sente il bisogno di raccontare le proprie emozioni e i propri sentimenti tramite le parole cominciando a scrivere i suoi testi nel 2015, ma solo a giugno del 2018, durante i suoi anni di studio a Catania, decide di renderli pubblici grazie anche e soprattutto al rapporto di amicizia creato con i produttori Jungle Beats ed Hertz. Quest’ultimo gioca un ruolo fondamentale nella carriera di Alfaside: oltre alla cura dei pezzi, tra mix e master, diventa il suo direttore artistico, collaborando alla crescita dell’artista a 360°. Dopo l’uscita dei singoli: Motel, Avorio e Tranquillo, Alfaside decide di pubblicare il suo primo EP nel maggio del 2020, interamente curato da Hertz: A Blue Story Tape dove, oltre ai tre singoli precedenti, all’interno vi è l’inedito Colpa mia e il remix di Motel in collaborazione con il rapper romano Violla. Un mese dopo, ispirato dalle summer vibes e dalle sonorità afro, esce Gin Liscio, ultimo singolo prima della pausa che lo porta ad oggi all’uscita di Bohémien.

Christian Viglianisi aka Hertz è un produttore/compositore italiano nato nel 1996 a Catania. Inizia a produrre nel 2014 e quattro anni dopo crea il suo primo lavoro Poisoned Dagger EP, primo progetto del duo Mosh Mob uscito l’8 luglio 2018. Il 2019 è un anno importante per Hertz, oltre a pubblicare e produrre i tre singoli di Alfaside: Motel, Avorio e Tranquillo (coprodotto con Jungle Beats), inizia a collaborare con Dojo Music, etichetta indipendente fondata dal noto rapper Hyst. Nel 2020, oltre a produrre il primo EP di Alfaside, pubblica il suo primo nastro strumentale Lucid Dreams, completamente prodotto, mixato e masterizzato da lui stesso, che ha avuto un discreto seguito. L’ultima uscita è Pierrot, singolo di Notturno in MI vol.3 di Hyst. Oggi sta lavorando a diversi progetti, di cui sicuramente sentiremo parlare presto.

ASCOLTA BOHEMIEN ; https://open.spotify.com/artist/0WRAcXwnRI1mh55ri7EdiQ

Alfaside;

facebook. https://www.facebook.com/alfaside8/?epa=SEARCH_BOX

Instagram. https://www.instagram.com/alfaside/

Hertz

Facebook. https://www.facebook.com/hertzdope/

Instagram. https://www.instagram.com/hertzdope/

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...