“The Moon” è il nuovo singolo dei Morcheeba

“The Moon” è il nuovo singolo dei Morcheeba estratto dal nuovo disco Blackest Blue in uscita il 14 maggio.
“The Moon” è una cover di un brano della cantante e compositrice croata Irena Žilić. Ross si è innamorato della canzone quando hanno avuto modo di condividere il palco con Irena a Zagabria, e le hanno chiesto il permesso di poter realizzare una cover. Skye ha aggiunto un altro verso ed è da lì che proviene proprio il titolo dell’album “Blackest Blue”.
Parlando del singolo, Skye dice: «È un brano che parla di seguire la luce della luna e attingere alla sua potente energia luminosa, sfruttando la sua positività per sfuggire alla depressione e ai momenti più bui».
I Morcheeba – Skye Edwards e Ross Godfrey – sono considerati veri e propri pionieri nel panorama musicale britannico. “Blackest Blue” sarà il decimo album in studio della band, e va ad aggiungersi a una discografia che comprende ben tre decenni. Nel 2020, come tutti, anche i Morcheeba sono stati impossibilitati ad andare in tour ed esibirsi dal vivo, e questo ha concesso al duo «il tempo di scrivere canzoni e perfezionarle in ogni dettaglio», come afferma Ross. «È stato un periodo in cui, nella musica, si è stati alleggeriti da ogni tipo di pressione Avevamo tempo, e l’abbiamo sfruttato al meglio per decidere con cura le canzoni del nuovo disco», aggiunge Skye.
Il risultato è un raffinato album di 10 tracce, che fonde gli stili e le influenze della band – downbeat, chill, electro-pop e soul – in un unico disco perfettamente amalgamato, immerso profondamente nella concezione di contaminazioni di generi che da sempre caratterizza i Morcheeba. Come già in passato, la band ha lavorato all’album senza alcun preconcetto e ha creato un viaggio coerente e rappresentativo della grandezza dei Morcheeba.
I testi di Skye si concentrano principalmente sulla positività e sul superamento delle difficoltà personali che covano dentro se stessi. ‘Sounds Of Blue’, è un pezzo straordinario che mette in primo piano la voce sensuale di Skye, fluttuando su un paesaggio etereo, e prende ispirazione dalla sua recente esperienza di apnea in Thailandia e «la mia ritrovata fiducia e il mio amore per l’oceano», afferma Skye.
Nell’album sono presenti alcune collaborazioni: Duke Garwood (che ha lavorato fra gli altri con Mark Lanegan) e Brad Barr (The Slip, The Barr Brothers). Ross racconta: «Sono riuscito a mettermi in contatto con Brad Barr al telefono e gli ho chiesto se gli andasse di essere presente nel nostro album. Gli ho mandato una demo con un pianoforte registrato, e mi ha restituito quella che poi è stata la struttura di “Say it’s Over”. Skye ha completato il tutto con la melodia e il testo e improvvisamente avevamo fra le mani un pezzo straordinario e di grandissimo peso.»

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...