Lunedì su Rai3 “Il terremoto. Irpinia 1980” il docufilm di Alessandra Rossi

Tremila morti, novemila feriti, trecentomila senzatetto fanno del terremoto dell’Irpinia l’evento più catastrofico della storia repubblicana. Era il 23 novembre del 1980 quando la terra cominciò a tremare, provocando in soli novanta secondi una devastazione senza precedenti.
A 40 anni da quella tragedia, lunedì 23 novembre, alle 23.15, Rai3 presenta “Il terremoto. Irpinia 1980”. Il docufilm di Alessandra Rossi, diretto a Mario Maellaro e con la consulenza storica di Toni Ricciardi, ne ripercorre la storia, basandosi sulle testimonianze dirette di coloro che vissero l’evento: protagonisti rimasti sotto le macerie che raccontano il caos dei primi istanti; affiancati dai protagonisti indiretti di questa immane tragedia della recente storia d’Italia. E si ripercorrono i momenti spartiacque e simbolici del prima, del durante e del dopo, come ad esempio il “Fate Presto” de «il Mattino», il discorso dell’allora presidente della Repubblica Sandro Pertini, grazie anche al ricco repertorio Rai. Il terremoto dell’Irpina segnò un punto di svolta nella percezione e nella gestione degli eventi sismici. Nel docufilm la narrazione di questo momento tragico è stata analizzata e rimessa in discussione sottolineando aspetti fino ad oggi mai affrontati. A partire dal canone giornalistico utilizzato all’epoca, per passare attraverso lo scontro politico fino a giungere all’Irpiniagate: sprechi, malaffare e strumentalizzazioni politiche che rivitalizzarono e definirono un nuovo e del tutto inedito antimeridionalismo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...