TEATRO A CORTE, il prossimo spettacolo “La bottega del caffè” in scena sabato 3 luglio al Palazzo delle Arti

Dopo il debutto con successo del primo spettacolo in cartellone di “Teatro a Corte” sabato scorso, il prossimo appuntamento con la prima edizione della Rassegna Nazionale di Teatro Amatoriale di Palazzo delle Arti Beltrani a Trani (BT) sarà per sabato 3 luglio con un grande classico di Carlo Goldoni “La Bottega del Caffè” della compagnia teatrale “Colpi di Scena” di Gravina in Puglia (BA).

«Viste le numerose richieste giunte in queste ore dai nostri fruitori, – annunciano dalla direzione – abbiamo chiesto alla compagnia teatrale “Colpi di Scena” di posticipare lo spettacolo previsto per questo sabato 26 giugno al sabato successivo. Potrete tranquillamente tifare Italia questo sabato e non perdere lo spettacolo teatrale programmato».

Il prossimo 3 luglio, dunque, il pubblico di Palazzo Beltrani, centro culturale polifunzionale della città di Trani, godrà di una pièce teatrale riveduta e corretta che narra le vicende di una schiera variegata di personaggi che ruotano attorno ad una bottega del caffè veneziana del XVIII secolo, portata avanti dalla onesta e generosa Ridolfa. Storie diverse di personaggi, che tra vizi e virtù si caratterizzano spaziando in lungo ed in largo per tutta l’Italia, riproponendo alcune delle più tradizionali maschere della Penisola.

La rassegna, con la direzione artistica di Enzo Matichecchia, organizzata dall’Associazione DELLE ARTI, in collaborazione con Compagnia dei Teatranti, si fregia dei patrocini della UILT Nazionale – Unione Italiana Libero Teatro – UILT Puglia e dell’Assessorato alle Culture della città di Trani, in partnership con Costa Sveva. La splendida Corte Davide Santorsola sarà sino al 31 luglio eletta a palcoscenico per tutti gli spettacoli frutto di una selezione di lavori di numerose compagnie di tutta Italia che hanno partecipato al Bando Nazionale lanciato dalla Compagnia dei Teatranti A.P.S. di Bisceglie e dall’Associazione delle Arti di Trani. Allo spettacolo migliore tra quelli in concorso verrà assegnato il Premio Giovanni Macchia, illustre critico letterario, saggista e accademico italiano di origini tranesi.

Giova sottolineare che la rassegna Teatro a Corte è uno dei pochissimi cartelloni di teatro amatoriale italiani organizzati in questo anno così difficile, causa pandemia.

Il Festival “Teatro a corte” proseguirà poi sabato 10 luglio con Il Sindaco del Rione Sanità di Eduardo de Filippo della Compagnia “Luna Nova” di Napoli, sabato 17 luglio con “Harem, le donne di Federico” scritto e diretto da Carla De Girolamo, con Carla De Girolamo, Arianna Gambaccini, Claudia Lerro, sabato 24 luglio con “So’ cose da pazzi” di Lella Mastrapasqua della “Compagnia dei Teatranti” di Bisceglie (BT), sabato 31 luglio con Bugie in corsia di Carmela Pisano della Compagnia “SulReale” di Ariano Irpino (AV).

Gli spettacoli si terranno all’aperto nel pieno rispetto della normativa anti-Covid-19. Per accedere agli eventi e al museo sarà sempre obbligatorio effettuare la prenotazione. Le prenotazioni e i ticket per lo spettacolo del 26 giugno sono validi per sabato 3 luglio.

Per vedere tutti gli spettacoli (porta ore 20,00 – sipario ore 21,00) è indispensabile aver acquistato il biglietto online su www.i-ticket.it all’indirizzo https://www.i-ticket.it/location/terrazza-davide-santorsola-trani o aver prenotato il proprio posto a sedere al seguente link https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSeyaMK7ZLyLxKFY1zQGoX8KyU9CvUQ8hdowTiAFaFIgxG7VMg/viewform, come previsto da normativa anti-Covid19. In alternativa presso il botteghino di Palazzo Beltrani a partire dalle ore 19:00.

Ticket spettacolo singolo (10 euro intero, 8 euro ridotto per over 65, under 18 e studenti).

Le regole sulla sicurezza anti-contagio adottate dal Palazzo delle Arti Beltrani sono tassative per tutti i partecipanti, l’utilizzo della mascherina è obbligatorio sino al raggiungimento del proprio posto a sedere e i posti sono preassegnati, non sarà possibile alcun tipo di contatto con gli artisti che avranno un percorso ed un’area dedicata, diversa da quella del pubblico.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...