E’ di nuovo emergenza, reportage sul covid a TV7

Mai così tanti contagi da inizio pandemia: più di 300 i nuovi casi al giorno e il sistema sanitario è di nuovo in emergenza. A Tv7 in onda venerdì 12 novembre 2021, alle 23.su Rai1, un reportage dal titolo ‘Non è finita’, racconta i luoghi della quarta ondata. Lo sfogo dei medici contro i no vax e la stanchezza degli infermieri di nuovo in prima linea. In ‘Sulla propria pelle’  il racconto di Ciro, 20 anni, cacciato di casa quando ha dichiarato la propria omosessualità. Come Alessandro, di Catania, un trans allontanato dalle sorelle. Entrambi sono ospiti della casa dell’accoglienza Lgbt di Napoli, l’unica del sud Italia. ‘Con Terra di Nessuno’ il reportage al confine tra Bielorussia e Polonia dove  migliaia di persone ammassate, in condizioni estremamente difficili, chiedono aiuto. In ‘Affari e Veleni’ si parla di  Keu: è un rifiuto tossico, scarto della lavorazione delle concerie. Smaltito, troppo spesso e illegalmente, tra gli scarti edili e l’asfalto, nei cantieri o nelle campagne. In particolare sotto la provinciale 429 In Val D’Elsa, nel cuore della Toscana, ce ne sono sepolte 80 tonnellate. Dietro c’è la mano della ‘ndrangheta. ‘All’Opera!’ è un viaggio nel mondo del teatro : la riapertura al cento per cento ha rimesso in moto le produzioni di spettacoli, balletti e opere. Alla Scala di Milano e all’Opera di Roma fervono i preparativi per l’apertura della stagione lirica. Viaggio negli Stati Uniti con ‘Ritorno alla Grande Mela’, dopo diciotto mesi di chiusure. New York , metropoli cosmopolita per eccellenza, emblema della multiculturalità, ora rivale della Silicon Valley: le Big tech espandono la loro presenza e fioriscono le start up anche italiane.  Si parla anche di sport in ‘La maratona di Faniel’ : sul podio della maratona di New York non c’era un italiano da 24 anni. Eyob Faniel ha conquistato il bronzo nella competizione più famosa del mondo.  È arrivato in Italia a 11 anni dall’Eritrea dove i suoi genitori hanno vissuto e combattuto per l’indipendenza dall’Etiopia. In ‘Donna d’Abruzzo’ Donatella Di Pietrantonio racconta come si divide tra il lavoro di dentista pediatrica a Penne in provincia di Pescara e quello di scrittrice ormai proiettata in una dimensione internazionale. Anche in questa puntata ‘Come eravamo’: dagli archivi di Tv7, lo spopolamento delle campagne in Toscana. È il 1965. In migliaia se ne sono andati per diventare operai, artigiani e commercianti. E le terre, lavorate fino ad allora con ostinazione, si sono svuotate. 

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...