Intervista con Paolo Palumbo: “Quella Notte Non Cadrà feat. Achille Lauro è un brano in cui ho messo a nudo la vita fatta di difficoltà, prove ma anche bei ricordi e momenti felici”

“Quella Notte Non Cadrà” è il nuovo singolo del cantautore Paolo Palumbo con il featuring speciale di Achille Lauro.

Un brano forte e poetico, prodotto da Enrico Melozzi, un incontro artistico tra due mondi apparentemente lontanissimi che insieme cantano l’importanza di prendersi cura di se stessi, soprattutto nei momenti più difficili, e di non mollare mai. Perché non è ciò che ci accade nella vita a fare la differenza, ma come reagiamo.

Dopo aver commosso ed emozionato l’Italia dal palco del Festival di Sanremo 2020 con il brano “Io sono Paolo” e aver pubblicato lo scorso 27 ottobre la sua biografia “Per volare mi bastano gli occhi. La mia lotta contro la SLA, il mio amore per la vita” (Rizzoli), Paolo Palumbo sta lavorando a un album che uscirà nel 2021, come ci ha anticipato in questa intervista che ci ha gentilmente concesso, in cui ci ha raccontato della collaborazione con Achille Lauro, delle emozioni vissute incontrando Papa Francesco e il Presidente Mattarella, ricordandoci anche che non è ciò che ci accade ma come reagiamo che fa la differenza e soprattutto che niente è impossibile nella vita.

126528425_2885336341680461_2095218043829446866_n

Paolo, è uscito il tuo nuovo singolo “Quella notte non cadrà”, una poesia in musica che ci ricorda l’importanza di restare sempre un po’ bambini, di non arrenderci e di non smettere mai di sognare. Com’è nata questa canzone?

“Quella Notte Non Cadrà è un brano in cui ho messo a nudo la vita fatta di difficoltà, prove ma anche bei ricordi, momenti felici e spensieratezza. E’ nato dall’incontro con il maestro Enrico Melozzi a Sanremo con il quale si è creata una profonda amicizia e una collaborazione discografica. Il maestro ha composto la musica sulla quale io poi ho scritto le parole, abbiamo sottoposto il pezzo ad Achille Lauro e una volta accettato di collaborare abbiamo elaborato il testo. Ed eccoci qua con Quella Notte Non Cadrà”.

Come si è sviluppata la collaborazione con Achille Lauro e cosa ti ha affascinato maggiormente di questo artista?

“Achille Lauro è un genio, un innovatore, un artista e un vero e proprio showman. La sua esibizione lo scorso anno al Festival di Sanremo mi ha colpito tanto, mi ha affascinato e mi affascina la sua dote nel comunicare, una vera e propria dimostrazione di estro e genialità!”.

Il brano è prodotto da Enrico Melozzi che ha anche creato un software che ti permette di cantare con la tua voce e con il tuo timbro…

“Il maestro Enrico Melozzi quando abbiamo iniziato a parlare di una collaborazione mi ha detto: io accetto solo se riesco a farti cantare e usare la tua voce, ti farò cantare e duettare. E come per tutte le sfide difficili abbiamo dimostrato che niente è impossibile. Dietro questo risultato pazzesco c’è tanto lavoro, sudore e tantissimo studio”.

“Quella notte non cadrà” è accompagnata da un bellissimo video in animazione che racconta un viaggio onirico tra i ricordi belli della tua infanzia e le difficoltà del presente, tra il tentativo di rimanere in equilibrio e le paure simboleggiate dalla tigre. Cosa ci racconti a riguardo?

“Tutti noi abbiamo dei ricordi di infanzia felici, difficoltà e prove, i combattimenti e la voglia di restare sempre in equilibrio, ma nella nostra vita ci sono anche delle paure che tentano di tirarci giù. Il video è stato scelto per mostrare senza filtri la mia condizione e quella di tantissime persone, ma anche per dire che tutti noi dobbiamo domare e non farci sopraffare dai nostri mostri”.

Il 27 ottobre è uscito il tuo libro autobiografico “Per volare mi bastano gli occhi”. Quale messaggio vorresti arrivasse ai lettori attraverso la tua storia?

“Il messaggio che vorrei fare arrivare ai lettori è quello che cerco di diffondere tutti i giorni: non è ciò che ci accade ma come reagiamo che fa la differenza e soprattutto niente è impossibile nella vita. Vorrei dare forza a chi legge e infondere coraggio”.

download (12)

Nella prefazione del libro vengono citate le frasi di “Che sia benedetta” di Fiorella Mannoia, “Che fantastica storia è la vita” di Antonello Venditti e di “Forza campione” di Guè Pequeno. Come mai hai scelto proprio queste tre canzoni?

“”Che Sia Benedetta” è una delle canzoni più importanti per quanto riguarda l’amore per la vita, “Forza Campione” è un brano che ho ascoltato durante tutto il ricovero per la diagnosi e mi ha dato tanto coraggio e forza, “Che Fantastica Storia È La Vita” è uno dei pezzi simbolo sulla vita, è un grande incoraggiamento e allo stesso tempo trasmette l’amore per la vita. Perciò sono tre canzoni descritte in tre parole: FEDE, FORZA E AMORE”.

Cosa manca secondo te per fare quell’ulteriore passo avanti e superare i pregiudizi che purtroppo ancora esistono nella nostra società nei confronti della disabilità?

“Senza ombra di dubbio la nostra società dovrebbe capire che disabilità non significa inferiorità. Ci sono state persone con disabilità che hanno raggiunto traguardi pazzeschi e hanno fatto la storia. In Italia e nel mondo abbiamo tanti esempi: il campione Alex Zanardi, Bebe Vio, Stephen Hawking sono tre delle migliaia di persone che hanno dimostrato al mondo intero che una disabilità non sia sinonimo di inferiorità o debolezza, anzi. Siamo nel 2021, non si può ancora classificare le persone in categorie in base alla condizione fisica o al paese di origine, religione o orientamento sensuale. SIAMO TUTTI UGUALI!”.

Facciamo un salto nel tempo fino a febbraio 2020, quando sei salito sul palco dell’Ariston come ospite al Festival di Sanremo per presentare “Io sono Paolo”. Che ricordo conservi di quella serata?

“È stata una delle emozioni più forti della mia vita, ricordo come fosse ieri l’adrenalina, l’emozione e la responsabilità per l’opportunità in quel momento. Uno degli istanti indelebili è stato quando Amadeus si è avvicinato e mi ha toccato la mano e la spalla guardandomi negli occhi e quando il pubblico si è alzato e ha fatto la standing ovation. Lì ho sentito il loro affetto e la loro energia mi è arrivata dritta al cuore e mi ha scaldato. Un’emozione pazzesca!”.

Ti piacerebbe tornare al Festival, magari in gara?

“Salire di nuovo sul palco del Festival di Sanremo è un obiettivo che ho. Ambisco a tornare lì dove è iniziato questo percorso importante della mia vita. Che cosa ci riserverà il futuro? Lo scopriremo solo vivendo”.

Com’è nata la tua passione per la musica?

“La musica è il metodo di comunicazione universale per eccellenza, perciò nasce dalla volontà e dal bisogno di esprimermi emozionando le persone ed emozionandomi, ma anche d diffondere speranza, forza, coraggio e spensieratezza, perché ci vuole anche questa”.

Ci racconti invece le emozioni che hai provato quando hai incontrato Papa Francesco e il Presidente Mattarella?

“L’incontro con Papa Francesco è stata un’emozione indescrivibile, che mi ha cambiato la vita, mi ha dato tanta forza. Il suo bacio ha dato una scossa alla mia esistenza ma soprattutto al mio cuore facendolo battere in un modo diverso, più forte. L’incontro con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella è stato commovente, emozionante, sentivo un grande senso di responsabilità. Abbiamo parlato di fratellanza, di amore per la vita e non è mancato il discorso sulle problematiche legate alla sanità e al vivere con una disabilità. In un giorno ho fatto il pieno di emozioni e di orgoglio”.

Cosa puoi anticiparci sul tuo disco in uscita nel 2021?

“L’album che uscirà nel 2021 sarà carico di emozioni, fede, spensieratezza e tanto tanto amore. Sarà ricco di grandi nomi del panorama musicale italiano. Artisti che hanno fatto la storia della musica”.

di Francesca Monti

Foto dalla pagina Facebook di Paolo Palumbo – Grazie a Mary Cavallaro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: