Gran finale del Festival Nazionale “Il Giullare” il 7 e l’8 agosto con il programma “O Anche no” e Niccolò Agliardi

A conclusione delle due settimane della XIII Edizione de “Il Giullare” Festival nazionale del teatro contro ogni barriera, due grandi eventi daranno la giusta evidenza a questa che è una tra le più importanti esperienze italiane in cui si promuove cultura sociale di inclusione attraverso l’arte, il teatro e lo spettacolo.

Una manifestazione in cui la percezione della diversa abilità si contrappone all’idea di “assistenza” e la priorità è data alle abilità artistiche, sportive, giornalistiche e non solo.

Grazie alla preziosa collaborazione e adesione della Direzione Regionale dei Musei della Puglia, il 7 agosto nel Castello Svevo di Trani Paola Severini Melograni incontra il cantautore Niccolò Agliardi, accompagnato dal pianista Francesco Lazzari e con la partecipazione della giovane voce tranese Federica Paradiso, in una serata in cui tra parole, musica e immagini ripercorreremo alcuni aspetti della vita artistica e personale di Niccolò, grande testimone di inclusione.

Paola Severini Melograni: lunga carriera nel mondo del giornalismo e della comunicazione sociale.

Su Raidue conduce la trasmissione “O anche no” e la “Sfida della Solidarietà” su Rai Radio 1 Gr Parlamento. Impegnata da sempre nel Terzo Settore (è stata anche commissario delle autorità delle Onlus), dirige l’Agenzia di informazione Angeli Press.

Grazie a lei il tema della disabilità ha avuto pari dignità artistica e mediatica, come dimostrano le battaglie vinte per le partecipazioni al Festival di Sanremo del compianto Ezio Bosso e dei Ladri di Carrozzelle che sono anche la support-band della trasmissione “O anche no”.

Niccolò Agliardi, artista poliedrico, con una particolare predisposizione per la musica. Cantautore e scrittore, tra gli altri, della colonna sonora della fortunata serie TV Rai “Braccialetti Rossi”, scrive il testo della canzone “Io Si” interpretata da Laura Pausini, vincitrice del Golden Globe. Ha collaborato e scritto per molti artisti del panorama musicale italiano.

Ha all’attivo tre romanzi e conduce programmi in radio/tv.

Domenica 8 agosto alle ore 21.00 circa, nello splendido scenario di Piazza Duomo avrà luogo invece il “Galà del Giullare” serata di spettacolo condotta da Mauro Pulpito, con la partecipazione, tra gli altri, di:

  • la “squadra” del programma RAI “O Anche No” con gli autori Paola Severini Melograni, Maurizio Gianotti e Giovanna Scatena, gli inviati del programma Mario Acampa e Riccardo Cresci, la band-rock I Ladri di Carrozzelle, il grande disegnatore e umorista Stefano Disegni e la giovanissima giornalista Rebecca Zoe De Luca.

Il programma “O Anche No” è dedicato alla disabilità: un modo “diverso” di entrare in questo mondo attraverso i protagonisti che si raccontano nelle loro attese, difficoltà e conquiste. Un’iniziativa della Rai per la coesione sociale, che nel 2019 ha ricevuto il premio Nazionale Inclusione 3.0, per “l’elevato valore sociale e inclusivo del docu-reality”; il Premio Giornalistico “Alessandra Bisceglia” per la Comunicazione sociale e nel 2020 il Premio nazionale Giullare.

  • Daniele De Gregori cantautore

Inizia la sua carriera musicale nel 2005 e dal 2008 colleziona numerosi premi tra cui solo nel 2020 il premio ACEP/UNEMIA (Musica Contro le Mafie ), Primo Premio L’artista che non c’era, Premio Nuovo IMAIE- Premio Miglior Brano Music Indie Contest

  • Nicola Acampora fondatore dell’esperienza PizzAut di Milano

Fondatore di questa esperienza inaugurata lo scorso 1 maggio, in occasione della Festa del lavoro, dopo circa un anno di esperienza con l’omonimo track-food (utilizzato a causa della chiusura delle attività di ristorazione per l’emergenza sanitari). PizzAut è gestita da ragazzi autistici. È un laboratorio di inclusione sociale e contemporaneamente un modello che offre lavoro, formazione e dignità alle persone autistiche.

  • Federico Silva, batterista

Grazie all’aiuto dell’associazione «Vivi Down» ha partecipato a «Rockin’1000», il concerto che si è tenuto il 21 luglio 2019 a Firenze in cui oltre mille musicisti (uno di questi era Federico, che per l’occasione ha preso una batteria nuova), la più grande Rock band al mondo, hanno suonato simultaneamente 18 brani della storia del rock

  • Marco Baruffaldi

Classe ’95 Giovane rapper down di Castelfranco Emilia (MO) diventato noto in tutta Italia per la sua lotta al bullismo. Marco, con forza e orgoglio, dichiara da sempre: “Sono Marco Baruffaldi, sono un ragazzo con la sindrome di down e sono fiero di quello che sono.” Tale condizione lo ha portato ad affrontare dure battaglie, la più ardua delle quali è quella contro il bullismo. Ed è in televisione, a “Tu Si Che Vales“,duettando con J-Ax,che S. Baruffa fa sentire la sua voce e mostra di che pasta è fatto: la sua gentilezza, la sua forza d’animo, ma anche il suo talento e la sua passione,

  • I Disabiliè formazione musicale di Roma

Un gruppo di operatori e persone con disabilità intellettivache fanno musica assieme. Che poi sia buona musica, enon solo “musica buona”, sta a chi ascolta deciderlo. Noi, per ilmomento, la stiamo suonando.

  • Red Fryk Hey ballerina attivista autistica

Federica ha scoperto di essere autistica solo a 31 anni. Ha trascorso gran parte della sua vita senza risposte e ha dovuto attraversare molti momenti difficili, tra cui una forte depressione, ma la danza è da sempre il suo porto sicuro e oggi lei sta vivendo il suo sogno: essere una ballerina professionista.

L’ingresso, gratuito, ai due eventi sarà riservato alle sole persone prenotate e dotate di Green Pass.

Il Festival Il Giullare è promosso dall’Associazione e dalla Cooperativa Sociale “Promozione Sociale e Solidarietà” del Centro Jobel di Trani e gode del patrocinio del Ministero delle Politiche Sociali e del lavoro, della Presidenza della Regione Puglia, della Città di Trani, della Direzione Regionale dei Musei della Regione Puglia e di Rai per il Sociale, oltre all’adesione di circa 30 realtà della cultura e del privato sociale locali e nazionali.

Rispondi