Su Italia 1 in prima visione assoluta la serie “FBI: Most Wanted”

Giovedì 12 agosto, in prime-time su Italia 1 appuntamento con la prima visione assoluta dell’action-crime “FBI: Most Wanted”, spin-off di “FBI”, prodotto dal pluripremiato Dick Wolf (Chicagofranchising, Law & Order).

“FBI: Most Wanted” – già rinnovata per una terza stagione – ha esordito sul network americano CBS risultando il nuovo titolo più visto della stagione.
La serie si concentra sulla divisione che ha il compito di rintracciare e catturare i criminali presenti nella lista dei più ricercati dal Bureau.

A capo della sezione Most Wanted, l’agente speciale e supervisore Jess LaCroix, esperto tracker e profiler interpretato dall’indimenticato dottor Dylan Walsh di Nip/Tuck, Julian McMahon. Sotto il suo comando un team di specialisti nella caccia all’uomo, ex militari e analisti il cui compito è assicurare alla giustizia i rimanenti tra i 521 fuggitivi più pericolosi secondo una lista stilata dall’FBI a partire dagli anni ’50.

Nel cast, oltre Julian McMahon, anche Kellan Lutz (Twilight), Roxy Sternberg (Mars), Keisha Castle-Hughes (Game of Thrones) e Nathaniel Arcand (The Lone Ranger).

EPISODIO 5 Il cecchino – LaCroix e la sua squadra danno la caccia a un uomo che riesce a rendersi invisibile perche’ e’ un cecchino, un veterano di guerra che disperato per la morte dei suoi compagni e in preda agli antidepressivi, uccide come se fosse ancora sul campo di battaglia.

EPISODIO 6 Il profeta – Il capo di una setta ordina ai seguaci piu’ fedeli di uccidere sua moglie e i suoi tre figli e poi si da’ alla fuga. Durante le ricerche, la squadra dell’FBI scopre che quest’uomo e’ nient’altro che un truffatore senza scrupoli.

EPISODIO 7 Spiriti del passato – LaCroix e la sua squadra seguono le tracce di Reg, un nativo americano che cerca disperatamente la figlia Audrey, per riparare agli errori che sente di aver commesso come marito e come padre. Reg ha scoperto che Audrey e’ stata rapita per essere sfruttata come prostituta e uccide tutti quelli che ostacolano la sua ricerca.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...