Le Coliche escono dal web: “Come il mal di pancia” è il loro libro d’esordio dal 18 maggio in libreria

Ci hanno alleggerito il lockdown con le parodie di Giuseppe Conte, mostrato Alberto Angela come mai si era visto, svelato la verità dietro i The Giornalisti e raccontato i lati più oscuri della loro Roma.

Fenomeno comico del web, Le Coliche escono dagli schermi di smartphone e pc per una prima assoluta: “Come il mal di pancia” è il loro esordio in libreria, dal 18 maggio per Mondadori Electa con le illustrazioni di Giacomo Bevilaqua. Un diario tragicomico, un racconto brillante e pungente che vi farà ridere, certo, ma anche riflettere su cosa vuol dire essere fratelli.
La comicità de Le Coliche viaggia anche in tv dal 14 maggio con il ritorno nel cast di CCN – Comedy Central News condotto da Michela Giraud: l’appuntamento è ogni venerdì dalle ore 23 su Comedy Central (canale 128 di Sky e in streaming su NOW).

Webstar e webcreator, attori e autori, registi, Le Coliche hanno nel DNA un fantasioso eclettismo e la capacità unica di fotografare l’attualità che li circonda. Un solo credo: ironizzare su chi si prende troppo sul serio, sé stessi all’occorrenza. Ribattezzati “i Fratelli Marx del web italiano”, legati da un’innegabile parentela sono i due volti Fabrizio e Claudio Colica, guidati dall’abile regia di Giacomo Spaconi. Un trio consolidato e affiatato che ha raggiunto 200 milioni di visualizzazioni sui canali social grazie a parodie e sketch comici che non risparmiamo i personaggi e i trend del momento, fortemente ancorati alle manie e perversioni della vita di tutti i giorni.

Proprio la realtà quotidiana è al centro del loro primo libro. Paragrafi costruiti come i capitoli della vita: famiglia, scuola, amicizia, lavoro, cibo e vacanze. Ognuno ideato e pensato separatamente, Claudio e Fabrizio scrivono l’uno all’insaputa dell’altro due versioni di quella che in fondo è un’unica storia: quella di due fratelli, uniti da una profonda diversità. Due anni e mezzo a separarli, una vita intera da spartire. Vestiti, giacche, mutande e adesso anche un libro. Ma, si sa, dividere tutto, proprio tutto, non è sempre facile. Anzi, a volte è un vero e proprio inferno. I fratelli Colica riavvolgono il filo della memoria e tornano indietro nel tempo, all’epoca della scuola, dei primi amori e dei primi lavoretti, e ci regalano un diario dei ricordi inedito e straordinariamente spassoso sul significato dell’essere fratelli. Fratelli per sbaglio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...