Dal 10 dicembre 2021 al 2 gennaio 2022 al Teatro Manzoni di Milano in scena “Scusa sono in riunione… ti posso richiamare?”, una commedia di Gabriele Pignotta, che è anche protagonista con Vanessa Incontrada. Le dichiarazioni del cast

Dal 10 dicembre 2021 al 2 gennaio 2022 al Teatro Manzoni di Milano andrà in scena lo spettacolo “Scusa sono in riunione… ti posso richiamare?”, una commedia scritta e diretta da Gabriele Pignotta, che è anche protagonista con Vanessa Incontrada, insieme a Fabio Avaro, Siddhartha Prestinari e Nick Nicolosi.

“Il titolo rappresenta quello che viene raccontato, è un po’ un tormentone dei tempi moderni, è la frase dell’uomo eternamente impegnato che non si ferma mai, che è alla ricerca di qualcosa, che non sa più godersi ogni angolo della propria vita. Lo spettacolo è la fotografia di questa generazione intesa come momento storico vissuto da tutti noi, di persone che corrono da una parte all’altra alla ricerca di una felicità che forse non vogliono mai trovare. La storia è rappresentata da questi cinque amici che credono nell’amicizia, in una società migliore e si ritrovano dopo quindici anni portatori di instabilità, di insoddisfazione e raccontano al pubblico attraverso cinque punti di vista diversi il loro percorso di precarietà. La commedia è sempre stata un po’ maschilista, infatti i meccanismi comici erano affidati agli uomini, invece Vanessa e Siddhartha hanno due ruoli che spesso questo genere teatrale non ha. Io interpreto un perdente, un romantico, un personaggio che mi piace molto. L’ambientazione è la contemporaneità“, ha esordito Gabriele Pignotta in conferenza stampa al Teatro Manzoni di Milano.

“Alice è una donna che crede nell’amicizia, che cerca di proteggere quelli a cui vuole bene, è interessante. E’ molto diversa da me, forse l’unico aspetto in comune è il fatto di essere multitasking, anch’io mi divido tra lavoro e famiglia. Lei invece non ha figli, è cinica, è brava nel suo lavoro, non crede nell’amore“, ha detto Vanessa Incontrada

“Non posso dire molto, è un personaggio che accende la miccia con il suo atteggiamento per una virata della storia in una determinata maniera. Lorenzo non crede nei valori, distrugge tutto ciò che ha davanti pur di raggiungere i propri obiettivi“, queste le parole di Nick Nicolosi.

“E’ una ragazza quarantenne insicura, fragile, romantica, che è in lotta con l’amore e cerca un costante equilibrio nella sua esistenza. E’ felicissima di ritrovarsi in questa reunion con i suoi amici perchè crede fortemente nel gruppo. Il primo tempo racconta drammaturgicamente tutti i personaggi, nel secondo Nicole perde le staffe ed è un fil rouge di tutti gli accadimenti“, ha raccontato Siddhartha Prestinari.

“Io sono Tommy, rappresento forse quello che è il personaggio apparentemente equilibrato, stabile, che sembrerebbe aver trovato l’equilibrio, è sposato, ha dei bambini ma durante la commedia si svela che queste persone che sembrano tranquille e accasate, forse dentro hanno qualcosa che si muove e che le spingono alla ricerca di una vibrazione diversa“, ha chiosato Fabio Avaro.

Pignotta dipinge il ritratto della sua generazione, quella dei quarantenni di oggi, abbastanza cresciuta da poter vivere inseguendo il successo e la carriera, ma non abbastanza adulta da poter smettere di ridere ed ironizzare su se stessa. Ex ragazze ed ex ragazzi che senza accorgersene sono diventati donne e uomini con l’animo diviso tra le ambizioni ed i propri bisogni di affetto, ma anche in fondo persone portatrici sane di un fallimento sentimentale vissuto sui ritmi frenetici di un’esistenza ormai dipendente dalla tecnologia che non lascia spazio ad un normale e sano vivere i rapporti interpersonali! Cosa succederebbe se queste stesse persone, per uno scherzo di uno di loro, si ritrovassero protagonisti di un reality show televisivo? La risposta rimane di proprietà di un pubblico che dopo avere riso di se stesso si interrogherà a lungo sul senso di molti aspetti della sua vita.

Scusa sono in riunione…ti posso richiamare? è un’attuale e acutissima commedia degli equivoci che, con ironia, ci invita a riflettere sull’ossessione della visibilità e sulla brama di successo che caratterizzano i nostri tempi.

Per San Silvestro sono previste 2 recite, alle ore 17,30 e alle ore 21,30. Al termine dello spettacolo delle ore 21,30 la Compagnia festeggerà dal palcoscenico l’arrivo del nuovo anno insieme al pubblico seduto in sala. All’uscita verrà offerto al gentile pubblico un omaggio ben augurale.

Inoltre in occasione della recita delle ore 21,30 sarà possibile cenare nel foyer del Teatro a partire dalle ore 20,30. Info su prenotazione, prezzo e menù sul sito del Teatro:  http://www.teatromanzoni.it.

di Francesca Monti

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...