Riparte lunedì 11 gennaio “Settestorie”, il programma di approfondimento di Monica Maggioni, in onda dalle 23.50 su Rai1. Il protagonista della Conversazione è il musicista e compositore Giovanni Allevi

Riparte lunedì 11 gennaio “Settestorie”, il programma di approfondimento di Monica Maggioni, in onda dalle 23.50 su Rai1. Il protagonista della Conversazione è il musicista e compositore Giovanni Allevi.
L’approfondimento della seconda parte della puntata sarà sul mondo degli hacker. È notizia di questi giorni l’attacco all’Agenzia Europea del Farmaco per rubare i segreti dei vaccini contro il Covid-19. Viviamo infatti un’epoca in cui tutta la nostra vita passa per la rete e la cybersecurity diventa sempre più cruciale. Ma chi sono, come attaccano e come ci si difende nell’era del digitale dai “pirati del web”?
Un racconto immersivo ci porterà a Bologna, nella sede di un’azienda che a causa dei pirati informatici ha visto compromesso il lavoro di tutti i suoi stabilimenti e la richiesta di un riscatto milionario. Saremo poi a Milano con gli studenti del Politecnico che ci raccontano come si diventa invece un hacker “buono” che aiuta a difendersi dai cyberattacchi.
Andy Greenberg, Senior Writer di Wired e autore di Sandworm, il libro che ha ricostruito le tracce degli attacchi hacker più distruttivi degli ultimi anni fino a risalire ai servizi segreti russi, ci svelerà i retroscena internazionali sulla sicurezza digitale.
Ospiti in studio saranno Carola Frediani, giornalista esperta di cyberguerre e Rocco De Nicola, professore di Informatica e vice-direttore del Laboratorio Nazionale di cybersecurity del Cini.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...