Gli eventi Mondadori a Bookcity Milano 2021

A Bookcity Milano 2021 sono in programma tanti interessanti eventi Mondadori:

Giovedì 18 novembre

Ore 18:30, Mondadori Megastore, Sala Eventi – Piazza del Duomo 1. Quando la rivalità porta al successo. Con Paola Calvetti, autrice di Le rivali (Mondadori), e Michaela Bellisario.
La solidarietà femminile può essere una straordinaria forza trainante, una complice ideale del talento e una spinta verso i vertici della professione. Ma la rivalità, unita a una buona dose di narcisismo, può cambiare il corso della Storia. Questo raccontano le vite di dieci donne straordinarie che, tra la fine dell’Ottocento e la metà del Novecento, si sono confrontate in segreto o a viso aperto e, per affermarsi, non solo hanno sfidato le norme sociali, ma si sono combattute l’un l’altra, lasciando un segno indelebile nell’industria, nella moda, nello spettacolo e nel giornalismo.

Venerdì 19 novembre

Ore 18:00, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, Auditorium – Via San Vittore 21. Purgatorio: il posto dove finiremo tutti. Con Aldo Cazzullo, autore di Il posto degli uomini (Mondadori).
Dopo il successo di A riveder le stelle Aldo Cazzullo prosegue il romanzo della Divina Commedia dedicando il nuovo libro al Purgatorio, da alcuni appassionati ritenuta la cantica più bella per la sua imprevedibilità, varietà di registri e ricchezza di figure indimenticabili.

Ore 19:00, Biblioteca Sormani, Sala del Grechetto – via Francesco Sforza 7. Possono i legami renderci liberi?  Con Cristina Dell’Acqua, autrice di Il nodo magico (Mondadori), e Giulio Guidorizzi.
Cristina Dell’Acqua torna a sondare il mondo classico a caccia di domande e risposte che illuminino anche il nostro presente. «In questo nuovo viaggio ci guideranno la fantasia di Omero, le donne, gli amici, le anime che Ulisse incontrerà e il nodo intricato e magico, che scopriremo legato a doppio filo a noi. Per ricordare, oggi e sempre, che nei legami è riposta la nostra libertà.»

Ore 19:00, Incontro online. Dall’io al noi. Costruire una mente consapevole, ecologica e gentile. Con Daniele Lumera, autore insieme a Immaculata De Vivo di La lezione della farfalla (Mondadori), Stefano Davide Bettera e Michaela Bellisario.
Sarà possibile accedere all’evento online collegandosi direttamente da bookcitymilano.it
Gli autori affrontano i temi del cambiamento e della ricerca interiore arricchiti da spunti pratici, che intrecciano saperi millenari a percorsi spirituali, filosofici e umani, supportati dalle più recenti ricerche scientifiche.

Ore 21:00, PIME, Pontificio Istituto Missioni Estere, Teatro – Via Mosé Bianchi 94. Camilla Boniardi: una storia cross-mediale. Con Camilla Boniardi, autrice di Per tutto il resto dei miei sbagli (Mondadori), e Chiara Oltolini.
L’autrice di Per tutto il resto dei miei sbagli (Mondadori) dialoga con Chiara Oltolini sul passaggio, che lei stessa ha vissuto e sperimentato, dal mezzo digitale a quello tradizionale della carta, in termini di linguaggio e creatività.

Sabato 20 novembre

Ore 11.30, Mondadori Megastore, Sala Eventi – Piazza del Duomo 1. I sogni infranti di una prostituta. Con Maria Pia Ammirati, autrice di Vita ordinaria di una donna di strada (Mondadori), e Giuseppe Lupo.
Una giovane donna bella, forte e intelligente che combatte per la sopravvivenza e che realizza che l’unico modo di salvarsi è abituarsi all’intimità di corpi che non conosce. Solo così riuscirà a sopravvivere a una vita spietata, una vita di prostituzione.

Ore 14:00, Auditorium Enzo Baldoni – via Quarenghi 23. Vivere meglio. Con Franco Berrino e Enrica Bortolazzi, autori di Il mandala della vita (Mondadori), e Daniele Bossari.
Un percorso per riscoprire l’armonia tra noi, le nostre vite e l’universo in cui siamo immersi, che passa attraverso l’alimentazione, la meditazione, il canto, la natura e la sapienza degli antichi.

Ore 14:30, Circolo Filologico Milanese, Sala Liberty – Via Clerici 10. Abitare una crepa della storia. Con Andrea Colamedici e Maura Gancitano, autori di L’alba dei nuovi dèi (Mondadori), e Diego Passoni.
Sono moltissime le somiglianze tra l’epoca che portò alla nascita della filosofia e quella attuale. Il crollo dei valori comuni, la morte degli dèi precedenti, l’aumento esponenziale della complessità, la sensazione diffusa di abitare una crepa della storia, e soprattutto l’urgenza di porre basi nuove al vivere comune. È fondamentale risalire alle strategie messe in atto dagli iniziatori della filosofia per reinventare il nostro modo di abitare il mondo contemporaneo. Mettendo in parallelo i due mondi – la polis greca e i social network, gli hypomnemata e gli smartphone, il politicamente corretto e la koinè, l’inconscio digitale e l’aretè – i due filosofi tracciano una serie di indicazioni per accogliere con lucidità, entusiasmo e consapevolezza l’alba dei nuovi dèi.

Ore 14:30, Borsa Italiana, Sala Gialla – Piazza Affari 6. La verità sul caso Moby Prince. Con Federico Zatti, autore di Una strana nebbia (Mondadori), e Gianluigi Nuzzi.
Sono passati trent’anni da quella che ancora oggi rimane la più grande tragedia della nostra marina civile. La sera del 10 aprile 1991 il traghetto di linea Moby Prince, in partenza dal porto di Livorno e diretto a Olbia, entrò in rotta di collisione con la petroliera Agip Abruzzo, all’ancora in rada, sfondandone la fiancata di dritta e provocando un incendio in cui persero la vita centoquaranta persone. Federico Zatti ricostruisce con dovizia di particolari quanto accaduto quella notte, ribaltando il punto di vista. Insieme alla disamina dei fatti e alle interviste ai protagonisti di quei tragici eventi, l’autore cerca di far luce sui molti interrogativi rimasti aperti, per diradare la nebbia che ancora avvolge il caso.

Ore 15:00, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, Auditorium – Via San Vittore 21. laF presenta La Tamburina di Le Carré: serie tv – proiezione per il pubblico dei primi due episodi.
La Tamburina (The Little Drummer Girl), serie tratta dall’omonimo best seller di John le Carré e firmata BBC/AMC, una spy story all’ultimo respiro con un grande cast: Alexander Skarsgård , Florence Pugh, Michael Shannon. Spionaggio, amore, intrighi politici, tradimento, manipolazione: un thriller che all’esordio ha incollato alla tv oltre 8 milioni di inglesi, ambientato nel 1979 e diretto da Park Chan-wook; dove nulla è come sembra e dove il confine fra eroe e cattivo, realtà e finzione, amore e odio è sottilissima.

Ore 16:00, PIME, Pontificio Istituto Missioni Estere, Teatro – Via Mosé Bianchi 94. A lezione con Norma: l’inglese è per tutti. Con Norma Cerletti, autrice di NormaL English. Il mio metodo fast, fun and fantastic (Mondadori).
Il metodo “Norma’s teaching” sta conquistando tutti: it’s fast, fun and fantastic. L’inglese con Norma non è più un nemico, ma un momento per divertirsi e scoprire che parlare e comprendere questa lingua meravigliosa non è un’impresa impossibile.

Ore 17:00, Società Umanitaria, Auditorium – Via San Barnaba 48. Di padre in figlio. Con Matteo Corona, autore di L’ombra del bastone – graphic novel  (Mondadori), Mauro Corona e Mauro Garofalo.
L’ombra del bastone è uno dei romanzi più celebri di Mauro Corona. Un “Malavoglia” d’alta quota, una lotta contro il destino, un uomo perseguitato dalla sorte e un paese determinato a mantenere i suoi segreti. La storia “del quaderno nero” viene ora riproposta in forma di graphic novel con un nuovo sorprendente finale dal figlio Matteo, illustratore sempre più apprezzato.

Ore 17:00, LaFeltrinelli – Galleria Vittorio Emanule II. Perché la Cina è pericolosa? Con Federico Rampini, autore di Fermare Pechino (Mondadori).
Un viaggio nel grande paradosso di una sfida planetaria. Federico Rampini racconta una faccia della Cina troppo nascosta e inquietante, che l’élite occidentale ha deciso di non vedere. Rivela il gioco dei corsi e ricorsi, tra due superpotenze che si studiano e si copiano a vicenda. E spiega il Nuovo Grande Esperimento Americano, che tenta di invertire il corso della storia prima che sia troppo tardi.

Ore 18:00, Associazione IBVA, piano terra – Via Calatafimi 10. Nessuno si salva da solo. Con Alessandra Carati, autrice di E poi saremo salvi (Mondadori), e Simonetta Sciandivasci.
Aida ha solo sei anni quando con la madre deve fuggire dalla sua casa in Bosnia a causa della guerra e arriva a Milano dove con la famiglia cercherà di ricominciare da capo. E poi saremo salvi è insieme un intenso romanzo di formazione, una saga familiare, l’epopea di un popolo, quello bosniaco, ma è soprattutto il racconto di come una piccola, densa vicenda privata può allargarsi fino a riflettere la tensione umana alla “casa” – Heimat, ovvero il posto del cuore in cui ci riconosciamo.

Ore 18:00, Salone della Cultura – Via Moncucco 35. La vita tragicomica in corsia. Con Giacomo Poretti, autore di Turno di notte (Mondadori), e Luca Doninelli.
Non tutti sanno che Giacomo Poretti prima di diventare un famoso con il Trio al cinema e a teatro ha lavorato per 11 anni come infermiere. Qui ce lo racconta. Con la leggerezza profonda che lo contraddistingue, Giacomo non solo ci racconta una storia, fatta di tante storie che ci fanno ridere e piangere, ma riesce, senza dare troppo nell’occhio, a farci pensare. Alla malattia, alla cura, alla paura e alla speranza: insomma, a quella cosa esaltante, spaventosa e inesplicabile che chiamiamo vita

Ore 18:00, Teatro Asteria – Piazza Carrara 17. In viaggio con Fabio. Con Fabio Volo, autore di Una vita nuova (Mondadori), e Marina Speich.
Fabio Volo torna a Bookcity per festeggiare con i suoi lettori il suo undicesimo romanzo. Un inno alla leggerezza, un libro “cabrio”: un lungo viaggio a bordo di una Fiat Spider, pieno di divertentissimi imprevisti e di scoperte, delle bellezze che a volte non si vedono mentre siamo concentrati a fare quello che gli altri si aspettano da noi.

Ore 18:30, Raffles Milano Istituto Moda e Design – Via Felice Casati 16. Storie sulla pelle. Con Lucille Ninivaggi, autrice di La tatuatrice gentile (Mondadori), e Annie Mazzola.
Lara, tatuatrice aperta all’ascolto, riempie d’inchiostro le vite degli altri e si fa custode delle storie di donne coraggiose che non vogliono permettere al male che le ha investite di fermarle.

Ore 19:00, Triennale Milano, Salone D’onore – Viale Alemagna 6. Una storia di vita, di autismo e di amore. Con Eleonora Daniele, autrice di Quando ti guardo negli occhi (Mondadori), e Claudia Rossi.
Eleonora Daniele per la prima volta racconta la storia di suo fratello Luigi, affetto da autismo grave e scomparso nel 2015. Una storia di amore incondizionato e di lotta contro le ingiustizie.

Ore 20:00, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, Auditorium – Via San Vittore 21. Il futuro e la fisica quantistica. Con Gabriella Greison, autrice di Guida quantistica per anticonformisti  (Mondadori).
Gabriella Greison, fisica, attrice e divulgatrice scientifica, racconta la rivoluzione quantistica e le sue applicazioni pratiche, che hanno già cambiato il nostro quotidiano.

Domenica 21 novembre


Ore 10:00, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, Sala Biancamano – Via Olona 6. Essere interista. Con Tommaso Labate, autore di Interista social club (Mondadori), Nicola Savino e Fabrizio Biasin.
Tommaso Labate prende le mosse dalla recente vittoria dello scudetto del 2021 da parte della sua Inter per accompagnare il lettore in un vero e proprio viaggio nell’interismo. Una riflessione in cui sport e costume, analisi e narrazione si intrecciano fino a toccare la società, la cultura e la politica del Paese nel suo complesso. Un viaggio al termine di notti insonni in cui, sullo sfondo dei ricordi, si stagliano avvenimenti felici, come la conquista dello scudetto del 2008, o delusioni laceranti, come il titolo perso all’ultima giornata il 5 maggio 2002, fatidica data dalla quale Labate trae spunto per imbastire uno dei capisaldi della sua personale analisi dell’indole interista.

Ore 10:30, Società Umanitaria, Auditorium – Via San Barnaba 48. Il viaggio interiore di un adolescente. Con Daniele Mencarelli, autore di Sempre tornare (Mondadori), Michele Bravi e Luca Dini.
La storia di Daniele un ragazzo di diciassette anni e del suo viaggio picaresco e intimo, che ha dentro di sé il sole di un estate in cammino lungo l’Italia e che possiede l’energia impaziente degli anni dell’ adolescenza.

Ore 11:00, Teatro Carcano – Corso di Porta Romana 63. Viaggio nella memoria. Con David Grossman, autore di La vita gioca con me (Mondadori), e Alessandra Tedesco.
Prenotazione obbligatoria dei biglietti via e-mail a info@teatrocarcano.com oppure ritiro dei biglietti in botteghino (lunedì-domenica – dalle ore 10.00 alle ore 18.30 – orario continuato).
“Tuvia era mio nonno. Vera è carolimia nonna. Rafael, Rafi, mio padre, e Nina… Nina non c’è. Nina non è qui. È sempre stato questo il suo contributo particolare alla famiglia”, annota Ghili nel suo quaderno. Ma per la festa dei novant’anni di Vera, Nina è tornata e questa volta sembra che non abbia intenzione di fuggire. Vuole che sua madre le racconti finalmente cosa è successo in Jugoslavia, nella “prima parte” della sua vita. Tutti insieme faranno un viaggio catartico sull’isola di Goli Otok, dove memoria e oblio si confondono in un’unica testimonianza imperfetta. Con La vita gioca con me David Grossman ci ricorda che scegliere significa escludere e vivere è un continuo, maldestro tentativo di ricomporre.

Ore 11:30, LaFeltrinelli – Piazza Piemonte 2/4. Poker Giallo. Con Diego Lama, autore di Tutti si muore da soli (Mondadori), Piergiorgio Pulixi, autore di Per mia colpa (Mondadori), Serena Venditto, autrice di Grand hotel (Mondadori), Sara Vallefuoco, autrice di Neroinchiostro (Mondadori), e Paola Pioppi.
I quattro autori si confrontano sul giallo, un genere che ha elementi narrativi ben definiti che in realtà risultano essere i germi creativi su cui si fonda l’estro degli autori.

Ore 12:00, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci, Auditorium – Via San Vittore 21. Le figurine Panini: memoria collettiva. Con Luigi Garlando, autore di L’album dei sogni (Mondadori), e Fulvio Collovati.
C’è un momento cruciale, in questa storia ed è verso la fine della Seconda guerra mondiale, quando Olga, vedova di Antonio Panini, decide, insieme ai suoi otto figli, di acquistare l’edicola di corso Duomo, nel centro di Modena. Da lì inizia così una delle più affascinanti avventure imprenditoriali italiane, fatta di spirito d’iniziativa, fiuto per gli affari, passione, lavoro, inventiva. La storia di una grande famiglia nell’Italia del dopoguerra, del boom economico e quando il calcio diventa un fenomeno popolare. Le figurine Panini da allora hanno fatto sognare milioni di italiani.

Ore 13:00, Triennale Milano, Saletta Lab – Viale Alemagna 6. La libertà. Qualcosa di molto dolce. Giovanna Giordano, autrice di Il profumo della libertà (Mondadori), e Luca Chieregato.
Un giovane eroe gentile viaggia su una nave. Si chiama Antonio Grillo e ha vent’anni quando nel 1923 lascia la Sicilia per gli Stati Uniti. Ama Gesso, il suo paese natale, ma il richiamo dell’ignoto è troppo forte, impellente mettere le ali alla propria libertà. Molti sono i miraggi e gli incontri nel turbine del viaggio di mare. Ovunque Antonio cerca e trova la saggezza, più forte degli eserciti che marciano sul mondo, e prova tenerezza verso uomini e animali, da sempre leali compagni degli eroi.

Ore 14:00, Triennale Milano, Agorà – Viale Alemagna 8. Luce dentro. Con Carmine Abate, autore di Il cercatore di luce (Mondadori), e Alessandro Zaccuri.
Un storia corale dove i temi universali della vita, la natura e la morte si intrecciano tra loro e dove emerge la travolgente storia umana della figura del grande pittore Segantini.

Ore 14:00, Palazzo Moriggia, Museo del Risorgimento – Via Borgonuovo 23. Una donna italiana. Con Giuseppe Catozzella, autore di Italiana (Mondadori), e Simonetta Sciandivasci.
Italiana ricostruisce le vicende umane, sentimentali e politiche di Maria Oliverio, passata alla storia come Ciccilla, attraverso i faldoni dei processi per omicidio a suo carico. Ciccilla combatte per conquistarsi un futuro come donna in una nazione che ancora non esiste ma che forse sta nascendo con lei. Catozzella mescola documenti della metà dell’Ottocento e leggenda, disegna dramma famigliare e dramma storico ed evoca l’epica grandezza di una guerra quasi ignorata, la guerra civile italiana combattuta in un mulinare di passione, sangue e speranza, come nella tradizione dei poemi cavallereschi, del melodramma e del cinema americano.

Ore 14:30, ISPI, Palazzo Clerici, Sala Corte – Via Clerici 5. Una biografia politica di Angela Merkel. Con Tonia Mastrobuoni, autrice di L’inattesa (Mondadori), e Mario Monti.
Tonia Mastrobuoni, inviata di Repubblica in Germania, ci racconta, attingendo a testimonianze inedite e con una penna appassionata, la storia di Angela Merkel. La misteriosa scienziata emersa dalle macerie del Muro di Berlino che in pochi anni conquista il partito di Helmut Kohl. La cancelliera che trasforma la Germania nel Paese più potente d’Europa. La donna dell’Est, la figlia di un pastore protestante che blinda precocemente la sua vita privata e occupa per trent’anni il centro della scena politica tedesca: batte i rivali e cannibalizza gli alleati.

Ore 15:30, ARCI Bellezza, Palestra Visconti – Via Bellezza 16A. Legami indissolubili. Con Valentina D’Urbano, autrice di Tre gocce d’acqua (Mondadori), e Jonathan Bazzi.
Celeste e Nadir non sono fratelli, non sono nemmeno parenti, non hanno una goccia di sangue in comune, eppure sono i due punti estremi di un’equazione che li lega indissolubilmente. A tenerli uniti è Pietro, fratello dell’una da parte di padre e dell’altro da parte di madre. Un romanzo che cala i suoi personaggi in un’attualità complessa e contraddittoria, che indaga la fragilità e la resilienza dei corpi e l’invincibilità di certi legami, talmente speciali da sfuggire a ogni definizione. Come quello tra Celeste e Nadir, che per la lingua italiana non sono niente, eppure in questa storia sono tutto.

Ore 17:30, Mondadori Megastore, Sala Eventi – Piazza del Duomo 1. La vita non è un film (o forse sì). Con Elisa Pellegrino, autrice di Albicocche al miele (Mondadori), e Marta Perego.
Come i film, i libri e le serie tv fanno da specchio, ma al tempo stesso costruiscono, l’immaginario della nostra vite.

Ore 18:00, Palazzo Reale, Sala Conferenze – Piazza del Duomo 12. Scoprire l’arte contemporanea. Con Flavio Caroli, autore di I sette pilastri dell’arte di oggi (Mondadori).
Flavio Caroli, tra i più noti e stimati critici e storici dell’arte italiani, ci ha fatto innamorare delle grandi opere del passato. Nel suo ultimo libro ci accompagna alla scoperta dell’arte contemporanea. E lo fa individuandone i «pilastri», perché «non si può capire l’arte d’oggi se non se ne conoscono almeno le fondamenta».  Tra ricordi personali, aneddoti e interpretazioni poetiche, accompagnati dalle immagini dei capolavori degli ultimi settant’anni, ci guida in un viaggio meraviglioso per comprendere e apprezzare l’arte contemporanea.

Ore 18:00, PIME, Pontificio Istituto Missioni Estere, Teatro – Via Mosé Bianchi 94. Come la ‘ndgrangheta si è infiltrata al Nord. Con Nicola Gratteri, autore insieme a Antonio Nicaso di Sotto assedio (Mondadori), e Cesare Gluzzi.
Oggi la criminalità organizzata non ha più bisogno di sparare, ha acquisito la capacità di muoversi sottotraccia, senza suscitare clamore o allarme, dilagando, apparentemente senza freni. In Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Piemonte, così come in Valle d’Aosta, Liguria e Trentino, le mafie raramente sono giunte con le armi in pugno. Si sono piuttosto presentate con il volto rassicurante di figure professionali in grado di offrire servizi e soluzioni a basso costo, a partire dallo smaltimento dei rifiuti fino a una sorta di welfare di prossimità, più efficace rispetto a quello spesso carente dello Stato.

Ore 18.30, Società Umanitaria, Sala Facchinetti – Via San Barnaba 48. La genitorialità consapevole inizia in gravidanza. Con Cecilia Antolini, autrice insieme a Silvia Dalvit  di Il parto positivo (Mondadori), e Alli Beltrame, autrice di Perché fai così? (Mondadori).
Cos’hanno in comune l’educazione responsabile e la preparazione di un parto positivo? Moltissimo! Una cosa su tutte: trovare il senso in cose/emozioni/fatti che ci appaiono inizialmente illogici. Questa ricerca di senso e l’impegno ad esprimerlo nei nostri comportamenti da genitori inizia in gravidanza e non finisce mai.

La partecipazione agli appuntamenti di Bookcity Milano è gratuita, con prenotazione obbligatoria (a eccezione degli incontri in libreria). Le prenotazioni possono essere effettuate a partire dall’8 novembre, sul sito di Bookcity Milano (bookcitymilano.it)
L’accesso agli eventi sarà possibile solo con Certificazione Verde COVID 19 (Green Pass) valida. Sarà necessario indossare la mascherina per tutta la durata degli eventi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...